Dieta morbida per cani con diarrea o vomito

24 Maggio 2018

Anche i cani possono soffrire di diarrea e vomito. Questi stati di malessere possono essere innescati ​​da eccessi di cibo o dal consumo di sostanze tossiche. A volte, inoltre, i mangimi industriali risultano difficili da digerire e poco appetibili per questi animali domestici. Pertanto, una dieta morbida potrebbe essere l’opzione migliore per evitare un quadro di cattiva alimentazione e disidratazione.

E’ giusto riaffermare l’importanza di andare dal veterinario nel momento in cui osserviate qualsiasi cambiamento nella routine quotidiana del vostro amico a quattro zampe. Il medico analizzerà lo stato di salute dell’animale, diagnosticando le cause certe di queste anomalie. Tuttavia, è molto utile sapere come e quando preparare una dieta morbida per favorire l’appetito e la digestione dei cani malati.

Quando è raccomandata la dieta morbida per cani?

L’obiettivo principale della dieta morbida è fornire alimenti ad alta digeribilità, in grado di mantenere il cane ben nutrito e idratato. Questo tipo di alimentazione è indicata, soprattutto, per quelle patologie che scatenano diarrea e vomito.

Ma questo tipo di dieta può anche essere raccomandata nei seguenti casi:

  • Perdita di appetito.
  • Fase di transizione da una dieta industrializzata a una naturale (BARF).
  • Difficoltà o problemi digestivi.
  • Recupero da interventi chirurgici.
  • Casi di malnutrizione o debolezza avanzata.
  • Durante il trattamento del cancro.

In caso di malnutrizione o debolezza, la dieta morbida dovrebbe essere altamente calorica, per sopperire alle carenze nutrizionali dell’animale. L’ideale è offrire una maggiore quantità di proteine ​​altamente digeribili, oltre ai cosiddetti “grassi buoni”, come ad esempio gli omega del tipo 3, 6 e 9.

I carboidrati possono essere presenti in questo tipo di dieta, in modo moderato, per evitare la formazione di gas e altri problemi digestivi.

Come preparare una dieta morbida e nutriente per i cani?

Una dieta morbida fatta in casa, che sia nutriente e naturale per i cani, dovrebbe contenere:

  • l’80% di proteine ​​di origine animale;
  • il 20% di frutta o verdura.

La fonte delle proteine ​​animali dovrebbe derivare, in prevalenza, da carni bianche a basso contenuto di grassi, come pollo, coniglio, nasello, tacchino, ecc.

alcune verdure buone per la dieta morbida per cani

Frutta e verdura dovrebbero essere facilmente digeribili e ricche di fibre. Come mele, zucca, patate, carote, fragole o pesche. L’ideale è farle bollire e sfruttare il brodo di cottura per preparare del cibo morbido.

Le foglie verdi e gli agrumi dovrebbero essere evitati nella dieta morbida, in quanto possono causare danni al tratto digestivo dei cani.

L’organismo dei cani è biologicamente preparato per digerire la carne cruda, con i suoi enzimi completamente intatti. Per evitare il rischio di salmonella o altri agenti patogeni, potete cucinare la carne sulla griglia e offrirla semi-solida al cane.

I condimenti dovrebbero essere evitati in generale. Esistono comunque alcune eccezioni, come la curcuma, molto utile per il sistema immunitario e digestivo del vostro amico a quattro zampe. Tuttavia, dovete rispettare la dose di 60 milligrammi al giorno, 2-3 volte alla settimana, per i cani adulti.

Come offrire la dieta morbida al vostro cane?

Un cane con diarrea, vomito o perdita di appetito sarà molto affamato e, probabilmente, particolarmente disidratato. Per questo motivo, dovete evitare il rischio di rimanere incinta, negli esemplari femmina, e offrire piccole porzioni della dieta, in modo graduale.

Le dosi e le quantità giornaliere specifiche saranno definite dal veterinario, dopo la diagnosi della causa dell’anomalia digestiva riscontrata. In generale, un cane con diarrea dovrebbe ricevere la sua dieta morbida, suddivisa in quattro o cinque porzioni al giorno.

carne, uova e verdure ingredienti della dieta morbida per cani

L’obiettivo di ridurre la quantità di cibo per dose è quello di stimolare il funzionamento del tratto digestivo, senza sovraccaricare l’organismo. Con la dieta morbida, il metabolismo del vostro cane recupererà la sua forma ottimale.

La dieta morbida deve essere mantenuta fino alla scomparsa totale di sintomi come il vomito o la diarrea. Normalmente, un cane adulto migliora in 2-3 giorni, ma questo tempo può variare a seconda dello stato di salute di ciascun animale. Cuccioli e cani anziani avranno bisogno di un’attenzione particolare per quanto riguarda il miglioramento e l’evoluzione del loro quadro clinico.

Probiotici per integrare la dieta morbida del cane

In presenza di forti attacchi di diarrea e problemi digestivi, la flora intestinale del vostro cane ne risentirà. Questo non solo ostacola il processo digestivo e l’assorbimento dei nutrienti, ma indebolisce anche il sistema immunitario dell’animale.

Per aiutarlo a reintegrare i batteri benefici del tratto digestivo, dovrete dargli da mangiare degli alimenti probiotici, ovvero che presentano un alto numero di fermenti lattici. Stiamo parlando, in particolare, di yogurt e kefir, sempre alla dose massima di 1 cucchiaio da cucina al giorno.

I probiotici funzionano benissimo anche come integratori della dieta morbida. Sono sostanze non digeribili di origine vegetale, che servono da nutrienti per i batteri che partecipano all’attività metabolica del tratto intestinale.

In ogni caso, e per una maggiore sicurezza, è importante consultare sempre il veterinario di fiducia prima di modificare la dieta dei vostri migliori amici.