7 malattie comuni nei gatti

Avere un animale domestico sano è il principale obbligo di ogni proprietario. E non è mai possibile prendere alla leggera questo compito. Pertanto, è essenziale sapere quali sono le malattie comuni nei gatti. Soprattutto per poter riconoscere i loro sintomi e il trattamento adeguato, in modo da poter intervenire in modo rapido ed efficace, facendo risparmiare rischi inutili al vostro amico a quattro zampe.

Quali sono le malattie più comuni nei gatti?

Se state pensando di adottare un gatto, o se già ne avete uno in casa, è bene che impariate a conoscere le patologie più frequenti che possono intaccare la salute del vostro felino domestico. Vediamo, in modo dettagliato, queste sette malattie che più spesso potrebbero colpire il vostro micio:

1. Otite

L’infiammazione del condotto uditivo non è solo comune nei cani, ma anche i gatti ne possono soffrire, specialmente quando sono adulti. L’otite causa molto dolore e, se non viene trattata in tempo, può provocare persino la perdita dell’udito.

Può essere causata da diversi tipi di acari, funghi o batteri e i sintomi principali sono la fuoriuscita di liquido giallastro o marrone dalle orecchie, cattivo odore e il grattarsi ossessivo delle orecchie.

2. Leucemia felina

È un tipo di cancro che colpisce più gatti di quanto si possa pensare. Si presenta sia in esemplari giovani che nei cuccioli. Se non trattata, la leucemia felina può portare alla morte dell’animale.

un veterinario sente il battito del cuore di un micio

Tra i sintomi principali possiamo indicare la mancanza di appetito, anemia, sonnolenza, debolezza generalizzata, anoressia e comparsa di altri tumori.

3. Congiuntivite

Anche se non ci credete, una delle più frequenti malattie nei gatti è l’infiammazione delle mucose degli occhi, che appare per ragioni molto varie. Le cause possono essere allergie, infezioni oculari, inquinamento ambientale, problemi genetici o piccoli traumi.

Vi renderete conto molto facilmente se il vostro gatto ha la congiuntivite, poiché i suoi occhi saranno pieni di cispe, con lacrimazione costante e le sue cornee appariranno molto più scure.

gatto con cispe negli occhi

Se il vostro micio ha la congiuntivite, potrebbe anche vedere male. Dovrete andare subito dal veterinario se l’animale sbatte o non riesce a evitare determinati oggetti.

4. Panleucopenia felina

Nota anche come gastroenterite felina o tifo felino, è una malattia infettiva virale da non sottovalutare assolutamente. È una patologia molto contagiosa quando si entra in contatto con i fluidi corporei di un esemplare infetto.

I sintomi della panleucopenia felina sono: febbre, vomito, diarrea, disidratazione e depressione.

Può essere prevenuta con un vaccino e trattata con antibiotici e idratazione endovenosa; se non curata, può essere fatale per l’animale.

5. Rabbia

Un’altra malattia comune nei gatti, che “condividono” con i colleghi cani. Viene trasmessa attraverso il morso o la saliva di un animale infetto.

un gatto arrabbiato miagola sul divano

In molte città e paesi il vaccino contro la rabbia felina – e canina – è obbligatorio, poiché può anche essere trasmesso agli esseri umani.

6. Immunodeficienza felina

È popolarmente noto come “AIDS dei gatti”, perché ha caratteristiche molto simili all’HIV. La trasmissione di questa malattia avviene durante i combattimenti tra diversi esemplari di cui uno è infetto. Si verifica anche durante l’accoppiamento e attraverso la placenta dei gatti in gravidanza.

Uno dei modi migliori per evitare l’immunodeficienza felina è quello di sterilizzare i vostri animali domestici, in quanto non esiste un vaccino per prevenirla.

l'espressione triste di un gattino malato

Inoltre, i sintomi sono quasi impercettibili fino a quando la malattia raggiunge uno stadio molto avanzato e ciò riduce le possibilità di cura o trattamento.

7. Problemi ai reni

I gatti sono inclini a soffrire di cistite, nefrite o qualsiasi altra infezione del tratto urinario, soprattutto quando raggiungono una certa età. L’accumulo di minerali nel tratto urinario – i cosiddetti “calcoli” – è molto doloroso per l’animale e lo costringe a cambiare le sue abitudini quotidiane.

Ad esempio, un felino con problemi ai reni e che non può urinare per diversi giorni, si leccherà continuamente i genitali o la sua minzione – fuori dalla lettiera e in tutta casa – sarà accompagnata da sangue.

È essenziale che non appena compaiono i segni di questa infezione urinaria, l’animale venga portato dal veterinario, che vi indicherà il trattamento più appropriato. Nella maggior parte dei casi include cambiamenti nella dieta – eliminando per esempio il sale – e farmaci per aiutare il vostro gatto ad espellere i minerali accumulati.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche