Setter Inglese: caratteristiche e cure

· 12 Maggio 2016

Il Setter Inglese è una razza molto antica di cani da caccia, e deve il suo nome proprio alla sua capacità di puntare le prede. Oggigiorno è più facile incontrarlo tra le mura domestiche che come cane da caccia.

Se gli si dà la possibilità di praticare abbastanza attività fisica, il Setter Inglese vanta una buona predisposizione per la vita in spazi ridotti; è inoltre particolarmente adatto per i padroni alle prime armi.

Si caratterizza, all’interno del nucleo famigliare, per il suo essere affidabile, amichevole, buono con gli altri cani (ricordate che a questo proposito la socializzazione gioca un ruolo fondamentale), ma non particolarmente portato al ruolo di cane da caccia, poiché tende ad avere molta fiducia anche verso gli estranei.

Caratteristiche fisiche

setter inglese triste

Autore: Jan

I Setter Inglesi sono cani dal pelo di media lunghezza e con un peso che varia tra i 25 e i 30 kg. In media vivono tra gli 11 e i 15 anni, e gli esemplari maschi tendono a superare in grandezza le femmine.

Si tratta di una razza molto energica, perfetta dunque per famiglie attive o proprietari giovani. Attenti però agli animali più piccoli: a causa della loro natura di cacciatori, tendono a cacciare gatti e roditori.

Sono cani intelligenti ed agili, facili da allenare una volta dominata la loro grande energia e abbastanza pazienti.

Non eguagliano in allegria i Setter Irlandesi, né sono così diffidenti con gli estranei come i Gordon Setter. In generale, si possono definire cani gentili, amorevoli e affettuosi, dediti alla loro famiglia, socievoli con gli anziani e particolarmente portati nelle relazioni con i bambini.

Sanno rimanere tranquilli all’interno di spazi chiusi, ma all’aperto amano correre e giocare con altri cani e persone. La ricetta della felicità per questa razza saranno le corse giornaliere, giocare senza guinzaglio o in un’area recintata, così come le belle camminate al parco o nelle aree immerse nel verde.

Addestramento

Pur essendo cani tendenzialmente affettuosi e sensibili, i Setter Inglesi possono essere leggermente caparbi. Per combattere questo tipo di atteggiamenti, sarà opportuno fornir loro un addestramento affettuoso ma rigoroso fin da cuccioli, oltre a stabilire dei limiti che facciano ben intendere qual è il loro ruolo. In questo modo eliminerete qualsiasi problema di convivenza.

Scartate tecniche di addestramento molto severe. Un dolcetto o un regalo per ricompensarlo ogni volta che si comporterà come volete, funzioneranno meglio che una voce arrabbiata.

Essendo stati addestrati per secoli al lavoro a distanza rispetto al cacciatore, sono predisposti alla presa indipendente di decisioni. Ciò significa che dovrete escogitare metodi divertenti per catturare la loro attenzione.

Cure

Trattandosi di una razza particolarmente atletica, i Setter Inglesi spiccano per le loro doti di agilità ed obbedienza. Grazie alla loro tolleranza e al loro amore per le persone, possono inoltre essere addestrati come cani da terapia.

I Setter Inglesi sono cani generalmente sani; tuttavia, come ogni razza, sono maggiormente inclini a contrarre alcune determinate malattie. Non tutti i Setter svilupperanno i disturbi di seguito elencati; tuttavia, si raccomanda di vigilare sempre sulla loro salute. Ecco le principali malattie che possono colpire un Setter Inglese:

Displasia dell’anca

Si tratta di una condizione ereditaria che corrisponde ad una leggera dislocazione del femore rispetto all’articolazione dell’anca. Alcuni cani mostrano dolore e zoppia in una o entrambe le zampe posteriori, ma i sintomi della malattia potrebbero anche essere nulli.

Nonostante la displasia sia nella maggior parte dei casi ereditaria, essa può anche essere dovuta a fattori ambientali – come una crescita rapida a causa di una dieta troppo ricca di calorie–, o a lesioni avvenute a seguito ad un salto o ad una caduta.

Ipotiroidismo

muso di setter inglese

Autore: Foggy Bummer

L’ipotiroidismo è dovuto ad un livello eccezionalmente basso di ormoni, causato dalla ghiandola tiroide. Un sintomo marginale della malattia può essere l’infertilità. I segnali più evidenti sono l’obesità, la pigrizia mentale, bassi livelli di energia, palpebre cadenti e vampate di calore irregolari.

La pelliccia del cane diventerà ruvida, fragile e comincerà a cadere, mentre la pelle si farà scura e dura. L’ipotiroidismo può essere trattato attraverso l’uso giornaliero di farmaci, che dovranno essere assunti per tutta la durata della vita del cane. La vita felice e piena di un cane non sarà pregiudicata dal trattamento per la tiroide.

Sordità

La sordità è un disturbo piuttosto comune in questi esemplari, che può rappresentare una sfida non da poco, sia per il cane che per il padrone. Alcune forme di sordità e di perdita dell’udito possono essere corrette mediante l’assunzione di medicinali o grazie ad interventi chirurgici, nonostante spesso non esistano cure per questo tipo di disturbo. Un cane sordo richiederà molto tempo e pazienza; tuttavia, esistono ormai svariati prodotti volti a migliorare la qualità della vita dei cani sordi, come i collari vibranti, che semplificheranno la vostra vita e quella del vostro cane.

In generale, i Setter Inglesi sono cani facili a cui badare, per questo sono particolarmente adatti a proprietari principianti. Richiederanno soltanto una dieta adeguata ad ogni fase di sviluppo, costanti attenzioni veterinarie, un trattamento affettuoso, educazione e tanta attività all’aria aperta.

Imagini per gentile cortesia di Jan e Foggy Bummer.