Un falco come animale domestico

· 9 settembre 2018
Avere un rapace come 'animale da compagnia' non è affatto semplice. Sono necessarie licenze e bisogna soddisfare delle condizioni molto specifiche per quanto riguarda ambiente, addestramento e alimentazione.

Quando parliamo di animali da compagnia, la prima immagine che ci compare in mente è quella di un cagnolino o di un gattino. È poco comune pensare ad un falco come animale da compagnia.

Alcuni dati sui falchi

Dimensioni

Il falco è un rapace di medie dimensioni. Presenta dimorfismo sessuale. Questo fenomeno fa in modo che –a differenza della maggior parte degli animali– le femmine siano più grandi rispetto ai maschi. Le femmine possono persino essere grandi il doppio.

A quanto pare questa caratteristica viene determinata dall’alimentazione. A ciò possiamo aggiungere che il corteggiamento è molto particolare: avviene attraverso grida particolari tra un uccello e l’altro.

Origini

Esiste in tutto il mondo, anche se preferisce l’emisfero nord e il suo clima temperato. Può trovarsi in zone montagnose o in foreste tropicali.

L’unico continente in cui non esiste questo tipo di uccelli è l’Antartide. Esistono diverse specie di falchi e si differenziano tutte per il loro luogo di provenienza. Posseggono anche diverse tecniche di caccia.

Caratteristiche del falco

Le caratteristiche più emblematiche del falco sono due. La prima è la sua abilità in volo, dovuta in gran parte alle sue ali affilate. Questa forma gli permette di cambiare direzione con grande velocità se paragonata a quella di altri uccelli; il falco potrebbe essere considerato l’uccello più veloce al mondo.

Falco su un ramo

L’altra caratteristica dei falchi è che sono cacciatori eccezionali. Grazie al loro sviluppato senso della vista identificano la preda dal cielo. Successivamente si fiondano su di lei e la uccidono istantaneamente.

Gli uccelli rapaci hanno come caratteristica quella di avere artigli molto forti e lunghi. Ciò gli permette di afferrare le loro prede durante la caccia senza che esse abbiano alcuna possibilità di fuga.

La curva del becco è verso il basso. Tale caratteristica gli permette di lacerare le proprie prede per cibarsi. In definitiva, tutte le caratteristiche fisiche garantiscono la sua sopravvivenza.

I falchi e i loro nidi

Con l’obiettivo di preservare la vita e di assicurare quella dei loro piccoli, i falchi realizzano i loro nidi in luoghi inaccessibili. I loro luoghi favoriti sono le parti elevate delle montagne e le cime di enormi alberi; in questo modo riescono a rendere difficile l’accesso ai predatori di ogni tipo. 

Dopo un anno i falchi sono nella loro piena capacità riproduttiva: la femmina di solito depone circa tre uova. Quando nascono, i piccoli rimangono sotto le cure della madre che li proteggerà e alimenterà; questa tappa durerà finché non riusciranno a sopravvivere da soli.

Perché avere un falco come animale da compagnia?

Simbologia

Avere un falco come animale da compagnia può rinviare a una simbologia potente. Questo uccello di solito rappresenta conoscenza e saggezza grazie alle abilità che ha sviluppato per preservarsi. Inoltre è vincolato alla vittoria e al raggiungimento di eccellenti risultati.

Come se non bastasse in Europa, e grazie alle tradizioni e alla simbologia germanica, i falchi vengono associati alla guerra. Pertanto il mondo bellico eleva il falco a simbolo di fermezza e coraggio.

Falco in volo

Un’altra associazione importante viene fatta con la loro vista acuta e con la velocità con cui si muovono. Il falco è una metafora dell’essere visionario, del vedere cose che altre persone non riescono a vedere.

Il falco come animale da compagnia

Licenze

A seconda della città o del paese in cui si vive, è probabile che si abbia bisogno di una licenza per poter tenere un falco. È necessario documentarsi prima di acquisirne uno e verificarne l’origine per assicurarsi che sia legale. Bisogna sempre disporre di tutta la documentazione necessaria per evitare problemi in seguito.

In alcuni paesi è legale solo avere falchi allevati in cattività. Questi uccelli dispongono di una certificazione speciale che rende legale la loro presenza in casa.

La cattura di un falco

Quando si prende un falco, si consiglia di assicurarsi che sia stato catturato in condizioni ottimali. In primo luogo deve trattarsi di un uccello giovane, in quanto il suo adattamento sarà più facile. Se infatti il falco è stato catturato in modo brusco, avrà paura degli esseri umani. Ciò renderà difficile la sua trasformazione in animale da compagnia.

Spazio

I falchi non si possono paragonare agli uccelli che vivono in casa come i pappagalli o i canarini. Hanno bisogno di spazio. Inoltre vi sono alcune condizioni imprescindibili riguardanti la salute e la pulizia. Per questa ragione le persone che posseggono questo animale devono avere una casa di campagna.

Addestramento

Questi uccelli possono morire se il padrone non si comporta adeguatamente. Inoltre anche il padrone stesso può incorrere in incidenti. Per questo la cosa più consigliabile è quella di seguire corsi per addestrare questo tipo di animali. Ci vogliono più di due anni di addestramento per poter allevare un falco. 

Alimentazione

L’alimentazione di un falco è molto rigida. Questi uccelli mangiano solo carne e non esistono sostituti validi nella loro dieta. Si è cercato di realizzare tavole con le calorie necessarie per un falco, ma sono risultate imprecise.