Le principali malattie della pelle nei gatti

I disturbi della pelle sono molto comuni nei gatti. Possono essere causati da parassiti come pulci o acari, funghi o infezioni batteriche, allergie, stress, lesioni o, più di rado, sono dovuti a squilibri ormonali. Qui di seguito troverete l’elenco di alcune malattie della pelle comuni nei gatti.

Ascesso

L’ascesso è una malattia nella pelle dei gatti causata da un doloroso accumulo di pus a seguito di un morso o una ferita profonda nella pelle. Si presenta inizialmente con un gonfiore, che con il tempo si attutisce, e che può rompersi e rilasciare pus. La maggior parte degli ascessi legati ai litigi fra gatti si trova nelle zampe anteriori o nell’addome dei felini, a volte anche vicino alla coda se un gatto viene morso mentre cercava di scappare. Il modo migliore di prevenire gli ascessi è di mantenere il vostro gatto all’interno della vostra casa.

Acari dell’orecchio

Se il vostro gatto mantiene la testa inclinata, la muove, si graffia le orecchie e presenta una sostanza cerulea di color marrone nel canale uditivo, ciò può significare che ha gli acari nell’orecchio. Questa condizione è causa di prurito e irritazioni, e, se non è trattata, può scaturire in un’infezione batterica. Gli acari sono trattati con gocce per le orecchie e con un’accurata pulizia del canale uditivo.

Dermatite da contatto

gatto-allergico

I sintomi di questa malattia della pelle dei gatti includono prurito, ecchimosi rosse, pelle infiammata o altre irritazioni. Si tratta di un disturbo che può essere causato dal contatto con ciotole per il cibo di gomma o plastica. Il miglior modo di prevenire la dermatite è di mantenere i gatti lontani dalle stanze dove sono presenti prodotti chimici, oltre ad alimentare il vostro gatto utilizzando contenitori di vetro, acciaio inossidabile o piatti di ceramica senza piombo.

Acne felino

Anche conosciuti come punti neri, di solito si presentano nella parte inferiore del mento e sui bordi delle labbra. Questa patologia può essere associata al contatto con gli abbeveratoi di plastica o di gomma. Per i casi più gravi si dovranno utilizzare gli shampoo anti sebo o i gel di perossido di benzoile per diminuire gli eccessi di oli. Può anche servire inserire nella dieta del vostro gatto supplementi con acidi grassi Omega-3 o Omega-6, ma prima è sempre meglio consultare il veterinario.

Dermatite allergica da pulci

È caratterizzata da protuberanze che assomigliano a foruncoli sulla base della coda, nella parte posteriore delle zampe di dietro o nell’interno cosce. Il modo migliore di prevenire questa malattia è controllando la situazione pulci del vostro animale.

Dermatite da allergia alimentare

Alcuni gatti sono estremamente sensibili a certi ingredienti o conservanti presenti negli alimenti. Questa sensibilità può provocare gravi pruriti nella testa, sul collo, sulla schiena e gonfiore sulle palpebre. Spesso possono presentarsi complicazioni che portano alla perdita del pelo e a piaghe dovute al violento e costante grattarsi del gatto. Il trattamento per questo disturbo include una dieta per determinare a quale ingrediente sta reagendo il felino. Alcuni veterinari optano per delle iniezioni di steroidi per alleviare le infiammazioni e il prurito.

Alopecia psicogena

gatto-malato

È il danno alla pelle che può essere causato da un’igiene compulsiva, e spesso è dovuto a stress. Il trattamento consiste infatti nel ridurre al minimo il livello di stress del gatto, e per fare ciò sarà necessario creare un ambiente di calma e reindirizzare l’energia nervosa del felino attraverso il gioco. Nei casi gravi, i veterinari possono raccomandare alcuni medicinali contro l’ansia.

Tigna

La tigna è un’infezione micotica altamente contagiosa per gli altri animali e per gli esseri umani. I sintomi includono lividi rotondi di colore rosso con una perdita di pelo nel centro. La tigna richiede un trattamento veterinario attraverso l’uso di medicine antimicotiche, e di un’estesa pulizia e sterilizzazione della casa.

Bruciature da sole

I gatti dalla pelliccia di colore chiaro e le razze prive di pelo, come il gatto Sfinge, sono molto propensi alle bruciature da sole, e dovranno essere tenuti al riparo dalla luce diretta del sole tra le 10 di mattina e le 2 del pomeriggio. In questo modo si ridurrà il rischio di bruciature e il presentarsi di cancri come il melanoma.

Dermatite nella coda

Molto spesso le ghiandole che si trovano vicino alla coda tendono a secernere degli oli in maniera eccessiva. Il risultato sarà il presentarsi di un materiale ceruleo e unto di color marrone. Questa condizione di solito si presenta nei gatti che non sono stati castrati, e il trattamento consiste nell’effettuare la sterilizzazione, e nell’occuparsi dell’igiene del gatto utilizzando uno shampoo anti sebo due volte al giorno, in modo da ridurre l’eccesso di grassi.