Vestiti per animali: sì o no?

Sono poche le cose che ci fanno sorridere come quando vediamo un animale con dei vestitini o accessori. Molti dicono che i cani, per esempio, ne hanno bisogno, che non è solo un capriccio. Cosa c’è di vero in questa questione relativa ai vestiti per gli animali domestici?

È vero che molte razze si sono evolute e sono cambiate, tanto che non è più possibile per loro adattarsi ad un habitat naturale come quello in cui vivono. Si sono conformati ad essere animali domestici, a trovare il caldo quando fa freddo e a stare freschi nei giorni più caldi.

I vestiti per animali sono necessari?

vestiti per gatto

Come molti direbbero, questa è una domanda da un milione di dollari. Ebbene, è vero che ci sono cani più freddolosi di altri. Ognuno deve conoscere il proprio animale e notare se cerca sempre di trovare un posto caldo in cui rifugiarsi o se sta sempre attaccato alla stufa.

D’altro canto, i cambiamenti di temperatura non fanno bene. Immaginate un giorno d’inverno nel quale siete in casa insieme, accanto alla stufa. Ma arriva il momento di uscire e dovete andare per strada a fargli fare i suoi bisogni. Ebbene, passare dal caldo al freddo in pochi secondi può rappresentare uno shock per il suo corpo. In questo caso, sarebbe opportuno infilargli un cappottino.

È vero che gli animali hanno il pelo che li protegge dal caldo e dal freddo, ma ci sono occasioni particolari in cui dobbiamo ricrederci.

Ci sono anche razze come lo Yorkshire che soffrono di più il freddo, perché la loro massa corporea è ridotta. Se lo coprite con una coperta in casa e gli infilate il cappottino per uscire, di certo lo apprezzerà.

Tipi di cani a rischio

E per concludere, anche questi cani potrebbero aver bisogno di essere coperti: gli anziani e i cuccioli. I primi ne hanno bisogno perché, con l’età, i loro muscoli si indeboliscono e i loro sistemi di difesa non funzionano più come prima, quindi un brusco cambiamento di temperatura potrebbe farli ammalare.

I cuccioli arrivano al mondo dopo diverse settimane nella pancia della mamma, caldi e circondati dai loro fratellini. Arrivare in un mondo freddo può rappresentare uno shock per loro, e per questo molti passano il tempo a tremare. Coprirli con una copertina e scaldarli con le nostre mani o abbracciandoli è la cosa migliore per farli sentire bene.

Per vestire un cane in maniera corretta, il vestito deve arrivare fino alla base della coda. I lombi posteriori, forse per il fatto che hanno meno grasso, sono una delle parti che soffrono maggiormente il freddo. Quindi, i modelli che lasciano scoperta questa zona sono realizzati così solo per una questione di moda e non tenendo conto delle reali necessità dell’animale.

Moda canina: il rovescio della medaglia

Come abbiamo detto, gli animali possono, in situazioni particolari, avere bisogno di vestiti. Tuttavia, bisogna considerare anche il rovescio della medaglia: la moda canina. Ovvero, vestire gli animali per puro piacere. Sì o no?

La risposta dipende da diversi fattori. Sono questi:

  • Materiali comodi per gli animali. I materiali devono essere adatti a loro e non causare prurito o fastidio
  • Non devono limitare i movimenti.
  • Il vostro gusto personale. Non è vietato vestire i nostri animali domestici, quindi siete voi a dover decidere se farlo o meno.

Anche se la decisione è vostra, ricordate sempre che dovete scegliere per il bene del vostro animale. Se si sente a disagio, vuole spogliarsi, il vestito gli prude o gli dà fastidio, la cosa migliore da fare è abbandonare l’idea di vestirlo.

Tuttavia, se l’animale si sente a suo agio e il materiale è di buona qualità, ben venga! Sui gusti non c’è nulla di scritto.