9 animali onnivori

La principale caratteristica degli animali onnivori, inclusi gli esseri umani, è che possono cibarsi sia di piante che di animali, pertanto mangiano ciò che trovano o che si procurano. In questo articolo vi racconteremo qualcosa in più su di loro. 

Cosa sapere sugli animali onnivori?

Le specie che basano la propria alimentazione sia sulle piante che su altri animali, vengono dette onnivore. Questa parola deriva dal latino omnis, che vuol dire ‘tutto’, e da vorare, che significa ‘mangiare’. Ciò significa che mangiano tutto.

L’organismo degli animali onnivori non è destinato a consumare un solo tipo di alimento. Inoltre, la struttura orale di queste specie è ideale per masticare senza problemi vari tipi di cibo, pertanto gli è più semplice trovare qualcosa con cui cibarsi e hanno il vantaggio di adattarsi a qualsiasi ecosistema.

Esempi di animali onnivori

Molti mammiferi sono onnivori, così come anche alcuni uccelli, pesci e rettili. Vi parliamo di alcuni di loro:

1. Maiale

Dopo l’essere umano, il maiale è il perfetto esempio di animale onnivoro. È stato addomesticato circa 13.000 anni fa e proviene dal cinghiale selvatico. Morfologicamente ha un corpo pesante, delle zampe corte con zoccoli e una coda corta, a volte a forma di spirale. Sebbene la loro mandibola sia adatta a mangiare verdure, possono anche mangiare carne e grani.

Orso bruno nel bosco

2. Oso bruno

Si tratta di una delle specie di orso incluse nel gruppo degli onnivori, ma ha la particolarità di cibarsi in modo diverso a seconda dell’epoca dell’anno. In primavera ed autunno consuma erbe e carogne, oltre che miele d’api, insetti e invertebrati; in inverno va in letargo e d’estate può mangiare salmone, frutta e foglie.

3. Cane

Senza dubbio si tratta dell’animale onnivoro più vicino all’uomo. I cani possono mangiare carne o verdure. Sebbene si creda che abbiano la possibilità di digerire qualsiasi cosa, è pur vero che ci sono alcuni alimenti che non sono raccomandati per loro, come il latte, il cioccolato, le melanzane e il pomodoro.

4. Scoiattolo

Questi animali onnivori sono relazionati al consumo di frutta secca come nocciole e noci, ma in realtà basano la propria alimentazione su qualsiasi tipo di vegetale, semi, vermi, uova di uccelli, grilli, fiori, funghi, cardi, ecc. In pratica tutto ciò che trovano e possono trasportare nella loro tana.

5. Struzzo

Dato che non possiede denti e la sua lingua ha una mobilità ridotta, questo volatile non mastica ciò che ingerisce, in quanto passa direttamente dal becco all’esofago in pochi secondi. Può digerire fibre senza alcun problema e, dato che la sua dieta include di tanto in tanto artropodi, piccoli animali e carogne, viene considerato onnivoro. Ciò che nessuno può negare è che abbia un vorace appetito.

6. Piranha

Questo pesce può essere sia carnivoro che onnivoro. Ce ne sono persino di erbivori, sebbene ciò dipenda dalla specie e dal luogo in cui abitano. Vive nelle acque dolci del Sud America, può misurare fino a 25 centimetri di lunghezza e ha denti affilati per lacerare la carne. 

In Amazzonia sono stati persino documentati attacchi dei piranha agli esseri umani. Anche se il pesce costituisce quasi la totalità della sua dieta, può consumare anche alghe o piante acquatiche.

Tartaruga

7. Tartaruga

Le specie onnivore sono quelle che mangiano frutta, verdura, insetti e piccoli rettili. Ad esempio, la tartaruga a zampe rosse, quella della Florida o la testuggine palustre scolpita, sono specie terrestri che basano la loro dieta su qualsiasi tipo di alimento. Per quanto riguarda le tartarughe marine, possiamo parlare di quella del rio delle Amazzoni, della testuggine palustre dipinta, di quella azzannatrice, della tartaruga palustre iberica, di quella cinese e di quella indiana.

8. Corvo

Vive nell’emisfero settentrionale ed è conosciuto per il suo colore nero e per essere un uccello di grandi dimensioni e con il becco grosso. Si dice che sia uno degli animali onnivori più opportunisti, in quanto si ciba di ciò che trova, inclusi residui generati dagli esseri umani. Caccia invertebrati, rettili e piccoli anfibi, ma si alimenta anche di carogne e feci di animali.

9. Nandù

Esistono cinque sottospecie di questo volatile di grandi dimensioni (tutte vivono in Sud America) ed è simile allo struzzo africano. Non può volare e abita in zone montagnose o quasi selvatiche. Il suo sistema digestivo è adatto al consumo di alimenti di vario genere: foglie, frutti, semi, piccoli insetti quali cavallette, rettili come le lucertole, serpenti e piccoli uccelli.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche