Tutto sul cane nudo peruviano

Tra le razze più curiose e bizzarre al mondo troviamo il cane nudo peruviano o “Viringo”, nome dovuto alla caratteristica assenza di pelo sulla maggior parte del suo corpo.

Seppur privo di pelliccia, questo cane si è meritato l’ammirazione e l’affetto di un’intera popolazione, riuscendo a guadagnarsi nel 2001 il riconoscimento come Patrimonio della sua nazione di origine.

Nonostante non manchino al mondo razze di cani prive di pelo, la maggior parte delle quali provenienti dal Sudamerica, come il Chinese Crested dog, il Xoloitzcuintle messicano, o ancora il Pila argentino, ognuna di esse ha caratteristiche ben diverse.

Origini

Nonostante non esista una teoria certa sulle sue origini, si presume che il cane nudo peruviano sia arrivato nel continente attraverso lo stretto di Bering, durante il processo di popolamento dell’America.

Un’altra teoria da prendere in considerazione è che questa razza sia stata introdotta da coloni cinesi al loro arrivo sul territorio peruviano, o ancora, che sia stata introdotta dai nomadi africani; quest’ultima teoria farebbe pensare ad una parentela con il Canis Africanus (al contrario della maggior parte delle razze che provengono dal Canis Comunis).

Nonostante tutto, l’evidenza archeologica indica come la presenza di questa razza in Perù risalga a più di tremila anni fa, stando alle rappresentazioni in argilla e fango ritrovate su ceramica e vasi.

Questi cani vennero utilizzati fin dall’antichità come animali da compagnia, ma erano al tempo stesso sacrificati durante i rituali religiosi, cerimonie che includevano spesso il consumo della loro carne, in sostituzione a quella umana.

Attualmente sono cani particolarmente apprezzati e più costosi rispetto ad altre razze, anche se questi dati variano molto in base allo stato generale del cane e al suo lignaggio.

Un regolamento del 2001 ha stabilito che debba essere presente un esemplare di questa razza in tutti i musei o zone archeologiche della costa peruviana, purché munite delle misure e condizioni atte al suo sostentamento.

Caratteristiche

cane-senza-pelo-perù

Il cane nudo peruviano è stato riconosciuto ufficialmente come razza nel 1985, dalla  Fédération cynologique internationale (FCI).

È descritto come un cane agile ed atletico, e rientra nelle categorie dei cani primitivi, vale a dire quei cani con caratteristiche morfologiche rimaste quasi invariate per molti secoli.

In accordo con le precisazioni della FCI, la testa di questo cane ha una forma a diamante, con il muso allungato e le orecchie appuntite. La sua schiena è dritta e il torace forte e ben sviluppato, il che gli permette di percorrere grandi distanze ad un buon ritmo, senza stancarsi.

Le dimensioni variano tra i 25 e i 65 centimetri, considerando che, in proporzione, la lunghezza dal petto alla coda corrisponde all’altezza dal pavimento al dorso.

Sono cani particolarmente resistenti ai climi caldi, mentre durante l’inverno è bene che indossino un indumento, poiché a causa dell’assenza di pelo, potrebbero soffrire di disturbi respiratori.

La caratteristica principale del Viringo è la sua assenza di pelo, talvolta parziale, talvolta totale. Questa peculiarità è dovuta al fatto che questo cane soffre di ipoplasia ectodermica, patologia che ne causa la calvizie.

Tenete bene a mente che questa stessa condizione provoca la caduta dei premolari e in generale la tendenza a perdere i denti fin dalla giovane età. Inoltre le sue unghie sono fragili, per cui si raccomanda di prestare particolare attenzione a questo aspetto, oltre che alla sua salute dentale, e di fornirgli una dieta ricca di calcio.

Nonostante la calvizie sia riconosciuta come un segno di purezza, esistono validi esemplari di questa razza forniti di sporadici ciuffi di pelo, situati specialmente sulla testa, sulle zampe e sulla punta della coda; si tratta soprattutto di nei pelosi di colore bianco, grigio o giallo.

La pelle di questo cane è eccezionalmente spessa, anche se non avendo protezioni, tende a spellarsi facilmente. Fornisce al cane la giusta protezione dai raggi del sole ed è caratterizzata da una rapidità di cicatrizzazione superiore a quella di altre razze.

Tende tuttavia a bruciarsi facilmente, il che rende il cane maggiormente incline a soffrire di insolazioni e a presentare piaghe a seguito di un’esposizione prolungata ai raggi solari.

Temperamento

Xoloitzcuintle

Si tratta di cani estremamente affettuosi e legati ai propri padroni. Sono animali molto energici, per cui si consiglia di non far mancare loro attività fisica costante e passeggiate,affinché non sviluppino problemi di condotta.

Nonostante siano cani piuttosto docili e sottomessi, particolarmente tolleranti con i bambini, tendono a mostrarsi diffidenti verso gli estranei.

Questa particolarità, sommata al loro acutissimo senso dell’udito, ne fa dei buoni cani da guardia.