7 consigli per la fase post-operatoria dei cani

15 gennaio, 2017
 

Se il vostro cane è stato recentemente sottoposto ad un intervento chirurgico, oltre a tutto il vostro affetto e cure avrà bisogno anche di alcune attenzioni speciali. Nell’articolo di oggi vi illustreremo i segreti per far vivere al meglio la fase di recupero post-operatorio ai vostri cani, la cui durata potrà variare a seconda della gravità dell’intervento e delle condizioni fisiche del vostro animale.  

Primi passi per il recupero dell’animale

cane-malato

Quando lo spavento per l’intervento sarà passato e il vostro amico a quattro zampe avrà ricevuto il via libera per tornare a casa, prestate attenzione alle indicazioni e raccomandazioni del veterinario, affinché la convalescenza del vostro animale si svolga nel miglior modo possibile. Se vi sorge un dubbio qualsiasi, non esitate ad esprimerlo al veterinario, anche quando vi sembra di essere ripetitivi o esagerati. Il chirurgo potrà darvi informazioni precise riguardo:

  • La giusta alimentazione
  • Medicinali necessari al suo recupero
  • Differenza tra i sintomi di allarme e i segnali normali dopo un’operazione
 
  • Quando portare il cucciolo ad una visita medica

Tenete anche a mente che, talvolta, gli effetti dell’anestesia possono impiegare del tempo a scomparire. Non vi spaventate dunque se in un primo momento il vostro piccolo amico appare un po’ intontito e presenta qualche difficoltà nel trovare l’equilibrio.

Quando il nostro animale deve essere sottoposto a intervento chirurgico, che si tratti di un’operazione più o meno complessa, è normale domandarsi come si possa essere d’aiuto. Oggi vi daremo alcuni consigli per ottimizzare la fase di recupero post-operatorio del vostro cane. 

Segreti per il recupero del cane dopo un intervento chirurgico

Superate le prime ore a seguito dell’operazione, il recupero del cane avrà luogo in maniera graduale e, se non si verificano complicazioni, pian piano riprenderà le sue attività abituali.

Tra gli aspetti da tenere a mente per il recupero totale del cane, considerate i seguenti:

  • Riordinate e sistemate gli spazi in cui è solito riposare, così che possa stare tranquillo e comodo durante la convalescenza.
  • Adottate tutte le misure igieniche necessarie e mantenete i suoi spazi ben ventilati.
  • Se avete bambini, spiegate loro per bene la situazione che sta vivendo il vostro cane, così che capiscano che per qualche tempo non potrà essere il solito compagno di giochi.
  • Non forzate l’animale a realizzare lunghe passeggiate. Portatelo fuori casa soltanto per fargli fare i suoi bisogni e sempre usando il guinzaglio, onde evitare qualsiasi imprevisto.
 
  • Controllate che non smetta di mangiare e bere e che faccia regolarmente i suoi bisogni.
  • Non dimenticate di somministrargli tutte i medicinali indicati dal veterinario, rispettando le dosi e i tempi determinati.
  • Controllate minuziosamente l’evoluzione della ferita.

Altri aspetti di cui tener conto per la cura delle ferite post-operatorie

Per il recupero dell’animale, è fondamentale che non si morda o gratti nella zona della ferita ancora in pieno fase di cicatrizzazione. In alcuni casi potrebbe essere raccomandabile mettere al vostro cane un collare elisabettiano. Se in casa avete altri animali, assicuratevi che non lecchino o giochino in modo brusco con il convalescente.

Inoltre, recatevi urgentemente dal veterinario se notate che la zona dell’incisione è calda o presenta:

  • Lividi
  • Arrossamenti
  • Gonfiore
  • Cattivo odore
  • Secrezioni
  • Genera dolore all’animale.

Alternative per la riabilitazione in caso di operazioni complesse

cane dopo intervento

In caso di operazioni chirurgiche complesse per le quali l’animale abbia perso molta massa muscolare, sarà opportuno ricorrere a sessioni di fisioterapia o altre tecniche riabilitative per ottenere una rapida e migliore guarigione. Il veterinario sarà in grado di indicarvi le opzioni più indicate.

 

Tecniche quali idroterapia, uso di laser, ultrasuoni etc., vengono adottate per ottenere i seguenti risultati:

  • Mitigazione del dolore.
  • Diminuzione dell’infiammazione.
  • Riduzione dell’atrofia di muscoli, tendini, cartilagini o legamenti.

Ad ogni modo, al di là dei trattamenti e delle cure necessarie, non dimenticate che anche l’amore espresso con parole e carezze e la vostra costante presenza sono elementi fondamentali per aiutare il vostro piccolo amico a superare con facilità un’operazione chirurgica.