Le spighe, un pericolo sconosciuto per il vostro cane

Le spighe, un pericolo sconosciuto per il vostro cane

Ultimo aggiornamento: 24 marzo, 2017

Le spighe sono un’“erba” comune quasi ovunque, che abitiate in campagna o in città. Quando portiamo a passeggiare il nostro cane, spassarsela nei prati è una delle cose che gli piace di più. E quando parliamo di prato ci riferiamo ad un pezzetto di terra che si trova in città.

Tuttavia, lì è molto probabile trovare delle spighe, e queste rappresentano un pericolo enorme per il vostro animale. Vi spieghiamo perché.

I pericoli delle spighe

Le spighe sono formate da piccole punte che si staccano facilmente dalle piante e che, con un po’ di vento, si muovono con facilità.

Ciò fa sì che possano impigliarsi facilmente nel pelo degli animali, compreso il vostro. È vero che è molto complicato toglierle dal pelo, ma non è questa la cosa che ci deve preoccupare di più.

C’è infatti un pericolo molto più serio e per il quale dobbiamo evitare ad ogni costo che il nostro cane si avvicini alle spighe. Queste infatti non si fermano nel pelo, ma avanzano attraverso la pelle. Si infilano in parti delicate come tra le dita, negli occhi, nelle orecchie, nel muso, e possono provocare danni gravi.

Se le spighe si attaccassero a noi, potremmo sbarazzarci di loro in modo molto semplice. Ci potremmo scuotere, e via. Invece, nel caso del nostro cane, la cosa sembra più complicata. L’animale cammina a testa bassa senza preoccuparsi di cosa gli si impiglia nel pelo.

Inoltre, i cani adorano i prati e la natura. Anche se abitate in città, non appena vedono un pezzetto di terra o una linea d’erba, ci vanno di corsa. Purtroppo, è facile trovare questo pericolo anche in parchi e luoghi delle città dove il nostro animale ama andare.

Come capire se il mio cane ha delle spighe nel corpo

Così come a noi dà enormemente fastidio una scheggia o qualsiasi altra piccola cosa con cui ci pungiamo, anche al cane darà molto fastidio avere una spiga infilata nella pelle. I sintomi che potreste notare nel suo corpo sono:

  • Occhio mezzo chiuso o gonfio. Può darsi che una spiga gli si sia infilata in un occhio. Questa non solo gli causerà dolore, ma potrebbe anche provocare un’ulcera nella cornea oppure un’infezione oculare.
  • Starnuti senza ragione apparente. Se non l’ha mai fatto e ora inizia a starnutire di continuo, oppure si strofina il muso con le zampe in modo compulsivo, è possibile che stia soffrendo per una spiga. Questi movimenti in questi casi sono positivi, poiché il cane potrebbe riuscire a rimuovere la spiga. Tuttavia, potrebbe anche non riuscirci, e la spiga resterebbe lì, creando pus o problemi maggiori.
  • Se si lecca troppo le zampe. Come abbiamo detto prima, una delle zone in cui le spighe si infilano facilmente è tra le dita. Quindi, se si lecca in modo insistente o addirittura compulsivo le zampe, non c’è dubbio, ne avrà una tra le dita.
  • Se muove la testa da un lato all’altro. Potrebbe farlo perché ha una spiga all’interno dell’orecchio. È uno dei casi più comuni e non si risolverà da solo. Di fatto, con quei movimenti il vostro cane potrà solo peggiorare le cose, facendo in modo che la spiga si sposti ancora di più verso l’interno.

Di fronte a uno qualsiasi di questi segnali o a qualche altra stranezza che notate nel vostro cane, correte dal veterinario. Lui potrà capire cosa sta succedendo e, nel caso in cui si tratti di spighe, potrà estrarle in modo semplice e rapido per evitare problemi più seri.