Ippopotamo salva la vita ad una zebra

08 marzo, 2016
 

Non smetteremo mai di dire che gli animali sono sorprendenti e meritano tutto il nostro amore. La loro lealtà e il loro amore incondizionato vanno al di là di quello che molti esseri umani possono arrivare a provare. Ad un animale non importa il colore della vostra pelle, se avete i capelli o siete calvi, se siete grassi o magri.

Sono mossi unicamente da sentimenti puri, in cui la parzialità e il pregiudizio non trovano posto. Non importa se rischiano la vita o devono fare grandi sforzi per aiutare un altro animale.

Leggere questa notizia fa venire in mente scene di persone che passano a lato di chi è in difficoltà e tirano dritto o assistono indifferenti come se non si trattasse della realtà, ma di un brutto film.

Questa storia ci commuove e ci fa pensare a quanto potrebbe essere migliore il mondo se gli esseri umani prendessero ad esempio la bontà degli animali.

Volete rallegrare la vostra giornata? Leggete questa tenera storia di come un ippopotamo è riuscito a salvare una piccola zebra in pericolo.

L’ippopotamo e la zebra

zebre

Autore della foto: Allison Mickel

Nonostante l’argomento lo porti a pensare, non si tratta di una favola, ma di una storia realmente accaduta durante il periodo della migrazione di alcuni branchi di animali, costretti ad attraversare un fiume impetuoso.

 

Un’equipe di giornalisti e fotografi di una rivista naturalistica erano sul posto per girare un documentario. Non immaginavano che avrebbero avuto l’opportunità di assistere ad un salvataggio molto speciale.

Dopo che una mandria di gnu, scesa dalla montagna, si era immersa intrepidamente nel fiume per compiere la traversata, arrivò anche il turno di un branco di zebre.

Zebre in difficoltà

Il fiume si era ingrossato, non era per niente facile attraversarlo e mantenere l’equilibrio in acqua. Iniziò una lotta tra le zebre e le correnti del fiume, che sembrava interminabile. Nel corso di queste migrazioni, compiute una volta all’anno per fuggire dal freddo o per spostarsi alla ricerca di cibo, muoiono un gran numero di esemplari di diverse specie, che non riescono ad attraversarlo.

Gli animali che hanno maggiori difficoltà a superare il fiume sono i cuccioli e le zebre incinte. In questa occasione era proprio un cucciolo di zebra a trovarsi in difficoltà.

Un ippopotamo dal cuore tenero

L’ippopotamo si rese subito conto che la giovane zebra si trovava in difficoltà. L’acqua la stava trascinando senza pietà e cominciava a coprirle la testa, impedendole di respirare. La testa del cucciolo di zebra sprofondava sott’acqua e riemergeva, facendo temere il peggio. I giornalisti riprendevano la scena sentendosi impotenti.

Ma a questo punto, arriva l’eroe: un ippopotamo che non è rimasto a guardare un cucciolo in pericolo. Non ci ha pensato due volte e, con il suo corpo, ha creato una specie di “diga”, per impedire all’acqua di trascinare via la zebra mentre, contemporaneamente, la spingeva con la bocca fino a portarla sana e salva a riva.

 

Una storia a lieto fine

È bello credere che questo possente animale non si sia fermato a pensare se questo cucciolo fosse della sua specie o no. Il suo buon cuore lo ha spinto ad agire.

È inevitabile chiedersi perché esistano esseri umani che continuano a uccidere gli animali o che assistono passivi al loro maltrattamento.

Ma torniamo alla fine della storia. Quando la piccola zebra ha raggiunto sana e salva la riva, l’ippopotamo le è rimasto accanto, come se volesse assicurarsi che stesse bene. Ha perfino introdotto alcune parti del corpo della zebra nella sua bocca, come se volesse riscaldarla. Non vi pare incredibile?

Vi sarebbe piaciuto assistere a questa scena? Dubitavate forse che avremmo diffuso questo video?

Eccolo qui, buona visione!