Tecniche di addestramento del cane

Addestrare il vostro cane porta molti vantaggi, sia per voi che per lui.
Tecniche di addestramento del cane

Ultimo aggiornamento: 23 giugno, 2022

I cani sono animali intuitivi le cui abitudini dipendono dalla casa che li accoglie. Le tecniche di addestramento del cane servono ad aiutare il vostro amico ad ambientarsi in casa. Diamo un’occhiata ai diversi tipi di tecniche, con i loro pro e contro, per addestrare il vostro animale domestico.

Passare del tempo a insegnare al cane dei trucchi è un’attività può rafforzare il vostro rapporto.

Rinforzo positivo

Questa tecnica consiste nel premiare il cane quando fa qualcosa che ci piace. Se lo premiamo per un comportamento corretto, il cane vorrà ripeterlo. In genere si ricorre al cibo e alle carezze, ma i cani sono in grado anche di capire quando li lodate. Per questo motivo, è necessario creare una sorta di codice tra uomo e animale.

Ad esempio, quando giochiamo con il cane, entrambi usiamo tutte le nostre energie finché non ci stanchiamo. Quando si è stanchi, ci si ferma, e questo è un segno che il gioco è finito. Sia le persone che gli animali sono in grado di comprendere questa situazione.

Il lato negativo, secondo alcuni allenatori, è che questo tipo di addestramento non risulta essere sufficiente, soprattutto nel caso dei cani da lavoro.

Padrona accarezza il cane

Tipi di addestramento positivo del cane

Di seguito troviamo le diverse tecniche che vengono applicate quando si impartiscono ordini o si prepara l’animale a gestire un’emozione:

  • Uso di clicker: si associa il suono di un clicker al premio. Così, il cane collegherà il suono all’ordine, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno una ricompensa.
  • Estinzione: consiste nell’evitare di rafforzare i comportamenti indesiderati tramite carezze. Ad esempio, quando il cane abbaia.
  • Comportamento incompatibile: si rafforza un comportamento per impedirgli di farne un altro.
  • Segno di assenza di rinforzo: se il cane non obbedisce non viene premiato, e si indica la mancanza di ricompensa con un gesto.
  • Controcondizionamento: cerca di modificare l’emozione legata a uno stimolo. Ad esempio, se il cane ha paura delle bici, quando ne vede una gli daremo un premio.

Addestramento tradizionale del cane

Si basa esclusivamente sulla punizione. Veniva usato per addestrare altri animali oltre ai cani. Non viene quasi più utilizzato e viene pesantemente criticato dalle associazioni per i diritti degli animali.

È stato dimostrato che il cane non comprende la punizione. Inoltre, quando lo puniamo, l’animale perde fiducia in noi, con conseguente deterioramento del rapporto. Ciò porta il cane ad essere nervoso e stressato e in alcuni casi ad assumere un comportamento imprevedibile, che può portare a conseguenze disastrose.

Nuovi tipi di addestramento

Si tratta di forme complementari di addestramento che possono essere applicate in combinazione all’addestramento tradizionale:

  • Addestramento basato sull’etologia o sul comportamento della razza: si basa sull’osservazione del comportamento naturale del cane ed è molto diffuso. Rispetta i loro istinti e promuove soprattutto il gruppo sociale.
  • Addestramento all’obbedienza di base: il cane viene condizionato a comportarsi in modo adeguato alla vita con l’essere umano. L’addestramento positivo viene utilizzato per insegnargli i comandi di base.
  • Formazione per funzioni speciali: è l’addestramento per cani da lavoro, come cani guida o soccorritori. Sono inclusi anche quelli da guardia, da difesa, da competizione, ecc.
Carlino che raccoglie un frisbee nel parco

Come scegliere la tecnica di addestramento del cane più adatta?

Per scegliere una tecnica dovete tenere conto del carattere del vostro cane e delle vostre capacità di applicarla. La scelta sarà determinata dal grado di difficoltà che incontrerete. È consigliabile che la tecnica venga scelta in base al carattere del cane. Rispettare il loro comportamento naturale e rafforzare il vostro legame sono fattori essenziali.

Passare del tempo a insegnare dei trucchi al cane è un’attività può rafforzare il vostro rapporto. E se preferite, potete rivolgervi ad un addestratore di cani. Infatti, esistono diversi tipi di corsi di formazione che potete seguire insieme al vostro migliore amico.

Per addestrare il vostro animale domestico da solo, dovrete tenere conto preventivamente dei seguenti punti:

  • Riducete lo stress: i cani stressati si comportano male. Per questo motivo, vi consigliamo di abbassare il loro livello di stress, stimolandoli con le carezze.
  • Siate pazienti: addestrare il cane è un compito che durerà tutta la vita. Ci vorrà tempo e fatica per ottenere risultati.
  • Comunicate con il cane: dovete imparare a capirvi con il vostro animale domestico. Potrebbe non obbedire perché non vi capisce e non perché non voglia.
  • Capite il vostro cane: è un cane, e se sbaglia non lo fa per malizia. Non arrabbiatevi. Se si comporta male, di solito è dovuto alla nostra negligenza verso le sue esigenze e alla mancanza di addestramento.

L’addestramento non è una pratica di sottomissione reciproca. È una buona abitudine che pacifica la convivenza e stabilisce regole e limiti. Tra i vantaggi che porta vi sono una maggiore sicurezza nell’animale, una routine stabilita e la prevenzione di eventuali disastri in casa.

In particolare se si tiene conto del carattere dell’animale, educarlo a conformarsi ai suoi istinti e a sentirsi soddisfatto farà la differenza tra un amico e un cane nervoso.

Potrebbe interessarti ...
Addestramento positivo nei cani: cosa dovresti sapere
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Addestramento positivo nei cani: cosa dovresti sapere

L'addestramento positivo utilizza tecniche di apprendimento che evitano la punizione per ottenere risultati migliori nell'educazione del cane.



  • O’Heare, J. & Hernández, A. I. (2016). Ciencia y técnica del adiestramiento canino.
  • Burke, A. (15 de junio de 2019). How Much Exercise Does a Dog Need Every Day? American Kennel Club. Recuperado el 10 de marzo de 2022 de https://www.akc.org/expert-advice/health/how-much-exercise-does-dog-need/
  • Gibson, B. (s.f.). Bull Terrier. Hispano Europea.
  • Pérez Meléndez, M. (2018). Manual de adiestramiento canino Profesional. Un paso trascendente. Punto Rojo Libros S.L.