Animali domestici al matrimonio: sì o no?

· 22 agosto 2018

Sempre più persone – sia coppie che single – considerano i loro cani e gatti come membri della famiglia. Quindi non è raro vederli partecipare ai principali eventi e appuntamenti sociali delle loro vite. Spesso i proprietari decidono di portare i loro animali domestici al matrimonio. E’ un modo per celebrare assieme questa tappa fondamentale dell’esistenza. Vediamo in questo articolo pro e contro di portare gli animali al matrimonio. 

Portare i vostri animali domestici al matrimonio

Come primo passo, dovete prendere in considerazione la personalità dell’animale e il tipo di festa che si terrà. Ciò servirà per capire se l’animale domestico si sentirà a suo agio, o meno, nel giorno più importante per la coppia.

Anche il tipo di location è fondamentale. Molto meglio se i fidanzati si sposano in una villa, sulla spiaggia o in un posto all’aperto. È anche di moda portare gli animali domestici al matrimonio vestiti per l’occasione. Cioè con ghirlande, fiori, veli o qualsiasi altro accessorio.

Ma tutto questo, fa bene al vostro cane o gatto? È la prima cosa a cui bisogna pensare, prima di decidere se condividere questa festa con loro. Se il vostro animale domestico non è docile, se è geloso e mostra atteggiamenti aggressivi e non ama i luoghi affollati, questa opzione dovrebbe essere scartata. Anche se la sua presenza è molto importante per la coppia.

Coppia di sposi con un cane in un prato

Animali al matrimonio: non lasciate nulla al caso

Dovrete anche pensare a chi si prenderà cura del vostro amico a quattro zampe, poiché durante il matrimonio voi sarete molto occupati. Tra foto, balli, convenevoli e il taglio della torta. Chi dovrà occuparsi dell’animale durante tutto l’evento? I matrimoni possono durare molte ore. E non potete ‘usare’ il vostro cane, tenendolo sull’altare per poi ignorarlo completamente.

Un’altra questione molto importante, che può aiutarvi a prendere la decisione, è il temperamento dell’animale. Ad esempio, un Golden retriever è una razza più adatta rispetto a un barboncino, dal momento che il primo tende ad essere più calmo e obbediente. Tutto dipende dall’educazione che gli avrete dato. Ma non dovete dimenticare la sua personalità intrinseca, quella che possiede da quando è nato.

E cosa succede se ci sono molti bambini al vostro matrimonio? Non c’è dubbio che vorranno giocare con l’ospite d’onore. E questo potrebbe essere motivo di problemi. Alcuni cani non hanno troppa pazienza con i ragazzini e potrebbero mostrare un atteggiamento violento. Anche se, magari, è un esemplare di piccole dimensioni, possono stressarsi molto se vengono infastiditi costantemente dagli estranei.

Tutto ciò senza scordare il fatto che alcuni ospiti potrebbero essere allergici all’animale. O, peggio ancora, che una svista potrebbe portare il cane a fare i suo bisognini ovunque, lasciando degli spiacevoli ricordini un po’ dovunque. Ci sono poi location che non ammettono la presenza di animali, anche se domestici, pertanto dovrete informarvi prima con la dovuta attenzione.

Coppia di sposti tiene in braccio un chihuahua

Cosa fare per portare i vostri animali domestici al matrimonio?

Dopo aver analizzato tutte le questioni sopra indicate, se avete deciso di far partecipare il vostro cane a uno dei giorni più importanti della vostra vita, vi consigliamo di tenere presente questi semplici consigli:

1. Preferite la sicurezza all’estetica

Ciò significa che se volete che il vostro animale domestico indossi abiti speciali, dovrete fare in modo che si senta a suo agio e possa muoversi liberamente. Quello che sembra bello, non sempre è l’opzione migliore né quella più comoda. Per non complicare le cose, basterà mettere un piccolo fiore o una ghirlanda sul collare.

2. Informate gli ospiti

Anche se è bello sorprendere tutti, presentandovi con il vostro animale, sappiate che anche gli ospiti hanno bisogno di conoscere questo tipo di dettagli. Soprattutto se ci sono persone allergiche o che potrebbero aver paura del vostro cane. Il rischio, quindi, è di creare un disagio considerevole: meglio evitarlo.

3. Contrattate un dog sitter

Dal momento che non potrete prendervi cura di lui tutto il tempo, non è giusto affidare il cane a un ospite né pensare di poterlo seguire mentre siete occupatissimi con la festa. L’opzione migliore, dunque, è quella di assumere una persona il cui unico compito sarà quello di badare all’animale il 100% del tempo. Può sembrare una scelta eccentrica, ma risolverà molti problemi.

4. Chiedete il permesso ai responsabili della location

Questo è sicuramente un passaggio fondamentale quanto obbligatorio. Prima di tutto, infatti, dovrete assicurarvi che la location scelta per festeggiare il matrimonio ammetta l’ingresso agli animali domestici. È molto importante ottenere tale informazione in anticipo, per evitare un cambio repentino dei vostri piani. Anche se si tratta di posti all’aperto, ciò non significa che i cani siano ben accetti..

5. Educate il vostro animale domestico

Ultimo ma non meno importante, non dimenticate di insegnare al vostro cane come comportarsi, per poter evitare sorprese in questo giorno speciale. È vero che a volte il suo comportamento può essere imprevedibile, ma se lo educherete bene in anticipo, sarà più preparato a trascorrere tante ore in un luogo rumoroso, nuovo e circondato da persone che non conosce.

Ciò riguarda anche addestrarlo per svolgere attività centrali dell’evento. Come, ad esempio, se volete che il vostro cane porti gli anelli all’altare. Per poterci riuscire, dovrete iniziare ad allenarlo almeno due mesi prima, ripetendo ogni giorno l’esercizio.

Così tutto si svolgerà in modo perfetto e senza imprevisti.