7 rimedi naturali per trattare la colite nei cani

La colite è un'infiammazione del colon e provoca evacuazioni frequenti e acquose con muco e/o sangue. Una buona gestione alimentare e l'ausilio di integratori naturali possono favorirne il trattamento.
7 rimedi naturali per trattare la colite nei cani
Silvia Conde

Scritto e verificato da il biologo Silvia Conde.

Ultimo aggiornamento: 19 novembre, 2022

La colite nei cani è una malattia caratterizzata dall’infiammazione del colon, la parte dell’intestino crasso che assorbe più acqua. Quando si verifica una problematica in questo punto dell’apparato digerente, il sintomo più caratteristico è solitamente l’evacuazione di feci liquide.

Se un animale domestico presenta segni evidenti di questo problema, è essenziale recarsi dal medico per scoprirne la causa e somministrare il trattamento adeguato. Esistono anche prodotti naturali e integratori che aiutano ad alleviare i sintomi e che possono essere usati in combinazione con il trattamento veterinario. Continuate a leggere questo articolo e scoprite alcuni rimedi naturali che aiutano a trattare la colite nei cani.

Come identificare la colite nei cani?

La diarrea in genere non è una condizione rara nei cani, ma solitamente si manifesta in maniera sporadica e si risolve da sola senza intervento clinico. Tuttavia, in altre occasioni può durare più a lungo ed essere associata all’assunzione di alcuni alimenti tossici, parassiti, ostruzioni o patologie come la colite nei cani.

Il sintomo principale della colite è l’aumento della frequenza della defecazione: le feci sono poche, acquose (diarrea) e possono presentare muco e/o sangue fresco. Di solito il vomito non è un sintomo associato e l’eventuale perdita di peso è dovuta al fatto che il cane non mangia abbastanza o alla disidratazione in caso di diarrea.

La colite può presentarsi in due modi diversi:

  • Colite acuta: ha inizio improvvisamente ed è di breve durata. Le cause più comuni sono i disturbi alimentari.
  • Colite cronica: si manifesta in un intervallo di due o tre settimane o in modo ricorrente per tutta la durata della vita dell’animale. È causata da agenti esterni come agenti patogeni infettivi, parassiti o condizioni di stress.
Un test intestinale veterinario.

Quali sono le cause della colite?

La colite acuta è la condizione più comune, poiché può manifestarsi senza altri sintomi oltre alle feci anomale nel cane. Di solito è causata dai seguenti fattori:

  • Disturbi alimentari: dovuti al consumo di alimenti sconsigliati per gli animali domestici, scarti o bruschi cambiamenti nella dieta.
  • Allergie o intolleranze alimentari.
  • Parassiti intestinali, come infezioni da Trichuris, Giardia o Coccidi. Queste problematiche si manifestano più comunemente nei cuccioli, poiché il loro sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato.

Le cause della colite cronica, invece, possono essere più difficili da diagnosticare. Può manifestarsi per via di diverse malattie dell’apparato digerente, come malattie infiammatorie intestinali, infezioni, cancro o avere un’origine idiopatica – la causa reale non è mai nota.

Trattamento della colite nei cani

Il trattamento dipende da ciò che ha provocato la colite. Nei casi più lievi di colite acuta, che in genere si risolvono da soli, i padroni possono contribuire a ripristinare la salute dell’apparato digerente dando al cane una dieta speciale consigliata dal veterinario.

Nei casi più gravi, invece, può essere necessaria la somministrazione di alcuni farmaci, e in casi di elevata disidratazione, la reidratazione per via endovenosa.

In caso di colite cronica, il veterinario stabilirà ciò che è necessario fare per trattare la malattia. Ad esempio, antibiotici, antidiarroici o antiparassitari per trattare le cause infettive. Se necessario, verranno presi in considerazione interventi per rimuovere masse rettali, polipi o tumori, dopo una colonscopia e una precedente biopsia.

Oltre a quanto già detto, una buona gestione della dieta è fondamentale per il trattamento della colite nei cani. La dieta deve essere controllata, senza somministrare all’animale altri tipi di cibo o snack. Occorrono almeno due mesi o più dopo la diagnosi affinché la dieta sia efficace nel trattamento della colite nei cani.

Rimedi naturali per trattare la colite nei cani

Esistono dei rimedi naturali basati su diete e integratori controllati che possono contribuire a trattare la colite nei cani. Eccone alcuni esempi.

1. Carni e verdure facili da digerire

Se il proprietario preferisce una dieta naturale o se l’intenzione è quella di modificare l’alimentazione di un cane affetto da colite, è molto importante prestare particolare attenzione ai suoi alimenti principali.

Le proteine devono essere di origine animale, facilmente digeribili e ipoallergeniche. La carne di coniglio è una fonte di questi nutrienti altamente raccomandata per i cani, così come il tacchino o il pesce.

Frutta e verdura dovranno anch’esse essere facili da digerire e ricche di fibre, come mele, zucche, patate o carote. Anche se le fibre sono ottime per migliorare il transito intestinale, questi alimenti non devono rappresentare più del 15% della sua porzione di cibo. In caso contrario, potrebbero manifestarsi altri problemi nutrizionali.

2. Olio di salmone

Gli acidi grassi Omega-3 hanno proprietà antinfiammatorie. Si trovano in quantità abbondanti negli oli di pesce, come l’olio di salmone, che contiene anche acidi omega-6. Inoltre, presentano altre proprietà benefiche.

Incorporare questi integratori nella dieta del cane è semplice, poiché vengono venduti in capsule o come olio da aggiungere al loro mangime.

3. Yogurt e kefir: probiotici naturali

I probiotici sono utili nel trattamento dei sintomi delle malattie legate alla colite, come la sindrome dell’intestino irritabile, dovute a una carenza sia di bifidobatteri che di lattobacilli.

Questi microrganismi sono presenti in alimenti come yogurt, kefir o venduti come integratori alimentari sotto forma di compresse. Una flora intestinale sana è sempre uno dei primi passi per affrontare qualsiasi malattia gastrica.

4. Dieta di esclusione

In alcuni casi, la colite nell’animale domestico potrebbe essere provocata da alcune allergie alimentari. Per questo motivo, la soluzione comporterà la rimozione dalla dieta del cibo che favorisce questa condizione. Per fare ciò, è bene attuare una dieta di esclusione in cui vengono progressivamente eliminati diversi ingredienti del cibo del cane. In questo modo, l’alimento che provoca la colite potrà essere identificato e sostituito da un altro.

5. Digiuno

Anche se suona strano, uno dei migliori rimedi naturali per la colite nei cani è il digiuno controllato. È un ottimo metodo nei casi in cui un alimento sia stato digerito male o abbia provocato una reazione allergica. Interrompendo la somministrazione di cibo per 12 o 24 ore (digiuno), l’organismo è in grado di stabilizzarsi e di scartare il prodotto che ha provocato danni.

Naturalmente, questo processo deve essere eseguito sotto la supervisione di un veterinario e la guida di un professionista. Ricordate che qualsiasi modifica inappropriata alla dieta dell’animale potrebbe risultare dannosa, soprattutto se il suo corpo è indebolito dalla diarrea.

6. Aglio

L’aglio contiene diversi componenti antiparassitari e antibatterici, quindi potrebbe costituire un ottimo rimedio naturale per combattere la colite nei cani. Va però somministrato con molta cura, poiché in grandi quantità potrebbe risultare dannoso per il cane.

Nella migliore delle ipotesi, applicare 1/3 di cucchiaio di aglio macinato al cibo del cane ogni 5 chili di peso al giorno. Tenete presente che superare questa quantità può mettere a rischio la vita dell’animale, quindi prendete le giuste precauzioni e consultate un veterinario se necessario.

7. La glutammina è benefica per la salute intestinale

La glutammina è un aminoacido naturalmente presente nell’organismo, ma alcune malattie possono ridurne la quantità nel sangue.

Sotto forma di integratore alimentare, questo aminoacido può aiutare a ricostruire il rivestimento dell’intestino che viene compromesso dalla colite nei cani. Questo favorisce l’assorbimento delle proteine e limita la proliferazione batterica.

Una serie di cibi sani generici.

Come abbiamo appena visto, la colite nei cani richiede una combinazione di più trattamenti. Potrete ottenere i risultati migliori se collaborerete con il veterinario per evitare disturbi gastrici nell’animale.

Potrebbe interessarti ...
4 cause principali di colite nei cani
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
4 cause principali di colite nei cani

A volte, la colite nei cani può essere il sintomo di un problema molto più grave. Ecco quali sono le cause principali e come è possibile prevenirle...



  • Affinity petcare. Colitis en perros síntomas, diagnóstico y tratamiento.
  • Colitis linfoplasmocitaria canina: un hallazgo frecuente en la exploración colonoscópica. Rev. AVEPA, 23 (1): 13-17,2003.
  • Rao, R., & Samak, G. (2012). Role of Glutamine in Protection of Intestinal Epithelial Tight Junctions. Journal of epithelial biology & pharmacology5(Suppl 1-M7), 47–54.
  • Biourge, V., Vallet, C., Levesque, A., Sergheraert, R., Chevalier, S., & Roberton, J. L. (1998). The use of probiotics in the diet of dogs. The Journal of nutrition128(12), 2730S-2732S.