Ecco 6 animali che vivono nelle caverne

23 marzo 2018

Possono usare caverne o grotte per andare in letargo durante l’inverno, o per dormire durante il giorno. Gli animali che vivono nelle caverne sono anche conosciuti come trogloditi o cavernicoli e hanno abitudini molto speciali. Dopo aver letto questo articolo, potrete dire di conoscerli meglio.

Tipi e abitudini degli animali che vivono nelle caverne

Sebbene sia più comune per gli invertebrati vivere all’interno di caverne, ci sono anche mammiferi, pesci o rettili che usano questi luoghi come habitat in cui vivere, nascondersi o riprodursi.

Gli animali che vivono nelle caverne si dividono in:

  • Troglobi: esemplari che possono passare l’intera vita all’interno di una caverna.
  • Troglosseni: vivono qui solo in determinati momenti dell’anno o del giorno.
  • Troglofili: se hanno la capacità di sopravvivere sia all’esterno che all’interno di una grotta.

Perché scelgono questi siti angusti e bui? Fondamentalmente, poiché offrono condizioni ambientali stabili (di temperatura e umidità). Inoltre, li proteggono da altri predatori e permettono loro di dormire e riposare senza preoccuparsi di nulla. Sono anche il rifugio perfetto per riprodursi e allevare i cuccioli, mentre altre volte il loro organismo ha bisogno dell’oscurità per sopravvivere.

Gli animali che vivono nelle caverne hanno adattato il loro metabolismo e altri sistemi fisiologici per poter abitare in questi spazi con poca o nessuna luce. Alcuni hanno cambiato il colore di pelle e manto, altri hanno perso la vista. Infine, altri ancora hanno modificato il loro tipo di alimentazione.

Esempi di animali che vivono nelle caverne

Le seguenti specie hanno, come caratteristica speciale, la capacità di sopravvivere in una grotta o caverna:

un orso bruno in un prato fiorito

1. Orso bruno

Questo mammifero carnivoro è originario del Nord America e dell’Eurasia e vive principalmente nelle foreste. Può vivere fino a 30 anni e misurare fino a tre metri di altezza. Il colore del manto dell’orso bruno varia dal marrone chiaro a scuro. Ogni estate si produce la muta del pelo e non ha una vista troppo sviluppata, anche se può vedere i colori di notte.

Quando d’inverno va in letargo, sceglie caverne o cunicoli per dormire comodamente senza modificare la temperatura corporea. Quando si sveglia, dà alla luce i suoi cuccioli e li alleva.

2. Donnola

Questo mammifero, che vive in Nord America ed Eurasia, ha un grande istinto da cacciatore e può attaccare una preda fino a 10 volte il suo stesso peso. Con muso lungo e piccolo, grandi occhi e arti e coda corta, la donnola cambia il pelo in estate e vive in luoghi lontani dagli insediamenti umani. Preferisce le caverne di pietra, ma può scegliere come casa anche un mucchio di legna ammassata o degli alberi caduti.

3. Salamandra cieca del Texas

Il suo nome scientifico è Eurycea rathbuni e si tratta di un anfibio che vive nelle caverne del Texas, negli Stati Uniti. Appartiene alle specie in via di estinzione, dal momento che al mondo ne esistono appena 100 esemplari.

La sua pelle è priva di pigmentazione, trasparente e dunque molto sensibile alle variazioni di corrente sott’acqua. Può passare interi mesi senza mangiare e non ha occhi. Rileva il movimento della preda, la sua testa è appiattita e ha la capacità di respirare anche in un ambiente acquatico.

4. Gufo reale

Questa specie di uccelli distribuiti in Africa, Asia ed Europa può essere trovata in diversi habitat come, ad esempio, foreste temperate, tundre, steppe e aree semidesertiche. Nidifica in grotte, tagli rocciosi e nei vecchi nidi di rapaci. È molto territoriale e vive da solo, tranne durante il periodo dell’accoppiamento. Possiede una discreta apertura alare (da 1,60 fino a 2.5 metri), che gli permette di planare e il suo richiamo può essere ascoltato a due chilometri di distanza.

5. Scorpione

Ci sono circa 1400 specie di scorpioni attualmente, sulla Terra. Una delle sue caratteristiche principali è che la coda è armata con un pungiglione velenoso, con il quale colpisce e tramortisce nemici e prede. Inoltre, come i cugini granchi, possiede due braccia dotate di potenti tenaglie. Lo scorpione vive in terreni rocciosi o sabbiosi, in grotte o caverne sotterranee. A volte può scavare tunnel e si muove molto velocemente. Si nutre principalmente di insetti.

un pipistrello vola di notte con le ali aperte
Fonte: PD-USGov

6. Pipistrello

Nella nostra rassegna dedicata agli animali che vivono nelle caverne, non potevano mancare i chirotteri. Comunemente noti come pipistrelli, questi sono mammiferi placentari dotati di ali. Ci sono quasi 110 specie di questi animali che vivono nelle caverne e sono presenti in tutto il mondo (eccetto in Antartide). È l’unico mammifero volante e svolge diversi ruoli ecologici: controllo dei parassiti, impollinazione e dispersione di semi.

La maggior parte dei pipistrelli sono insettivori e frugivori. Hanno abitudini notturne e sia il naso che le orecchie permettono loro di captare e localizzare il cibo e localizzarlo a grandi distanze. Questa particolare capacità prende il nome di ecolocalizzazione ed è una specie di GPS naturale. Vivono in crepe, fessure di pareti rocciose, cortecce di alberi e anche scantinati, cantine o sotto i ponti.

Fonte dell’immagine principale: Bering Land Bridge National Preserve

Guarda anche