Una lucertola come animale domestico: 7 consigli su come prendersene cura

Prendersi cura di una lucertola come animale domestico non è così semplice come sembra. La cosa fondamentale è non sceglierne una a casa dal proprio giardino scegliendo di adottarla.
Una lucertola come animale domestico: 7 consigli su come prendersene cura

Ultimo aggiornamento: 18 novembre, 2021

Il termine lucertola non ha un analogo tassonomico. In altre parole, non si riferisce ad un gruppo specifico e una moltitudine di rettili di piccola taglia e corpo allungato può ricevere questo denominativo. In paesi come la Spagna le lucertole appartengono alla famiglia Lacertidae, ma in altre regioni possono far parte dei taxa Gekkonidae, Teiidae e Tropiduridae, tra gli altri. La cura di una lucertola come animale domestico dipende da caso a caso, a seconda della specie da curare e dell’ambiente in cui si trova nel terrario.

In ogni caso, ci sono una serie di parametri e conoscenze generali che ogni tutor dovrebbe conoscere ed approfondire prima di prendere uno di questi rettili. Vediamo di cosa si tratta.

Prendersi cura di una lucertola come animale domestico

1. Non prendere la lucertola dal cortile o dal parco

Può sembrare allettante “salvare” una lucertola da un ambiente ostile e darle una casa. Tuttavia, dovreste tenere a mente che è  proprio quella casa sua e il “rapimento” le farà più male che bene. Ogni animale selvatico è abituato a vivere nel suo ambiente naturale, quindi metterlo in un terrario è una condanna a morte certa.

Oltre alle componenti etiche coinvolte nella rimozione di un animale dal campo, va notato che nella maggior parte dei paesi questo atto è considerato illegale e punibile. Il commercio diretto o indiretto di rettili esotici prelevati dal loro ambiente è un problema reale e non dovrebbe essere incoraggiato in alcun modo.

Se avete una lucertola che vive in casa o in giardino, la cosa migliore che potete fare è offrirle una piccola ciotola d’acqua e alcuni insetti vivi sporadicamente. Lasciatela libera.

Cosa mangiano le lucertole?

2. Scegliere una fonte affidabile e informarsi sulla specie

L’unica opzione per tenere una lucertola come animale domestico è acquistarla da un allevamento legale o adottarla da un centro per il benessere degli animali. Una volta che avete deciso di adottarne una, richiedete il certificato che indica l’origine in cattività dell’animale.

Come abbiamo detto in precedenza, il termine lucertola si riferisce alla famiglia Lacertidae, ma anche a vari gruppi di gechi e altri rettili. Nella maggior parte dei casi, gli esemplari venduti con questo nome appartengono alla famiglia dei Gekkonidae (come il geco tokay o il geco leopardo) e alla famiglia degli Scincidae (come i tiliqua o gli scinchi del deserto).

Ogni rettile ha bisogno di cure molto specifiche e proprie. Approfonditele prima di acquistare qualsiasi specie.

3. Scegliere il terrario in base alle esigenze dell’animale

Uno degli aspetti più importanti quando si ha una lucertola come animale domestico è scegliere bene il terrario. Questo dovrà sempre essere di vetro, avere una ventilazione costante ed essere dotato di chiusure di sicurezza, dal momento che la maggior parte dei rettili sono ottimi evasori.

Al di là di queste raccomandazioni generali, è necessario tenere conto delle esigenze di ciascuna specie quando si sceglie l’installazione. Le lucertole arboree richiedono terrari più alti di quelli lunghi (30x60x30 centimetri di lunghezza, altezza e larghezza, per esempio), mentre le lucertole terrestri trarranno vantaggio da uno che sia lungo 50x30x40 centimetri, alto e largo come minimo.

I gechi sono solitamente arboricoli, mentre gli scinchi sono per lo più terrestri. Tuttavia ci sono sempre delle eccezioni.

4. Mantenere i parametri di una lucertola come animale domestico

Le lucertole vivono in ambienti molto disparati in tutto il mondo. Anche se acquistate la vostra da un allevamento, dovete tenere presente che i suoi parametri vitali saranno gli stessi di quelli presenti nel suo ambiente naturale. Un rettile che vive in Africa e un altro dell’Ecuador non sono adattati allo stesso stile di vita.

Le lucertole tropicali richiedono terrari pieni di piante e con un substrato molto umido, come la fibra di cocco. L’umidità relativa della struttura dovrebbe essere compresa tra il 60 e l’80% e la temperatura tra 24-28 ° C per la maggior parte delle specie provenienti dai tropici. D’altra parte, i rettili del deserto richiedono umidità inferiori al 50% e temperature leggermente superiori.

Ci sono sempre eccezioni a questa regola. Informatevi sulla specie che state per scegliere.

5. Aggiungere un arricchimento ambientale

Un’altra cura essenziale per mantenere una lucertola come animale domestico è aggiungere un arricchimento ambientale nel terrario. Essendo piccoli rettili, di solito sono preda di molti altri animali in natura. Pertanto, vivono istintivamente sotto tronchi, rocce, piante e crepe.

Per simulare questo ambiente nel terrario, dovreste aggiungere uno strato di substrato profondo (minimo 10 centimetri), rocce, vasi vuoti e altri elementi che offrono ombra. Ciò impedirà all’animale di stressarsi a breve e lungo termine.

6. Dare da mangiare alla lucertola come merita

Tutte le lucertole (con poche eccezioni) sono principalmente insettivore. Ciò significa che in natura si nutrono di insetti e altri invertebrati, come cavallette, grilli, falene, scarafaggi, formiche, ragni e vermi, tra gli altri. La maggior parte sono anche cacciatori, quindi sceglieranno solo prede vive.

Avere un rettile domestico implica sempre allevare insetti vivi in casa, poiché non vale la pena portare quelli presenti in strada (a causa di possibili parassiti o agenti tossici all’interno). Dovrete avere grilli, vermi e scarafaggi per nutrire la lucertola. Mangerà da 1 a 4 volte a settimana, a seconda della sua età e taglia.

7. Maneggiare la lucertola come animale domestico il meno possibile

Come potete vedere, la cura di una lucertola come animale domestico non ha nulla a che fare con quella di un cane o di un gatto. Questo vale anche per l’interazione con il rettile, poiché non godrà affatto delle uscite del terrario e del contatto con l’uomo.

Idealmente, tenete la lucertola sempre nella sua struttura e maneggiatela solo durante i tempi di pulizia. Nel caso doveste afferrarla, fatelo con le dita di una mano dai fianchi dell’addome, mai dalla coda. Molti di questi rettili praticano l’autotomia caudale (perdono la coda quando vengono attaccati) e non esiteranno a farlo se la manipolazione è scarsa.

lucertola come animale domestico

Prendersi cura di una lucertola come animale domestico non è facile se ne adottate una per la prima volta. La maggior parte dei rettili è molto delicata quando si tratta di ambiente e temperatura, quindi non scegliete di prenderne una a meno che non siate sicuri di poterla mantenere a lungo termine.

Potrebbe interessarti ...
Ipotermia nei rettili domestici: cause, sintomi e trattamento
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Ipotermia nei rettili domestici: cause, sintomi e trattamento

L'ipotermia nei rettili è relativamente comune, poiché questi animali non sono in grado di generare il proprio calore a livelli accettabili.