10 dimostrazioni d'amore dei gatti

10 dimostrazioni d'amore dei gatti

Ultimo aggiornamento: 19 aprile, 2016

I gatti stanno pian piano conquistando il meritato titolo di animali domestici. La loro presunta freddezza nei riguardi dell’uomo o la credenza che siano animali inaffidabili sono soltanto luoghi comuni. La verità dice tutt’altra cosa: anche se sono animali indipendenti che hanno bisogno del loro spazio e lo trovano, sanno anche mostrare a noi umani tutto l’amore che hanno da offrire.

Nell’articolo di oggi vi mostreremo dieci modi attraverso cui i gatti dimostrano l’amore felino che provano verso i propri padroni.

I gatti danno fiducia

1.Mostrare la pancia. L’animale che si rigira sulla schiena e ci mostra il ventre lo fa perché vuole dimostrarci la sua totale fiducia nei nostri confronti. Questa posizione lo mette in una condizione di fragilità e vulnerabilità e ne è totalmente consapevole.

Oltre ad una manifestazione di fiducia, si tratta anche di un gesto volto ad attirare la nostra attenzione per giocare insieme. È, però, sbagliato considerare il gesto come un invito a ricevere carezze sulla pancia: ciò può accadere con i cani, ma non con i gatti. Se faremo il gesto di allungare la mano per toccare il ventre scoperto, il gatto lo considererà un tradimento alla fiducia che ha riposto in noi. La sua reazione potrebbe essere quella di morderci o graffiarci.

Per i gatti, l’amore è leccare e dare affetto

gatto-donna

2.Leccatine. Quando un gatto lecca i suoi padroni, è bene ricordare che si tratta di un gesto tipico dei felini. I gatti si lavano in questo modo, e proprio come le gatte puliscono i loro gattini, quando un gatto lecca il suo padrone, vuole instaurare un legame affettivo duraturo.

3.”Carezze” feline. Ben note sono le “testate” dei gatti alla ricerca di affetto da parte del padrone. Quando un gatto cerca con il muso il suo proprietario, quando spinge leggermente con la testa o si strofina, lo sta marcando come membro della sua famiglia, mostrando dunque totale fiducia nei suoi confronti.

Esiste una spiegazione chimica alla base di queste “carezze”. I gatti dispongono sulle guance di un’alta concentrazione di ghiandole odorifere, le quali vengono rilasciate durante lo strofinamento, marcando il possesso delle cose.

Per i gatti, l’amore è avvolgerci con la coda e fare le fusa

4.Attorcigliare la coda. Anche i gatti utilizzano la coda per comunicare, in un modo molto simile a quella dei cani, ma non identica. I sentimenti che riescono a esprimere sono la paura, l’amicizia, l’antipatia e via dicendo. Se il gatto muove la coda attorno al padrone, in modo da avvolgerlo, lo fa in segno d’amicizia, proprio come quando noi umani cingiamo le spalle di un’altra persona con il braccio.

5.Le fusa. Sono molti i motivi per i quali i felini che abbiamo in casa fanno le fusa, spesso come dimostrazione d’affetto nei confronti del proprietario. Tuttavia, le fusa possono indicare anche qualcosa di meno piacevole, come una malattia o la fame. In ogni caso, facendo le fusa, i gatti ci dimostrano la loro fiducia e il loro affetto, e talvolta una richiesta di aiuto.

6.Sbattere le palpebre. I gatti non amano essere fissati intensamente negli occhi, poiché lo considerano un atteggiamento di sfida. Essere fissati intensamente dal proprio gatto non è un segnale positivo, ma quando l’animale ci guarda con dolcezza e sbatte teneramente le palpebre, ci sta dimostrando affetto e fiducia.

Per i gatti, l’amore è dormire appiccicati

gatto-sdraiato

7.Dormire al proprio fianco. Quando il gatto passa la notte al fianco del suo padrone, non lo fa soltanto per cercare calore, ma perché considera quella persona particolarmente importante e sente il bisogno di passare l’intera notte insieme. Siamo ancora una volta di fronte ad una manifestazione di affetto.

8.I regali. Se al nostro risveglio troviamo il cadavere di un topo sul letto, la nostra immediata reazione potrebbe essere quella di sgridare il nostro gatto, confondendo però l’animale. La sua intenzione era infatti quella di regalarci un “delizioso bocconcino”, che forse è meglio che mangi lui. Il nostro animale ci ha regalato un suo piccolo tesoro, e per questo dobbiamo essergli grati. Impedire al proprio gatto di uscire in strada è un altro discorso.

9.Miagolare in segno d’amicizia. Quando il gatto comunica con noi miagolando, attraverso l’interpretazione del tono, potremo stabilire se si tratta o meno di una dimostrazione d’affetto. In questo caso, il miagolio sarà eseguito con un tono vivo e acuto. I toni bassi simili ai grugniti, che suonano come un piagnucolio, indicano altre sensazioni.

10.Mordicchiare. I morsi leggeri che fanno il solletico sono chiari segnali d’affetto.

Speriamo che abbiate apprezzato le dieci dimostrazioni d’amore dei gatti che vi abbiamo presentato. Non dubitate, i gatti possono amarci moltissimo, è dimostrato!