5 specie di criceto domestico

05 maggio, 2018
I criceti appartengono a una sottospecie di roditori ed esistono circa una ventina di razze diverse, anche se solo cinque sono conosciute come razze domestiche
 

I criceti sono animali molto popolari, soprattutto tra i bambini. Questi roditori sono simpatici, indipendenti e facili da accudire. Tuttavia, poca gente sa che ci sono diverse specie domestiche e che ognuna ha una carattere diverso.  

Caratteristiche di tutte le specie di criceto

I criceti appartengono ad una sottospecie di roditori ed esistono circa una ventina di razze, anche se solo cinque sono conosciute come razze domestiche. La maggior parte proviene dal Medio Oriente e dal sud-est degli Stati Uniti, sebbene si siano estesi, come animali domestici, in quasi tutto il mondo.

La famiglia dei criceti differisce da altri roditori per via delle sacche gonfiabili tra le guance e le spalle e nelle quali possono accumulare e trasportare il cibo; quando sono colme,  l’animale sembra raddoppiare le sue dimensioni.   

Ogni specie di criceto ha dimensioni diverse: il criceto siriano è il più grande, ma ci sono anche esemplari nani. Le dimensioni possono variare al punto che il criceto siriano può arrivare a pesare 180 grammi, mentre quelli russi raggiungono a malapena i 40 grammi.

I criceti hanno una speranza di vita che va da un anno e mezzo a tre. In alcuni casi vivono fino ai quattro anni, ma è poco frequente.

Sono animali solitari che non hanno bisogno di vivere in gruppo, anche se alcuni possono convivere con altri simili. Tuttavia, a causa della loro grande capacità riproduttiva, conviene farli vivere in gabbie separate, così da evitare gravidanze indesiderate.

 

Specie di criceto domestico

1. Criceto dorato o siriano

Come indica il nome, il criceto siriano è una delle specie provenienti dal Medio Oriente. Tra le razze domestiche è il più grande: pesa tra i 100 e i 180 grammi e può raggiungere i 15 centimetri di lunghezza.

Criceto siriano

Sono chiamati anche dorati perché di solito hanno il pelo di colore chiaro. Tuttavia, possono essere anche di altri colori e alcuni esemplari hanno anche il pelo più lungo. È una razza territoriale che non sopporta facilmente la convivenza nella stessa gabbia con altri animali.  

2. Nano di Campbell

Questa specie di criceto proviene dalle steppe dell’Asia centrale, in territori che appartengono sia alla Cina che alla Russia. È grande la metà del criceto siriano, con orecchie più piccole e rotonde.  

Di solito è di colore grigio con la pancia più chiara o persino bianca. Si adatta con facilità a vivere in coppia o in piccoli gruppi. Dato che è così piccolo, è scivoloso e molto attivo.

3. Nano russo o bianco

Viene spesso confuso con il criceto nano di Campbell e proviene anch’esso dalle steppe russe, anche se in questo caso è originario del sud-ovest della Siberia.

 
Criceto russo

Una delle caratteristiche che lo definiscono e comune ad animali che vivono in climi freddi: durante l’inverno cambia il suo pelo abituale con uno di colore bianco. Questo gli permette di trattenere tutto il calore che riceve di giorno dal sole.

Durante l’estate o le stagioni calde è di colore grigio o marrone con la pancia poco più chiara. Di solito sul dorso presenta una striscia di colore più scuro.  

È una delle specie di criceto più socievoli e docili con gli umani, forse per questo è tra quelli più comuni come animale domestico.

4. Roborovsky

I criceti Roborovsky sono i più piccoli di questa classe di roditori, infatti misurano appena nove centimetri. Hanno una coda bianca molto piccola, lunga tra i 6 e gli 11 millimetri.

Criceto roborowsky

Alla pari di altre specie di criceto, proviene dalla parte asiatica della Russia, ma il suo adattamento al freddo avviene tramite ibernazione: questo roditore dorme durante i mesi freddi. Quando è sveglio, è un animale particolarmente energico e attivo.

 

È di colore grigio o marrone con la pancia di una tonalità più chiara o bianca. Sugli occhi ha una piccola macchia bianca e le piante delle zampe posteriori sono pelose.

5. Criceto cinese

Di tutti questi animali, è quello con la coda più lunga: misura circa un centimetro, mentre tutte le altre specie di criceto hanno code molto corte.

Criceto cinese

Non è un criceto nano, è di media taglia, infatti è lungo tra i 10 e i 12 centimetri e pesa tra i 35 e i 45 grammi. Questa specie non va in ibernazione, anche se in inverno preferisce essere attivo di notte e riposare durante il giorno.   

Di solito è di colore marrone rossiccio con una linea scura che va dalla testa fino alla coda, ma può essere anche bianco con macchie rossastre o grigie.

I criceti sono animali domestici molto popolari, soprattutto nelle case con bambini. Tuttavia, sono animali sfuggenti che hanno bisogno di essere trattati con gentilezza e costanza per adattarsi agli umani. Come qualsiasi animale, non sono giocattoli e bisogna riservare essi le cure che meritano.