Attenzione al ragno violino, il suo morso è letale

14 febbraio 2018

Conosciuto anche come Ragno eremita marrone, questa specie di aracnide spesso si nasconde in luoghi difficili da raggiungere. Annidato tra le crepe dei muri e dietro ai mobili, il ragno violino è considerato uno dei più pericolosi al mondo. Attraverso il suo morso, questo insetto è in grado di diffondere un veleno molto tossico, capace di causare la necrosi dei tessuti.

Ragno violino: habitat e caratteristiche

Il suo nome scientifico è Loxosceles Laeta, è originario del Sud America. Lo si trova soprattutto in Cile, Perù, Ecuador, Brasile, Argentina e Uruguay. Alcuni esemplari sono stati rinvenuti anche nel sud degli Stati Uniti e in Messico.

Per quanto riguarda le dimensioni, può misurare dagli 8 ai 30 mm con le gambe distese. Possiede una corporatura tozza e le femmine sono più grandi dei maschi. Inoltre, a differenza di altri ragni, questa specie ha “solo” sei occhi. Due, più grandi, nella zona anteriore e quattro di lato: ciò gli permette di avere una visione a 300 gradi.

Grazie alla sua colorazione marrone o terra scuro, può facilmente mimetizzarsi nell’ambiente. Ha delle piccole macchie sui lati e nella parte superiore del torace raffiguranti una specie di violino. E’ da questa caratteristica che prende il nome.

un ragno violino cammina tra gli sterpi

Comportamento del ragno violino

Per lo più notturno, questo ragno di solito ama cacciare d’estate. Pur essendo attivo tutto l’anno, riduce la sua attività nei mesi più freddi. Predilige luoghi bui, sporchi e polverosi e lascia il suo nido solo quando ha fame.

E’ possibile rilevare la presenza di un ragno violino se trovate degli esoscheletri lasciati dopo la muta, che avviene per ben tre volte, fino a quando l’animale non raggiunge l’età adulta. Dovrete anche prestare attenzione alla sua tela dal disegno irregolare, dall’aspetto ‘cotonoso’ e dalla forma dritta.

Questo ragno è molto timoroso e tende a fuggire non appena avverte un qualsiasi pericolo. E’ interessante notare che può raggiungere una velocità vicina di 15 km/h. Se la fuga è la sua prima arma di difesa, merita particolare attenzione il suo morso letale. Il veleno del ragno violino è 15 volte più tossico di quello del cobra e 10 volte più potente di un’ustione con acido solforico.

A questo proposito, il morso del ragno eremita marrone è davvero terribile. La sua tossicità è talmente alta che il liquido è in grado di sciogliere i tessuti, provocando la morte immediata delle cellule. Il segno del morso, che compare dopo quattro ore, provoca prurito e dolore.

Cosa fare in caso di morso?

Per alleviare i sintomi è essenziale effettuare delle specifiche manovre di pronto soccorso: applicare ghiaccio, mettere un bendaggio freddo, far stendere la persona, lavare la ferita con acqua e sapone. Tutto mentre si cerca di raggiungere l’ospedale nel minor tempo possibile.

il ragno violino su un muro

Il trattamento può includere antistaminici, analgesici o corticosteroidi. Si raccomanda, se possibile, di catturare il ragno o qualche altro animale della zona in modo che i medici possano analizzare e sapere di cosa si tratta.

Se si procede in modo corretto, gli effetti del veleno possono scomparire nel giro di tre giorni. Al contrario, in caso di complicazioni, la persona morsa dal ragno può mostrare attacchi febbrili, insufficienza renale, anemia emolitica e necrosi tubulare acuta. Il tasso di mortalità è molto alto: parliamo del 25 % delle vittime.

Vale la pena notare che il veleno inoculato non genera immunità. Quindi, se la persona viene morsa una seconda volta, mostrerà di nuovo gli stessi sintomi o altri più gravi.

Prevenire la presenza di ragni violino

Una pulizia rigorosa è il modo migliore per prevenire lo sviluppo del ragno violino, soprattutto nelle zone più difficili da mantenere: dietro ai tavoli, nelle intercapedini, dietro mobili pesanti e di grandi dimensioni, negli angoli superiori del tetto, tra la legna accumulata… Usate sempre dei guanti e un’aspirapolvere potente quando vi accingete a bonificare le zone più complicate della vostra casa. Entrare in contatto con un ragno violino è l’ultima cosa che vorrete fare.

Inoltre, vi raccomandiamo di mantenere la casa libera da mosche e altri insetti volanti (di cui il ragno si nutre). Una buona idea è mettere delle trappole appiccicose e usare i comuni insetticidi.

Se vivete in zone esotiche, una soluzione efficace è quella di liberare dentro casa dei ragni tigre. Stiamo parlando del principale nemico e predatore del ragno violino. E’ innocuo per l’uomo e in poco tempo spazzerà via la minaccia del pericolosissimo Loxosceles laeta.

Guarda anche