Scopriamo alcune curiosità sugli uccelli

· 6 marzo 2018

Gli uccelli sono belli, vistosi e colorati, e alcuni anche sconosciuti agli esseri umani. Nel seguente articolo vi parleremo delle loro piume, del modo in cui volano, delle loro uova, etc. Continuate a leggere!

Alcune curiosità sugli uccelli

Se vi interessa il mondo animale, ecco alcuni dati interessanti sul genere degli uccelli:

uccello colorato

1. La specie più antica risale a circa 150 milioni di anni fa

Il suo nome è Archaeopteryzx, ed era un incrocio tra un dinosauro piumato ed un uccello moderno. Ha vissuto durante il periodo Giurassico Superiore a sud dell’attuale Germania, e assomigliava alla gazza europea, sebbene fosse di dimensioni più grandi. Il fossile di questo uccello è stato scoperto poco dopo che Darwin pubblicasse “L’origine delle specie”.

2. Gli uccelli non hanno denti (solo uno)

Una delle curiosità sugli uccelli è che non presentano denti. Per questo, possiedono un becco che gli permette di spezzettare e di afferrare le prede prima di mangiarle. L’unica eccezione è un piccolo dentino, presente anche nelle galline, un incisivo che usano per rompere il guscio. Dopo pochi giorni dalla nascita, cade da solo.

3. Uova grandi, piccole e resistenti

Senza dubbio, alle persone colpisce il modo in cui gli uccelli vengono al mondo. E questo non è tutto, perché esistono altre interessanti considerazioni da fare sulle loro uova.

Per esempio, che quelle più piccole del mondo appartengono al colibrì, mentre quelle più grandi allo struzzo, (che ha bisogno di 2 ore di cottura affinché rimangano dure); che un pulcino di albatro reale ci mette 79 giorni a uscire dall’uovo, e che nove è la quantità massima di tuorli trovati in uno solo.

Inoltre, a seconda del gruppo al quale appartengono gli uccelli, potrebbero o meno avere bisogno dell’aiuto dei genitori per sopravvivere.

I polli, i gabbiani, gli struzzi e le anatre, appena rompono il guscio, sono pronti per iniziare la loro vita. Al contrario, i picidi, i gufi e gli uccelli canori, per esempio, devono essere alimentati e protetti dai propri genitori per un paio di giorni o settimane.

4. Ali

Tutti gli uccelli hanno le ali, tranne uno: il kiwi. Questo piccolo animale vive in Oceania e non ha neanche la coda. Gli struzzi e i pinguini dispongono di ali, però non sono in grado di volare.

E se si parla di abilità nel volare, senza dubbio il colibrì si trova al primo posto: è l’unico uccello in grado di muovere le sue ali per più di 4800 volte al minuto, e di volare all’indietro. Invece, gli esemplari più grandi, come il cigno o l’oca, hanno circa 25.000 piume, e le cambiano di volta in volta!

5. Curiosità organiche

Per quanto riguarda la fisionomia degli uccelli, oltre ad avere i polmoni, hanno anche dei sacchi aerei distribuiti per tutto il corpo che si riempiono a seconda della necessità.

tucano in giardino

La temperatura corporea di un uccello è di circa 7 gradi più alta di quella delle persone. Per far abbassare questo valore, questi animali usano una buona quantità di aria che entra nell’organismo, poiché non hanno la capacità di sudare. Il loro cuore può battere tra le 400 volte (quando riposa) e le 1000 volte (quando vola) al minuto.

6. Dal cibo alla caccia

Di sicuro avrete visto i gabbiani volteggiare vicino al mare. La loro alimentazione è basata sul pesce, però possono anche mangiare altro. Per esempio, quando le balene si avvicinano alla costa, ne approfittano per strappargli pezzi di grasso o di carne. Questi enormi mammiferi marini neanche se ne rendono conto.

Infine, una specie che vive nei boschi australiani usa una tecnica molto interessante per procurarsi il cibo: allarga il suo grande becco e aspetta che una lucertola, una rana, un insetto o un uccello più piccolo cada in questa trappola  mortale.