Wallaby: un piccolo canguro tutto da scoprire

Il wallaby è un mammifero che fa parte dell’ordine dei Diprotodontia, lo stesso a cui appartiene il canguro. Sebbene siano quindi parenti, questo marsupiale possiede caratteristiche proprie molto particolari. Soprattutto, è di dimensioni molto più piccole rispetto al più famoso cugino australiano.

Ci sono circa 30 specie di wallaby che sono state classificate sotto questo nome. In questo articolo vi sveleremo tutto ciò che c’è da sapere su questo simpatico mammifero che poche persone conoscono.

Caratteristiche fisiche del wallaby

Il wallaby è un animale piccolo. Misura tra 70 e 90 centimetri senza contare la coda, che è di circa 70 centimetri. Il suo peso varia tra 25 e 35 chilogrammi e i maschi sono più grandi delle femmine. Va però detto che, dimensioni e peso, possono variare a seconda della posizione geografica.

Il suo mantello è solitamente nero, grigio, marrone o bianco. La parte anteriore del corpo è bianca, mentre orecchie, occhi e zampe sono più scuri e la sua testa mostra una forma allungata. Come tutti i marsupiali, la femmina ha una “sacca” che serve per trasportare i cuccioli.

Gli arti posteriori del wallaby sono molto grandi e hanno quattro dita. Grazie a queste zampe enormi può saltare a grandi distanze e colpire un possibile nemico. Quelle anteriori sono molto più corte e hanno cinque dita, con potenti artigli.

Il wallaby ha una coda sorprendentemente lunga, che lo aiuta a stare in equilibrio quando si muove. Ha uno stomaco molto particolare, poiché contiene più scomparti dove avviene la fermentazione.

Wallaby fermo accanto a un tronco

Stile di vita del wallaby

Questo marsupiale è un animale timido e molto curioso. Di solito è molto sospettoso e possiede una personalità docile. In generale non è aggressivo, ma se si sente minacciato può dare calci forti con le zampe posteriori.

Il suo habitat naturale sono le savane, le zone montuose o rocciose e la giungla. Si trova principalmente in Australia, e in misura minore in Tasmania e Nuova Guinea. Il wallaby di solito dorme di più durante il giorno, specialmente nelle ore più calde, ed esce per nutrirsi di notte.

La maggior parte delle specie di wallaby è molto socievole e vive in gruppo. Nella stagione secca gli esemplari si riuniscono intorno a una stessa fonte d’acqua. In caso di pericolo, cercano rifugio e si nascondono. Se devono difendersi, combatteranno senza tregua.

È un animale molto espressivo e sensibile, a livello emotivo. Può mostrare molto dolore in determinate situazioni, ad esempio se perde i suoi piccoli. In caso di pericolo, avverte i propri compagni facendo rumore con le zampe posteriori o la coda.

Cosa mangia il wallaby?

Il wallaby è principalmente erbivoro. La sua dieta si basa su frutta, foglie, erbe, radici, verdure e persino piccoli cespugli. L’ambiente naturale in cui vive di solito non presenta molta acqua, quindi è costretto a percorrere lunghe distanze per bere. L’idratazione avviene anche attraverso il cibo che ingerisce.

Wallaby tra l'erba alta di un pascolo

In alcune regioni, questi animali si nutrono in prossimità delle aree urbane. Sono diventati una vera piaga, perché distruggono i raccolti con insistenza.

Riproduzione

L’accoppiamento avviene a partire da un anno di età e si verifica tra dicembre e febbraio. Il periodo di gestazione dura 30 giorni e, in generale, nasce solo un cucciolo per volta.

Appena nati, i piccoli di wallaby sono totalmente indifesi e cercano immediatamente la “sacca” della madre per proteggersi. Rimarranno lì per un periodo massimo di sette mesi. Poi inizieranno a uscire gradualmente, ritornando nella sacca dinanzi a possibili minacce.

La madre e il bambino sviluppano un legame molto forte. Permette persino ai suoi figli più grandi di rimanere al suo fianco, anche se hanno altri piccoli appena nati. L’organismo delle femmine è in grado di produrre due tipi di latte, uno per i neonati e un altro per gli esemplari giovani.

Differenze tra wallaby e canguro

Anche se molte persone confondono questi due animali e pensano che il wallaby non sia altro che un piccolo canguro, al contrario si tratta di due animali con caratteristiche diverse.

Le zampe del canguro sono più lunghe e i denti sono diversi. Il colore del cappotto del wallaby è più vivido e ha diverse tonalità, mentre il canguro è più uniforme.

Infine, i canguri vivono molto più a lungo (20-25 anni rispetto agli 11-15 del wallaby). Anche a prima vista, è facile distinguerli: i wallaby sono di taglia più piccola dei canguri.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche