Amazzonia: la più grande foresta tropicale del mondo

14 Maggio 2018

Questa vasta regione del Sud America ospita migliaia di specie animali e vegetali, ma è anche la più grande foresta tropicale del mondo. In questo articolo vi accompagneremo alla scoperta della Foresta Amazzonica. Un luogo davvero impressionante, il cui territorio comprende la bellezza di otto paesi.

Geografia della Foresta Amazzonica

Per poter conoscere meglio questa immensa foresta selvaggia, prima di tutto bisogna iniziar dalla sua dimensione. Attualmente l’Amazzonia supera i tre milioni di km², un valore che mano mano si è allontanato dai 4 milioni iniziali, per via della deforestazione che, purtroppo, ha portato alla perdita di circa il 20% del suo territorio originale.

Tutto questo habitat ruota intorno al fiume più lungo del mondo, il celebre Rio delle Amazzoni e tutti i suoi affluenti. Qui la temperatura è alta, così come l’umidità. Se a ciò si aggiunge una vegetazione verde e abbondante, è chiaro che stiamo parlando di un ecosistema tropicale davvero spettacolare e ancora largamente incontaminato.

Non per niente, questa foresta è nota anche come “il polmone del pianeta Terra”. Qui, gli alberi filtrano l’anidride carbonica e la convertono in ossigeno in modo molto efficace. Possiamo trovare il 20% delle specie di piante in questa regione, compresa la Victoria amazzonica, una pianta acquatica le cui foglie possono raggiungere persino un metro di diametro.

Inoltre, la parte di Foresta Amazzonica che si trova nel territorio peruviano, è una delle regioni con il più alto livello di biodiversità del mondo e con un’alta percentuale di specie endemiche.

un angolo di foresta amazzonica con delle ninfee

Non solo ci sono flora e fauna in Amazzonia, ma ci sono anche tribù ancestrali distribuite su tutto il territorio, alcune delle quali quasi impossibili da trovare. Si spostano su primitive ma efficienti canoe lungo i letti dei fiumi e i loro affluenti. Le loro vite vanno avanti grazie ad un uso responsabile e consapevole delle risorse naturali (cibo, medicinali, ripari, ecc.).

Le popolazioni indigene mantengono le loro lingue e dialetti originali – ci sono cinque grandi gruppi linguistici – e conservano le loro tradizioni e il modo di vestirsi.

La fauna selvatica dell’Amazzonia

Dare un nome a tutte le specie che vivono in Amazzonia richiederebbe giorni o settimane. Ma, certamente, possiamo indicare quali sono gli animali più eccezionali o famosi, tipici di queste zone:

1. Delfino rosa

Noto anche come “delfino delle Amazzoni” (il suo nome scientifico è Inia geoffrensis) – visibile nell’immagine in alto – è un cetaceo d’acqua dolce. Misura fino a 2,5 metri e pesa circa 185 chili. Il colore di questo splendido animale è incredibile quanto originale e la tonalità di rosa è più pronunciata negli esemplari di sesso maschile. Inoltre, questi mostrano una dimensione che può superare del 50% quella delle compagne femmine. Il cosiddetto “boto” si nutre di pesci, granchi e tartarughe di fiume.

2. Anaconda

Questa specie endemica del Sud America è la più importante di tutta la famiglia di serpenti e, diversamente da quanto si crede, attacca le persone solo quando si sente in pericolo. È di colore verde scuro con delle macchie nere. Può misurare circa 4 metri di lunghezza e pesare fino a 187 chili. Si nutre di anfibi, piccoli rettili, uova e pesci.

un'anaconda della foresta amazzonica

3. Pappagallo Ara

Ci sono diverse specie di Ara che vivono in Amazzonia, tra cui l’Ara glaucogularis che, purtroppo, è gravemente minacciata ed in via d’estinzione, a causa della caccia e della vendita illegale. Può misurare fino a un metro di altezza e pesare meno di un chilo. Le sue penne sono blu sul dorso e gialle sul ventre (come potete vedere nella foto in basso).

due pappagalli ara della foresta amazzonica

4. Uacari calvo

Il suo nome scientifico è Cacajao calvus e vive negli strati più alti degli alberi dell’Amazzonia. Stiamo parlando di un primate dall’aspetto assai sorprendente. Il suo viso è completamente rosso e quasi del tutto privo di peluria. Il resto del corpo mostra un manto marrone, molto spesso. La scimmia uacari possiede una coda prensile che gli serve per appendersi ai rami, vive in gruppi di 50 individui e si nutre principalmente di semi e frutta.

la scimmia uacari della foresta amazzonica

5. Piranha

Grazie alla sua fama di predatore insaziabile, ingigantita grazie a leggende ma anche a certi film dell’orrore, il Piranha è sicuramente uno dei pesci più conosciuti al mondo. Vive e si nutre nel Rio delle Amazzoni e predilige le zone tropicali con temperature superiori ai 23 gradi. Grazie alla voracità e alla prominente mascella piena di denti, è in grado di divorare rapidamente qualsiasi preda. Quando nuota, si muove in modo simile a un serpente, sfruttando i suoi muscoli laterali e la pinna caudale. Si nutre di pesci, insetti e vermi.

un piranha visto di profilo