5 animali più pericolosi del mondo

· 24 ottobre 2018
Nel seguente elenco abbiamo inserito alcuni tra gli animali più pericolosi del mondo. Ma ciò non significa che abbiano una tendenza naturale a uccidere le persone.

In genere si dice che gli animali non attaccano mai l’uomo, a meno che non vengano infastiditi. Ma questa regola non è sempre certa. Soprattutto quando si ha di fronte uno degli animali più pericolosi del mondo. Meglio tenersi a debita distanza e osservarli in documentari e video. Tanto per non correre rischi inutili. Ecco a voi alcuni degli animali più pericolosi del mondo.

Quali sono gli animali più pericolosi del mondo?

Nel seguente elenco abbiamo inserito alcuni tra gli animali più pericolosi del mondo. Ma ciò non significa che abbiano una tendenza naturale a uccidere le persone.

Il loro grado di pericolosità è maggiormente dovuto alla loro incredibile forza, alla struttura fisica che possiedono o, ancora, alla possibilità di ferire o inoculare veleno. Se amate la Natura e le curiosità a essa legata, non perdetevi questa rassegna:

1. Ippopotamo

Nonostante venga considerato un animale simpatico e innocuo, per via del suo aspetto bonario, l’ippopotamo – visibile nella foto che apre questo articolo – è piuttosto pericoloso e non conviene fidarsi di lui.

Questo enorme mammifero dalle grandi zanne vive in Africa ed è responsabile di centinaia di morti, ogni anno. Possiede un forza sovrumana e un temperamento molto instabile, una miscela esplosiva che può causare gravi danni a cose e persone. Se si sente minacciato, l’attacco di questo mammifero erbivoro africano può essere certamente letale.

2. Squalo

In realtà, gli squali non sono animali così pericolosi come vogliono farci credere in film e racconti. Ma è sicuramente vero che possono attaccare le persone che nuotano in mare, quando si sentono attaccati o nel caso in cui rilevino l’appetitoso odore del sangue.

Squalo bianco in acqua

Inoltre, il livello di aggressività di questo pesce dipende anche dalle specie a cui appartiene, poiché non tutti sono pericolosi.

Come sicuramente saprete, lo squalo bianco è quello che registra più attacchi, seguito dallo squalo tigre e dallo squalo toro. Le aree più colpite da questi formidabili predatori marini sono gli Stati Uniti, l’Australia e l’Oceania settentrionale, il Sud Africa, i Caraibi e il Brasile.

3. Taipan

Questo rettile è uno dei più velenosi al mondo, motivo per cui merita di essere inserito in questo elenco dedicato ai 5 animali più pericolosi. Vive in Australia e presenta diverse sottospecie, di solito ha una misura di tre metri di lunghezza e una colorazione prevalentemente marrone.

Taipan visto da vicino

Il veleno del serpente Taipan coagula il sangue della vittima, blocca le arterie ed è altamente tossico. Tenete presente che la sostanza inoculata è 50 volte più potente del veleno di un cobra.

Finora, nessuna vittima è sopravvissuta, permettendo lo sviluppo di un adeguato siero antiveleno. Inoltre, quelli che hanno riportato morsi parziali, o non mortali, sono riusciti a salvarsi solamente dopo un lungo periodo trascorso in terapia intensiva.

4. Orso

Possono sembrare molto carini e dolci, soprattutto quando sono cuccioli. Tuttavia, alcune specie di orso – come quello marrone e l’orso nero – hanno un record “negativo” in termini di attacchi alle persone.

Grizzly

La maggior parte degli attacchi di orsi sono stati segnalati negli Stati Uniti (in particolare nei suoi più famosi parchi nazionali come Yosemite o di Yellowstone). Di solito si verificano, con maggiore frequenza, durante la stagione del calore o quando una madre cerca di proteggere i propri piccoli.

All’innata aggressività, che aumenta se devono difendere la cucciolata o il territorio, bisogna aggiungere anche la loro grande forza, gli artigli affilati e il fatto che possono sollevarsi su due piedi, raggiungendo altezze assai superiori ai due metri.

5. Scorpione

Chiudiamo la nostra rassegna sui 5 animali più pericolosi del mondo con questo famoso aracnide che è in grado di scagliare il suo pungiglione velenoso, presente nell’estremità della sua coda ricurva, provocando persino la morte.

Scorpione giallo

Anche se non è una specie che si caratterizza per attaccare senza ragione, è certo che, se si trovano in un ambiente umido e oscuro, come ad esempio un cassetto o dietro un armadio, potrebbero sentirsi in pericolo e decidere di usare la loro temibile arma. Lo scorpione giallo (Leiurus quinquestriatus, nella foto in alto) è considerato il più letale tra tutti gli scorpioni oggi esistenti.

Naturalmente ci sono altri animali pericolosissimi, a cui bisogna stare molto attenti. Per esempio, possiamo citare il leone, il coccodrillo, meduse, bufali, elefanti, ragni e anche le zanzare. Sono piccolissime, ma possono trasmettere molte malattie come la malaria, la febbre gialla, la dengue, la chikungunya e l’encefalite.