5 riserve naturali in Sud America: scopritele!

· 6 ottobre 2018
Se avete la possibilità di viaggiare e visitare il Sud America, non potete perdervi queste riserve naturali, che sono un baluardo per la difesa dell'ecosistema terrestre.

Le riserve naturali hanno lo scopo di salvaguarda flora e fauna. Quando parliamo di estinzione, purtroppo l’uomo dimostra di essere il peggior pericolo per la salvaguardia dell’ambiente. Se, da un lato, ci sono persone mosse solo dai profitti e cieche, rispetto al futuro, molte altre lavorano per proteggere la flora e la fauna mondiale. A tal proposito, oggi vi guideremo alla scoperta delle più interessanti riserve naturali in Sud America.

Le riserve naturali in Sud America

Tutto sembra indicare che, anche se in ritardo, la coscienza per preservare la ricchezza naturale di questo mondo sta aumentando. Ecco perché si celebra il numero crescente di parchi, riserve e santuari sparsi per il pianeta.

Ecco una serie di zone protette che vale la pena conoscere più da vicino.

Riserva della Penisola di Valdés (Argentina)

In questo luogo, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, coesistono leoni ed elefanti marini e una gran varietà di uccelli e si sviluppa su circa 360 mila ettari a nord est della provincia patagonica di Chubut. Inoltre, è un luogo di riproduzione perfetto per le balene australi.

Balena australe

La riserva include diverse aree di interesse. Ad esempio:

  • Isola degli uccelli, che offre un buon punto di vista per osservare, tra le altre specie di uccelli, gabbiani, sterne, cormorani, pinguini, beccacce di mare e pivieri.
  • La zona degli elefanti di Punta Norte, l’unico insediamento continentale di questi animali.
  • La colonia di elefanti e leoni marini di Punta Delgada.
  • L’insediamento di uccelli e leoni marini di Punta Piramides.
  • Caleta Valdés, con le sue isole popolate da fenicotteri, pinguini di Magellano, cormorani e altri uccelli acquatici. Anche qui potrete vedere degli elefanti marini.
  • Nella zona di steppa della penisola è possibile vedere branchi di guanachi (un tipo di camelide) e greggi di nandú (un lontano parente dello struzzo).

Se avete la possibilità di viaggiare e visitare il Sud America, non potete perdervi queste riserve naturali, che sono un baluardo per la difesa dell’ecosistema terrestre.

Complesso di conservazione della regione centrale dell’Amazzonia (Brasile)

Il paese con la più grande biodiversità del pianeta ha innumerevoli riserve naturali. Una di queste è la più grande area protetta del bacino amazzonico, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Questa vastissima area, con oltre 6 milioni di ettari, ha la più grande varietà di pesci elettrici del pianeta.

Cetacei d'acqua dolce in uno stagno brasiliano

Questa straordinaria riserva brasiliana ospita anche diverse specie in via di estinzione. Questo è il caso dell’arapaima gigas (il pesce d’acqua dolce più grande al mondo), il lamantino dell’Amazzonia (nella foto in alto), l’alligatore nero e ben due tipi di delfini di fiume.

Riserva faunistica andina Eduardo Avaroa (Bolivia)

Con oltre 700 mila ettari, e sud-ovest della regione di Potosi, questa è una delle più affascinanti riserve naturali del Sud America. Ad un’altitudine media di 4.000 metri sul livello del mare, il luogo si distingue per una serie di lagune popolate da tre specie di fenicotteri (andina, cilena e James).

Fenicotteri rosa pescano in un lago

Ma sono moltissimi gli uccelli selvatici che potrete osservare all’interno della riserva. Come la folaga cornuta e l’enorme nandù. Tra i mammiferi spiccano la vigogna, il lama e la viscaccia (una specie di roditore).

Riserva faunistica di Chimborazo (Ecuador)

Comprende le zone che circondano il vulcano Chimborazo e copre 58.560 ettari a 180 chilometri a sud di Quito, la capitale dell’Ecuador. La riserva è stata pensata, principalmente, per realizzare un programma di reintroduzione dei Camelidi sudamericani. Va notato che il pascolo di questi animali aiuta a salvaguardare la vegetazione e protegge le risorse idriche.

Mandria di lama sotto una montagna innevata

Oltre a lama, alpaca, vigogna, in questo luogo possono essere avvistati molti altri animali. Come la volpe delle Ande, la donnola dalla coda lunga, il cervo andino, la puzzola, il coniglio delle Ande, la rana marsupiale andina, lucertole e sauri. Oltre a circa 31 specie di uccelli. Tra questi, sicuramente spicca il Condor.

Reserva Fauna selvatica Sabanas de Anaro (Venezuela)

Nello stato di Barinas, nella parte occidentale del paese, questa riserva ospita una fauna molto varia. Copre varie zone, che vanno da aree di savana, fino a zone secche ed estuari.

Tra le specie di uccelli, spiccano diversi tipi di airone (cenerino, tigrato rossiccio), l’ibis rosso, il kaimichi cornuto, la dendrocigna facciabianca e, soprattutto, l’affascinante falco pescatore.

Ci sono anche molte specie di mammiferi, come il pecari dal collare, l’aguti punteggiato, diversi tipi di armadilli e il maikong (nota anche come volpe dei boschi).