Alla scoperta di 6 animali dalla coda prensile

12 dicembre, 2020
Gli animali dalla coda prensile sono generalmente mammiferi caratterizzati da una coda molto sviluppata. Grazie a questa estremità sono infatti in grado di spostarsi, aggrapparsi ai rami o perfino raccogliere oggetti.

Fa sempre specie vedere un animale dalla coda prensile e osservare come questa viene usata quasi fosse un vero e proprio arto aggiuntivo. La coda prensile è una vera risorsa per gli animali che ne sono dotati! In questo articolo scopriamo alcuni animali con la coda prensile, tutti mammiferi.

Esempi di animali dalla coda prensile

A causa di un processo di adattamento biologico, molti mammiferi hanno la coda prensile. Grazie a questa possono afferrare oggetti, aggrapparsi ai rami degli alberi o spostarsi nella vegetazione. In fondo, la parola “prensile” è di origine latina e significa “capace di afferrare”. Alcuni esempi di animali dalla coda prensile sono:

1. Aluatta dal mantello

Originaria dell’America latina, l’aluatta dal mantello (nella foto in copertina) è un primate che vive in zone tropicali. Misura all’incirca 90 centimetri, ma è in grado di raddoppiare la sua dimensione allungando la coda, che usa per aggrapparsi agli alberi.

In questo modo può lasciare libere le mani e utilizzarle per mangiare. La coda è in grado di sopportare il suo intero peso corporeo senza problemi!

2. Vermilingua

Il vermilingua animale dalla coda prensile.
Fonte: http://www.robinsonlibrary.com/

Un altro animale dalla coda prensile che vive in America è il vermilingua, imparentato con il formichiere. Il vermilingua presenta una corporatura robusta che raggiunge i 130 centimetri di altezza, con una coda che arriva a 85. Quest’ultima viene utilizzata per aggrapparsi agli alberi mentre infila il grosso muso nei termitai e nei formicai per alimentarsi.

3. Binturong

Conosciuto anche come gatto orsino, è un mammifero tipico del sud-est asiatico, precisamente dei boschi di Vietnam, Malesia, Borneo e Indonesia. Dalle abitudini notturne e dall’alimentazione onnivora (mangia frutta, insetti e carogne), il Binturong è a rischio di estinzione a causa della sua pregiata pelliccia, oggetto di bracconaggio.

Il binturong e la coda prensile.

In quanto alla sua dimensione, il corpo misura 95 centimetri, la coda 90. Questa viene usata per aggrapparsi agli alberi, dato che passa molto tempo sui rami. È anche un animale plantigrado, infatti quando scende a terra, appoggia quasi interamente le piante al suolo per camminare.

4. Topolino delle risaie

Il nome scientifico è Micromys minutus e si tratta di un roditore molto piccolo che vive in quasi tutta Europa e nel centro e sud-est asiatico. La sua caratteristica è il pelo marrone chiaro, le orecchie rotonde, il muso piatto e una coda prensile più lunga del resto del corpo.

Il topolino delle risaie.

Il topolino delle risaie è uno degli alimenti preferiti degli uccelli rapaci notturni. Costruisce i suoi nidi in alto, sugli alberi.

5. Pangolino

Oltre ad essere uno dei mammiferi dalla coda prensile, si tratta di una delle specie più affascinanti che esistano. Quando sente il pericolo, si chiude a “palla” e si protegge dai predatori anche grazie alla sua durissima pelle coperta di squame.

Un pangolino cammina sul prato.

Il pangolino è originario dell’Africa, dove vive nelle foreste della zona centrale e occidentale del continente. Ha abitudini notturne e si muove spesso sugli alberi, visto che grazie alle quattro zampe e alla coda che funge da contrappeso riesce a camminare sui tronchi (anche su alberi senza rami).

6. Opossum della Virginia

L’ultimo degli animali dalla coda prensile di cui ci occupiamo in questo articolo è un marsupiale americano in grado di adattarsi a quasi tutti gli ecosistemi, anche se predilige giungla e boschi.

Opossum della virginia su albero.

L’opossum della Virginia ha un pelo ispido di diversi colori (nero, grigio, rosso) e una coda molto lunga, più del resto del corpo. La coda è ricoperta di pelo, con delle squame all’estremità. La utilizza per aggrapparsi ai rami degli alberi e ai tronchi.

Esistono animali dalla coda prensile che non siano mammiferi? Sì, si tratta di due pesci: il cavalluccio marino e il marlin striato.

  • Garber, P. A., & Rehg, J. A. (1999). The ecological role of the prehensile tail in white-faced capuchins (Cebus capucinus). American Journal of Physical Anthropology. https://doi.org/10.1002/(SICI)1096-8644(199911)110:3<325::AID-AJPA5>3.0.CO;2-D