Consigli su come usare gli antiparassitari per gli uccelli

Gli uccelli sono animali sensibili, la cui salute può essere pregiudicata da diversi agenti patogeni e allergeni. Gli uccelli domestici hanno bisogno di un’adeguata medicina preventiva e di una buona igiene per poter stare bene fisicamente.

I parassiti più comuni negli uccelli domestici

Come abbiamo già detto, sono vari i parassiti interni ed esterni che possono colpire gli uccelli domestici. Nonostante le loro piccole dimensioni, questi agenti possono provocare numerose malattie e fare del male ai vostri animali.

Di seguito, elencheremo i parassiti più comuni nei canarini e in altri uccelli domestici:

  • Vermi: questi parassiti interni si infiltrano principalmente nell’apparato digerente del loro ospite; raggiungono il flusso sanguigno e si estendono al resto degli organi.

Succhiando il sangue dell’animale, i vermi ottengono i nutrienti necessari per riprodursi e per completare il loro ciclo vitale. Ciò causa loro perdita di peso, deficit nutrizionali e diarrea frequente. Nei casi più gravi, l’uccello presenta denutrizione e anemia che possono essere letali.

  • Acarigli acari sono dei piccoli artropodi considerati degli ectoparassiti; si tratta di parassiti che si posizionano all’esterno del corpo del loro ospite. Sono animali notturni che possono passare totalmente inosservati e vivere per anni nell’organismo dell’animale.

La presenza di acari non è inoffensiva e può provocare prurito, perdita delle piume, allergia e scabbia. Inoltre, è comune che gli uccelli si auto-mutilino per cercare di alleviare il prurito alla pelle. 

  • Pidocchi: i pidocchi sono piccoli insetti che agiscono come ectoparassiti e colpiscono gli uccelli e i mammiferi con molta frequenza. Per succhiare il sangue dell’animale, creano delle piccole ferite che provocano intenso prurito, arrossamento della pelle, bruciore e un’eventuale perdita di piume.
bambino con uccello sulla mano

Consigli su come usare gli antiparassitari per uccelli

  • Scegliere dei prodotti di eccellente qualità: nei negozi per animali è possibile trovare una grande varietà di antiparassitari per uccelli. L’ideale sarebbe scegliere uno spray specifico per la specie.

I prodotti spray sono più facili e sicuri da applicare delle polveri e delle pomate. Per combattere i parassiti interni, esistono degli antiparassitari ad uso orale che depurano e proteggono il loro apparato digerente.

  • Consultare un veterinario esperto: è essenziale consultare un veterinario per sapere il tipo di antiparassitari da usare. Il professionista potrà non solo controllare lo stato di salute dell’uccello, ma anche raccomandarvi dei prodotti specifici.
  • Prevenire è essenziale: sebbene l’uso periodico di antiparassitari è fondamentale per la salute degli uccelli, la prevenzione è sempre la migliore soluzione.

Per allontanare i parassiti dagli uccelli, è necessario adottare delle abitudini igieniche sostenibili, offrire un’ottima nutrizione e un ambiente propizio per il loro sviluppo. Inoltre, delle visite periodiche dal veterinario sono fondamentali per conservare la loro salute e per diagnosticare qualsiasi problema in tempo.

uccello nella gabbia

Rimedi fatti in casa contro i parassiti degli uccelli

Attualmente, esistono dei buoni antiparassitari per uccelli domestici, che si possono trovare in molti negozi per animali.

Insieme ai prodotti commerciali, è possibile utilizzare dei rimedi naturali e fatti in casa per combattere i parassiti interni ed esterni. 

  • Aceto di mele: l’aceto è uno dei rimedi fatti in casa più usati per il suo potente effetto antisettico e insetticida. Per coloro che preferiscono usare degli antiparassitari naturali per il proprio uccello, si consiglia l’aceto di mela.

Per usarlo basterà mischiarlo con dell’acqua pulita e fresca e versarlo nell’abbeveratoio dell’animale.

  • Semi di zucca: i semi di zucca sono uno dei migliori rimedi naturali contro i parassiti interni. Mangiare regolarmente questo alimento è efficace per prevenire e per eliminare gli endoparassiti del tratto gastrointestinale.

Le fibre di questi semi sono ottime per favorire il transito intestinale e per evitare la stitichezza. Prima di darglieli, è necessario farli seccare al sole e poi togliere il guscio. L’ideale sarebbe triturarli e mischiarli con il cibo del vostro uccello, per facilitarne l’assimilazione. 

  • Bicarbonato di sodio: il bicarbonato è un altro potente antisettico e antiparassitario naturale. Visto che ai canarini e ad altri tipi di uccelli piace rinfrescarsi ed igienizzarsi, potete mettere una cucchiaiata di bicarbonato nell’abbeveratoio. Inoltre, vi raccomandiamo di usare questo prodotto per pulire la gabbia e gli accessori del vostro uccello.
Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche