Animali e piante che non muoiono

· 6 Marzo 2019
Queste specie godono di una longevità di migliaia di anni e solo cause esterne possono porre fine alla loro esistenza

L’eternità non è accessibile all’essere umano. La natura, tuttavia, ci ha insegnato che esistono animali e piante che non muoiono e noi, in un certo senso, vorremmo imitarli.

Vi parleremo di queste specie, di cosa le rende speciali, del perché non muoiono e di cosa possiamo apprendere da esse.

Esistono davvero animali e piante che non muoiono?

Esistono centinaia di miti e leggende sulla gioventù eterna e la vita senza fine. Da dove provengono queste visioni dell’essere?

Senza dubbio dalla natura. Sono stati scoperti animali e piante che sono immortali, biologicamente parlando.

Specifichiamo questo aspetto perché non esiste una pianta o un animale davvero immortale o che non possa perdere la vita in un incidente o per attacco di un predatore o di un parassita.

Nonostante questa precisazione, è sorprendente sapere che ci sono specie che non muoiono. Eccone alcune:

Pino longevo

Questa specie di albero –nella foto che apre questo articolo–  si trova in nord america e si stima possa raggiungere un’età superiore ai 5000 anni. Anche se il passare del tempo lo ha segnato, come mostra il suo aspetto, rimane in piedi, intatto e impassibile davanti agli eventi.

Gli studi hanno dimostrato che le sue cellule non invecchiano. Si pensa che nelle radici si trovino delle cellule staminali che provocano la nascita di quelle nuove, mantenendo intatto il livello cellulare.

Anemoni

Le anemoni sono animali marini che sopravvivono grazie al veleno che usano per catturare le loro prede,  piccoli pesci e molluschi, di cui si cibano. Studi realizzati su questi animali dimostrano che il loro unico segno di invecchiamento sono le dimensioni.

Anemone

Man mano che avanzano con l’età, le loro dimensioni aumentano, ma non si sono riscontrati decessi. Di fatto, si sa con certezza che ogni parte che perdono o che viene loro rimossa continua a crescere, mostrando una capacità di rigenerazione impressionante.

Come abbiamo specificato prima, si tratta di immortalità biologica. A loro volta, le anemoni sono prede di altri animali e nel momento in cui vengono mangiate, muoiono.

Si pensa che in questi animali sia rinchiuso il segreto dell’immortalità e hanno molto in comune con l’essere umano.

Per questo motivo, si stanno svolgendo delle ricerche profumatamente finanziate, allo scopo di studiarle e capire il segreto della loro immortalità.

Sequoia

Sono gli alberi più alti del mondo e molti resistono per migliaia di anni. Anche se si conoscono molti casi di sequoie morte, la causa della loro dipartita è sempre legata a elementi esterni come incendi ed eventi atmosferici avversi.

Sequoia

Questi alberi, che nascono da un semino minuscolo, arrivano a raggiungere delle altezze incredibili e si pensa che molti di essi possano arrivare a 5000 anni o più.

Nasconderanno forse il segreto dell’immortalità?

Meduse

Probabilmente sarete sorpresi di leggere questo nome nella lista di piante e animali che non muoiono. Avrete di certo visto delle meduse morte nelle spiagge. Non tutte le meduse lo sono, tuttavia, ci sono diverse specie che, in seguito ad analisi, hanno dimostrato di essere immortali, biologicamente parlando.

Medusa

Possono portare avanti per lungo tempo il proprio sviluppo, visto che sono in grado di essere eternamente giovani. Interessante, non vi pare?

Quanto più impariamo dalla natura e dagli esseri che la compongono, tanto più ci rendiamo conto di quanto essa ci sia ancora sconosciuta.

Forse un giorno sarà possibile vivere in eterno grazie a quello che apprendiamo da essa? Il tempo ci darà la risposta.