10 curiosità sui corvi

I corvi sono animali con una reputazione poco lusinghiera, ma questo non è ben fondato. La loro intelligenza e personalità vi sorprenderanno.
10 curiosità sui corvi

Ultimo aggiornamento: 16 agosto, 2021

Le 10 curiosità sui corvi vanno ben oltre la loro presunta associazione con eventi di cattivo auspicio e la loro relazione con entità malvagie, come streghe, demoni o la morte stessa. Il loro piumaggio, il becco e gli occhi neri hanno suscitato leggende e paure in parti uguali nella cultura umana, ma oggi questi uccelli si distinguono per qualcosa di molto più meritorio: la loro intelligenza.

Negli ultimi anni, è stato dimostrato che i corvi hanno un apprendimento complesso, che cooperano tra loro per raggiungere obiettivi comuni e che sono persino in grado di distinguere tra concorrenti esperti e principianti. Immergetevi con noi nell’intelligenza di questi uccelli belli e misteriosi, mentre vi raccontiamo delle curiosità su di essi.

10 curiosità sui corvi che non conoscete

1. Tutti i corvi appartengono allo stesso sesso

Prima di parlare dell’intelligenza di questi uccelli, è necessario inquadrarli da un punto di vista genetico. Quando diciamo la parola “corvo” non ci riferiamo in realtà a una specie specifica, ma facciamo riferimento a 45 rappresentanti del genere Corvus, a sua volta situato nella famiglia dei Corvidae.

Tutti questi animali intimidatori appartengono anche all’ordine dei Passeriformes, quindi condividono un gruppo con canarini, passeri, cardellini e tutti gli uccelli canori. Il corvo più comune nella cultura generale è Corvus corax, poiché è distribuito omogeneamente in tutto l’emisfero settentrionale.

Esistono fino a 8 sottospecie di Corvus corax. Le loro distinzioni fisiche sono minime, ma la chiave per la differenziazione risiede nei loro geni.

2. Hanno forme del corpo simili

I corvi sono considerati uccelli di taglia media. Tuttavia, ci sono notevoli differenze tra i suoi rappresentanti: la specie messicana Corvus imparatus registra circa 34 centimetri di lunghezza massima, mentre Corvus crassirostris, endemico del corno d’Africa, raggiunge facilmente i 70 centimetri e 1,5 chilogrammi di peso.

Per quanto riguarda il loro aspetto, tutte le specie sono slanciate e robuste, con una piccola testa che sorregge un becco conico molto grande e notevole. Il piumaggio è nero metallico con bagliori iridescenti, ma ci sono specie che infrangono questa regola. Ad esempio, Corvus cornix porta quasi tutta la schiena e il ventre di tonalità crema, con macchie nere sulla testa, sul collo, sulle ali e sulla coda.

Un corvo della specie Corvus cornix.

3. Specie a distribuzione cosmopolita

I corvi abitano tutte le regioni temperate del mondo, ad eccezione del Sud America e di alcune isole remote. Come abbiamo detto nelle righe precedenti, Corvus corax è la specie più famosa di tutte, poiché si trova praticamente in tutta l’Asia, il Nord America e gran parte dell’Europa, come indicato dalle mappe di distribuzione.

La maggior parte delle specie di corvi preferisce ambienti aperti. In ogni caso, si possono trovare praticamente in tutti gli ecosistemi, ad eccezione delle foreste pluviali.

4. I corvi sono in grado di utilizzare gli strumenti

Una volta introdotto come genere, è sicuramente giunto il momento di parlare dell’insolita intelligenza di questi uccelli. Fino a poco tempo fa, l’uso di strumenti per il guadagno personale era considerato esclusivo degli ominidi, ma i corvi e altri uccelli evolutivamente complessi hanno dimostrato che questo preconcetto è sbagliato.

Secondo gli studi, la specie Corvus moneduloides è quella che spicca di più in questa zona. È stato dimostrato che questo corvo può ricavare 2 tipi di attrezzi base dai rami (strapparne le foglie e lasciare solo una punta ricurva), in modo da ottenere un “uncino” per raccogliere larve e invertebrati dagli angoli degli alberi e del terreno.

È interessante notare che i corvi usano i loro strumenti in modo diverso se vengono utilizzati sulla corteccia degli alberi o nel substrato.

5. Sono in grado di distinguere le capacità dei loro concorrenti

Recenti ricerche hanno dimostrato che l’intelligenza dei corvi va oltre la loro capacità di creare strumenti, poiché si comportano in modo diverso a seconda delle capacità dei loro concorrenti. In questo scenario, sono in grado di difendere il loro cibo in un modo o nell’altro in base ai comportamenti osservati nei loro antagonisti.

Nell’esperimento di cui sopra, si osserva come si comportano i corvi magazzinieri (che immagazzinano il loro cibo) di fronte ai ladri (che cercano di rubare il cibo). Sorprendentemente, chi risparmia i propri nutrienti ricorda chi gli ha rubato in passato e agisce con più sospetto e cautela contro i ladri più esperti.

6. Alcuni corvi possono pescare!

Una delle curiosità più inaspettate dei corvi è che alcune specie (come il Corvus cornix) sono in grado di pescare. Sebbene non utilizzino strumenti in quanto tali per farlo, hanno associato la presenza di cibo con l’arrivo dei pesci in superficie. Per questo gettano nelle acque dei laghi dei pezzi di pane che sono a terra, e quando arriva un pesce affamato ne approfittano per cacciarlo.

7. Una dieta varia tra le 10 curiosità sui corvi

I corvi sono principalmente spazzini. Mangiano un gran numero di cibi di origine animale, inclusi artropodi, anfibi, piccoli mammiferi, uccelli, rettili e carogne. Sono anche famosi per nutrirsi dei neonati di molte specie e degli stessi vermi e invertebrati che crescono sulla carne morta.

Oltre alla carne di origine animale, integrano la loro dieta anche con cereali, semi e altri composti vegetali. Una curiosità dei corvi australiani è che hanno persino imparato a cacciare i rospi tossici che invadono la regione (Rhinella marina), girandoli e accedendo alle loro viscere senza entrare in contatto con le ghiandole velenose che trasportano.

8. Hanno un’ottima memoria

Un’altra delle 10 curiosità sui corvi è che ricordano eventi passati, almeno a medio termine. Conservano il cibo in aree nascoste e, con il passare del tempo, sono in grado di ricordare il nascondiglio e di ritornarvi con precisione. Non solo, ma è stato anche dimostrato che sono in grado di riconoscere i volti umani e metterli in relazione con comportamenti specifici.

Inoltre, questi uccelli sono in grado di trasmettere le loro conoscenze alla loro prole.

9. La comunicazione tra le 10 curiosità sui corvi

Come indicato dal portale Web Animal Diversity, i corvi utilizzano i loro toni per trasmettere un’ampia varietà di messaggi. La specie Corvus corax è il miglior esempio di ciò, poiché è stato registrato che utilizza da 15 a 33 diversi tipi di squittii a seconda della situazione. Questi uccelli emettono suoni, allarmi, sicurezza e delimitazione territoriale.

Oltre alla voce, i corvi usano anche il piumaggio e la forma fisica per trasmettere messaggi, soprattutto quando un altro esemplare usurpa il loro territorio. Si relazionano al loro ambiente attraverso i suoni, ma fanno anche uso di segnali visivi, chimici e tattili.

10. Sono specie che godono di salute generale

La maggior parte dei corvi è elencata nella categoria “Least Concern (LC)” nella Lista Rossa IUCN. Questo perché sono animali estremamente intelligenti e generalisti, motivo per cui si sono adattati bene all’ambiente umano e alle modificazioni antropiche. Tuttavia, ciò non significa che non richiedano protezione globale e regionale.

Ad esempio, la specie Corvus hawaiensis è stata recentemente dichiarata estinta in natura. La deforestazione e la trasformazione del territorio sono state vitali per il suo declino della popolazione, sebbene anche agenti infettivi (come la malaria aviaria) spieghino la sua scomparsa. I corvi sono intelligenti, ma non invincibili.

I corvi e i loro parenti.

Come avrete visto in queste righe, le curiosità dei corvi sono molteplici. Si distinguono per la loro intelligenza insolita, ma è anche interessante conoscere, tra le altre cose, le loro abitudini alimentari e le loro capacità comunicative. Non esitate a cercare documentari su di loro, in quanto sono uno degli uccelli con cui è stato studiato di più in campo cognitivo.

Potrebbe interessarti ...
I corvi e le loro sorprendenti abilità cognitive
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
I corvi e le loro sorprendenti abilità cognitive

Pur trattandosi di specie molto diverse tra loro, anche i corvi, alla pari dei primati, godono di ottima memoria e risoluzione dei problemi.



  • Loretto, M. C., Fraser, O. N., & Bugnyar, T. (2012). Ontogeny of social relations and coalition formation in common ravens (Corvus corax). International journal of comparative psychology/ISCP; sponsored by the International Society for Comparative Psychology and the University of Calabria, 25(3), 180.
  • Seed, A. M., Clayton, N. S., & Emery, N. J. (2008). Cooperative problem solving in rooks (Corvus frugilegus). Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences, 275(1641), 1421-1429.
  • Fritz, J., & Kotrschal, K. (1999). Social learning in common ravens, Corvus corax. Animal Behaviour, 57(4), 785-793.
  • Bugnyar, T., & Heinrich, B. (2005). Ravens, Corvus corax, differentiate between knowledgeable and ignorant competitors. Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences, 272(1573), 1641-1646.