5 segnali che indicano che un cane è in fin di vita

Accettare la morte del nostro animale domestico non è mai facile, ma questi segnali possono metterci in guardia se dobbiamo prendere una decisione difficile.
5 segnali che indicano che un cane è in fin di vita

Ultimo aggiornamento: 10 aprile, 2021

Dire addio al nostro migliore amico non è mai facile. I cani vivono meno delle persone e dobbiamo imparare ad accettare che il loro viaggio insieme a noi finirà un giorno. Assimilare il lutto è più facile quando conosciamo in anticipo la gravità della situazione, quindi è bene conoscere i segnali che indicano che un cane è in fin di vita.

Segnali che indicano che il cane è in fin di vita

La morte di un animale, come quella degli esseri umani, è causata dall’interruzione delle funzioni di uno o più sistemi vitali, come il battito cardiaco, la respirazione… Alcuni segnali ci dicono che qualcosa non funziona più bene nel corpo del nostro migliore amico.

cane svenuto.


1. Apatia e comportamenti strani

Con l’avanzare dell’età, il cane sarà sempre meno attivo. Potrebbe smettere di fare lunghe passeggiate e non aver voglia di uscire spesso. Tuttavia, se questo comportamento cambia da un giorno all’altro, possiamo sospettare che ci sia un problema di salute.

Solo perché un cane mostra riluttanza non significa che morirà; potrebbe semplicemente essere debole per qualche motivo. Ma è importante capire cosa succede.

Cambiamenti improvvisi nel comportamento del nostro cane anziano possono essere sintomi di demenza senile, che per gli animali è nota come sindrome da disfunzione cognitiva. Un animale con questa sindrome presenta:

  • Alterazioni nel ciclo del sonno.
  • Urina in luoghi in cui non l’hai mai fatto prima o all’improvviso.
  • Appare disorientato. Potrebbe non riconoscere le persone e gli animali che conosce bene o vagare senza meta.
  • Come abbiamo accennato, è svogliato e può apparire depresso.

2. Anomalie nelle analisi del sangue

Se il cane è affetto da qualche malattia ed è in fin di vita, ce ne accorgeremo dalle analisi del sangue. Quando organi come i reni, il fegato, il pancreas funzionano male, possono causare sintomi esterni nell’animale. Inoltre, con il progredire della malattia, possono influenzare il funzionamento degli altri organi.

3. Segni vitali alterati quando il cane è in fin di vita

I segni vitali sono misurazioni di vari parametri fisiologici che valutano rapidamente le funzioni corporee più basilari di un essere vivente. Per ogni specie esiste un intervallo di valori normali che un individuo sano può avere.

Quando un cane è in fin di vita, questi segni vitali mostrano valori molto al di sopra o al di sotto del normale. Le costanti vengono monitorate nella clinica veterinaria. Gli intervalli normali nei cani sono:

  • Temperatura corporea: 37,5 – 39,2 ºC.
  • Frequenza cardiaca: 60-180 battiti/minuto. Una frequenza inferiore a 60 battiti/minuto significa bradicardia; intorno ai 200, la tachicardia, che possono portare all’arresto cardiaco e alla morte dell’animale.
  • Frequenza respiratoria: 10-30 respiri/minuto. L’aumento della frequenza respiratoria è chiamato tachipnea e altrimenti bradipnea. La mancanza di ossigeno al cervello può essere fatale.
  • Pressione sanguigna sistolica di 100-160 mm Hg e diastolica di 60-90 mm Hg. Se il nostro cane ha la tendenza all’ipertensione, possiamo scoprirlo andando periodicamente dal veterinario per misurare i suoi valori. L’ipertensione a lungo termine può portare a problemi renali e cardiovascolari.
  • Tempo di ricarica capillare: meno di due secondi. Si controlla premendo sull’addome del cane e contando il tempo che ritorna al suo normale colore rosa; una colorazione pallida o bluastra può indicare, oltre alla disidratazione, problemi al sistema cardiovascolare.

4. Non vuole mangiare né bere, altri possibili segni di un cane in fin di vita

Forse è il segnale più evidente, soprattutto se il nostro cane ha sempre mostrato un grande appetito. Quando il cane è in fin di vita, non vuole mangiare e non mostra alcun interesse verso il cibo. Smette anche di bere e di conseguenza appare disidratato.

Cane che guarda fuori dalla finestra.

5. Non vuole cambiare posizione o muoversi

L’animale è a disagio e non vuole muoversi o è troppo debole per farlo. Si tratta di uno dei segnali che il cane è in fin di vita più preoccupante degli altri, per cui bisogna intervenire tempestivamente portandolo dal veterinario d’urgenza.

Come impedire al cane di soffrire?

È un momento molto doloroso, ma se con il passare del tempo notiamo abbastanza segnali che il cane è in fin di vita, dovremo considerare l’idea di andare dal veterinario per capire cosa fare per evitare che soffra. Alla fine, l’ultima decisione spetta a noi, ma l’occhio clinico del veterinario ci aiuterà a capire se è arrivato il momento di dire addio al nostro cane.

Ad ogni modo, se siete preoccupati per la salute del vostro cane, la prima cosa da fare è andare in un centro veterinario, poiché la gravità della situazione deve essere valutata da un professionista.

Potrebbe interessarti ...
L’eutanasia per gli animali domestici
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
L’eutanasia per gli animali domestici

L'eutanasia per gli animali domestici potrebbe essere l'unica opzione per i casi di malattie incurabili che causano enormi sofferenze.



  • Á. González-Martínez, B. Rosado, S. García-Belenguer, M. Suárez. Síndrome de disfunción cognitiva en el perro geriátrico. Clin. Vet. Peq. Anim, 2012, 32 (3): 159-167
  • ATEUVES. Parámetros fisiológicos en el perro y el gato.