Ecco i vaccini obbligatori per i vostri cani

Ecco i vaccini obbligatori per i vostri cani

Ultimo aggiornamento: 27 aprile, 2017

E’ molto importante curare la salute dei propri animali e sottoporli a dei controlli periodici. Dovete anche rispettare il calendario delle vaccinazioni che vi permetteranno di prevenire la comparsa di alcune malattie che potrebbero anche essere mortali.

I vaccini rafforzano il sistema immunitario dei vostri amici a 4 zampe nel corso degli anni.

I benefici dei vaccini

I vaccini sono costituiti da degli antigeni che producono anticorpi che stimolano il sistema immunitario.

Tuttavia, hanno un effetto temporaneo. Per questo devono essere ripetuti dopo un determinato periodo di tempo.

Solo un medico veterinario può somministrare un vaccino. Deve essere rispettato il calendario stabilito affinché questo abbia l’effetto desiderato.

Le malattie che si possono prevenire con i vaccini

Anche se è molto importante, non è necessario vaccinare il vostro cane contro tutte le malattie. Ciò dipenderà dal paese in cui vivete e dalle patologie più comuni nella zona.

Quando vaccinare il cane e quali sono i vaccini importanti

In linea di massima, il calendario delle vaccinazioni che stilerà il veterinario sarà questo:

  • 6-8 settimane di età: Si effettuerà il primo vaccino contro la Parvovirosi, il Cimurro, l’Epatite e, se necessario, contro la Parainfluenza.
  • 10-12 settimane di età: Secondo vaccino contro Cimurro, Epatite,  Parvovirosi, e contro la Leptospirosi.
  • 14-16 settimane di età: Vaccino contro Cimurro, Epatite, Parvovirosi, Leptospirosi e, se necessario, contro la Rabbia, Parainfluenza e Tosse dei canili.
  • Ogni anno: Vaccino contro Cimurro, Epatite, Parvovirosi, Leptospirosi e, se necessario, contro la Parainfluenza e la Rabbia.

Che cos’è un vaccino?

Il vaccino è un preparato di antigeni che viene iniettato al cane. Si usa per spingere il sistema immunitario a creare degli anticorpi per eliminare il patogeno.

Un vaccino è considerato come il virus della malattia ma indebolito, senza che possa provocare danni al “paziente”.

I vaccini inducono il cane a sviluppare degli anticorpi contro il virus di una determinata malattia in modo che, se nel corso della vita ci entrerà realmente in contatto, sarà in grado di combatterla.

L’importanza dei vaccini

La mancata vaccinazione dei cuccioli e dei cani adulti, non solo espone gli animali al rischio di contrarre malattie che possono essere letali, ma anche a quello di contagiare i loro simili.

I vostri cani potrebbero essere portatori di alcune patologie e trasmetterle ad altri che non sono ancora stati vaccinati o che hanno un sistema immunitario debole.

Un’altra conseguenza della mancata vaccinazione sono delle sanzioni amministrative, e anche che vi venga portato via il cane.

Se possedete un cucciolo che ancora non è stato vaccinato, non dovete farlo entrare in contatto con altri cani né portarlo a passeggio in strada. 

Anche solo l’urina infetta di un cane, di un gatto o di un roditore potrebbe mettere a rischio la vita dell’ animale.

Effetti indesiderati dei vaccini

I vaccini possono provocare vari effetti indesiderati come dolore, bruciore, infiammazioni, protuberanze etc.

Talvolta anche dei disturbi gastrointestinali, influenza, affezioni respiratorie e della pelle e, nei casi più gravi, problemi cardiovascolari.

Per questi motivi, i vaccini vengono testati e sperimentati per poter conoscere i possibili effetti indesiderati che possono provocare agli animali. 

Quando un vaccino viene inserito all’interno del calendario delle vaccinazioni, significa che ha superato degli accurati controlli di qualità che garantiscono la salute del cane. 

Inoltre, sarà perfettamente in grado di immunizzare l’animale contro una determinata malattia.