Adottare un cane: maschio o femmina?

Maschi e femmine presentano alcune differenze caratteriali, ma niente che sia determinante al 100%.
Adottare un cane: maschio o femmina?

Ultimo aggiornamento: 16 settembre, 2022

Quando si pensa di adottare un cane, una delle domande che ci si fa più spesso è se scegliere di prendere un maschio o una femmina. Un maschio sarà più aggressivo della femmina? Le femmine saranno più affettuose e calme? In realtà ciò che conta è portare a casa un cane che si adatti il più possibile al vostro stile di vita e alla vostra personalità.

Tuttavia, saprete che ogni cane ha la sua personalità e che quando si tratta di distinguere tra i sessi si può parlare solo di tendenze, e mai di regole. Pertanto, esamineremo alcuni aspetti che di solito differenziano maschi e femmine, ma ricordando sempre che si tratta di semplici tendenze. Iniziamo.

Differenze nelle dimensioni

Nel caso di razze di piccola taglia (o già pesantemente manipolate dall’uomo, come i carlini), non c’è grande differenza tra un cane maschio o una femmina. Tuttavia, se state pensando di adottare una razza grande, tenete presente che la differenza di dimensioni dettata dal dimorfismo sessuale può arrivare fino a 10 chilogrammi, e che i maschi sono più grandi.

Il cane più grande del mondo.

Comportamento

Maschi e femmine presentano alcuni tratti caratteriali che li distinguono a livello generale. I maschi tendono ad essere più aggressivi e territoriali, mentre le femmine tendono ad essere meno dominanti con gli altri cani.

Tuttavia, queste tendenze sono soggette a molti fattori. Oltre al carattere individuale, vanno tenuti in considerazione l’educazione, l’età del cane o i traumi passati. I cani adolescenti, ad esempio, tendono a essere più litigiosi indipendentemente dal sesso, poiché cercano di trovare un posto nella gerarchia con i loro coetanei e non hanno ancora sviluppato strategie per riuscirci.

Affetto: che differenza c’è tra cani maschi e femmine?

Si crede che i maschi siano più affettuosi e attaccati al padrone rispetto alle femmine. Tuttavia, questo mito crolla nel momento in cui incontrate personalmente cani maschi o femmine, scoprendo che entrambi possono arrivare ad essere affettuosi allo stesso modo.

Quello che in realtà accade è che tendono a dimostrare il proprio affetto in modi diversi. Mentre le femmine sono più indipendenti quando si tratta di affetto fisico, i maschi sono più appiccicosi. Tuttavia, le femmine tendono ad manifestare comportamenti di cura, più delicati, mentre i maschi tendono ad essere più giocherelloni e un po’ più bruschi in questo senso.

Differenze nel periodo del calore

Se si adotta un cane da cucciolo, quando raggiunge la maturità sessuale, diventa rilevante la differenza tra maschio e femmina, poiché bisogna aspettare fino questo momento per poter procedere con la sterilizzazione o la castrazione. Vediamo le principali differenze.

Maschi

Un maschio intero è più territoriale rispetto a uno castrato. Ciò significa che manifesterà più spesso comportamenti di marcatura e potrebbe essere più protettivo nei vostri confronti e più sospettoso nei confronti degli altri cani, specialmente durante l’adolescenza. Questi comportamenti si attenuano (ma non scompaiono) dopo la castrazione.

Femmine

Prima di sterilizzarla, dovrete far passare almeno un calore alla vostra cagna se l’avete adottata quando era piccola. Le femmine entrano in calore una o due volte all’anno, e questo processo può durare diverse settimane, poiché comprende diverse fasi.

Durante il proestro, la cagna inizierà a perdere sangue. I maschi la cercheranno, poiché emetterà feromoni sessuali che, se non sono stati castrati, li attraggono. È molto probabile che la femmina li rifiuterà e che manifesti un comportamento alquanto instabile.

Questo periodo dura circa 10 giorni al massimo.

Durante l’estro, che dura circa altri 10 giorni, il comportamento della cagna cambia ancora. Tende a diventare più territoriale, sebbene risulti più affettuosa e dolce. Accetta i maschi e cerca di attirarli, quindi è più distratta durante l’allenamento o i pasti. Dopo questo periodo è necessario fare caso a eventuali sintomi di pseudogravidanza.

Castrazione o sterilizzazione

Anche questo aspetto è da tenere a mente. L’operazione è diversa per maschi e femmine, poiché i maschi hanno genitali esterni mentre le femmine li hanno interni. Le differenze da considerare sono le seguenti:

  • L’operazione è più costosa per le femmine: anche se in genere viene eseguita tramite laparoscopia, ciò non significa che non ci sia bisogno di anestesia generale e che non sia necessario aprire i tessuti per rimuovere l’utero e le ovaie.
  • Per i maschi è un’operazione meno invasiva: poiché i testicoli si trovano fuori dal corpo, la loro rimozione è molto più semplice, poiché richiede solo l’apertura della sacca scrotale.
  • Il recupero è più delicato nelle femmine: anche se entrambi non se la passano bene, dovendo tenere il collare elisabettiano per non toccarsi i punti, è necessario fare un po’ più attenzione alla sutura della femmina.
Una donna abbraccia il suo Maltipoo.

Insomma, se pensate che un sesso sia migliore dell’altro nel caso in cui si adotti un cane, in questo articolo smentiamo tale credenza. Alla fine, quando andrete al canile, ciò di cui parlerete sarà delle reciproche personalità, di quale cane potrebbe andare d’accordo con voi e di quale potreste rendere più felice. Quando adotterete un nuovo membro della vostra famiglia, l’ultimo dettaglio di cui vi importerà sarà di che sesso è.

Potrebbe interessarti ...
15 motivi per adottare un cane anziano
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
15 motivi per adottare un cane anziano

Adottare un cane anziano è una delle migliori azioni che potete compiere. Non sono cuccioli e non hanno bisogno di loro per conquistarvi.



  • Jiménez Celi, A. X. (2015). Caracterización del ciclo estral en la perra por diferentes métodos, en la clínica veterinaria “planeta vida” en Latacunga (Bachelor’s thesis, LATACUNGA/UTC/2015).
  • Understanding Spay and Neuter. (s. f.). Best Friends Animal Society. Recuperado 13 de septiembre de 2022, de https://resources.bestfriends.org/article/understanding-spay-and-neuter