Animali indispensabili per la rigenerazione delle foreste

La rigenerazione delle foreste è essenziale per mitigare il cambiamento climatico.
Animali indispensabili per la rigenerazione delle foreste

Ultimo aggiornamento: 04 giugno, 2022

La rigenerazione delle foreste e l’arresto della deforestazione sono strategie cruciali per mitigare il cambiamento climatico. Questo perché le foreste sono essenziali per la vita sulla terra.

È importante notare che ogni anno si perdono 18,7 milioni di acri di foresta, il che equivale a 27 campi da calcio al minuto. La deforestazione si presenta in molte forme, inclusi incendi, abbattimento indiscriminato di alberi per l’agricoltura e l’allevamento e lo stesso degrado ambientale dovuto al cambiamento climatico.

Perché le foreste sono così importanti?

Ecosistema della foresta

Senza ombra di dubbio, la vita sulla terra dipende dalla salvaguardia delle foreste. Forniscono l’ossigeno che sostiene la vita. Inoltre, sono l’habitat di una grande varietà di esseri viventi e la chiave per la conservazione della biodiversità. Inoltre, le foreste consentono la protezione dei bacini idrografici, e di conseguenza la fornitura di acqua dolce.

Va notato che le foreste ospitano l’80% di tutta la biodiversità terrestre. Pertanto, costituiscono ecosistemi complessi in cui piante, animali, funghi e batteri interagiscono tra loro.

Che cos’è la rigenerazione forestale?

Gran parte del valore e della funzionalità della rigenerazione delle foreste dipende dalla diversità delle piante che vi abitano. La stessa che è fortemente influenzata dalle interazioni mutualistiche tra piante e animali che si nutrono di frutti (frugivori) e che così facendo disperdono i semi.

La disseminazione da parte degli uccelli può influenzare la velocità e la diversità delle prime foreste. Questi animali sono essenziali per accelerare l’insediamento di piante legnose e aumentare la ricchezza e la diversità delle specie nelle aree deforestate.

Il ruolo degli animali nella rigenerazione delle foreste

Per la maggior parte, la predominanza delle specie animali nelle foreste corrisponde agli invertebrati, in particolare agli insetti. Tuttavia, i vertebrati arrivano ad assumere alcuni ruoli ecologici chiave.

Impollinazione

Quasi tutte le piante nelle foreste vengono impollinate dagli insetti. Le api sono in cima alla lista, seguite da coleotteri e mosche. Le distanze massime dei percorsi di routine sia per quanto riguarda il polline che i semi sono generalmente comprese tra i 100 e i 1000 metri.

Disseminazione

La maggior parte dei semi viene dispersa anche dagli animali. Questo compito viene svolto da uccelli, volpi volanti, primati e diversi altri mammiferi terrestri. Pertanto, prima della dispersione i semi vengono ingeriti da scimmie, scoiattoli, uccelli e insetti. Dopo la dispersione, viene effettuato un altro ciclo da parte di roditori, uccelli e formiche.

Arricchimento del suolo

Dopo la germinazione, gli animali dominanti sono gli insetti. Le foglie in decomposizione e gli escrementi degli animali nelle foreste costituiscono substrati per il cibo e arricchiscono il terriccio.

Inoltre, i resti di animali morti producono humus dopo la decomposizione, aumentando la fertilità del suolo.

Anche i grandi mammiferi contribuiscono alla rigenerazione delle foreste

Capriolo

Uno studio recente rivela che la disseminazione da parte dei grandi mammiferi è essenziale per la sopravvivenza delle foreste pluviali.

Gli esperti dimostrano che l’azione dei grandi animali selvatici contribuisce alla dispersione delle piante e dei semi degli alberi su vaste aree.

Lo studio mostra che diverse specie tendono ad ingerire semi interi piuttosto che masticarli. Inoltre, percorrono lunghe distanze e ne consumano un’ampia varietà. Le specie che svolgono questo lavoro includono primati, tapiri, cervi, zibetti e cinghiali.

Note finali

La mancata disseminazione è attualmente l’impatto più evidente della perdita di popolazione degli animali nelle foreste. Il ripristino della disseminazione è potenzialmente una delle strategie più efficaci per migliorare la rigenerazione delle foreste in seguito al disboscamento e aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici.

E’ necessario proteggere gli animali che disperdono i semi educando la popolazione locale sul loro valore ecologico, facendo rispettare le leggi contro la caccia e istituendo aree protette.

Potrebbe interessarti ...
Il ruolo dello scoiattolo grigio nella rigenerazione delle foreste
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Il ruolo dello scoiattolo grigio nella rigenerazione delle foreste

Il ruolo dello scoiattolo grigio nella rigenerazione delle foreste è fondamentale perché seleziona e seppellisce i semi nel terreno.



  • Lindsell, J. A., Lee, D. C., Powell, V. J., & Gemita, E. (2015). Availability of large seed-dispersers for restoration of degraded tropical forest. Tropical Conservation Science8(1), 17-27.
  • Carlo, T. A., & Morales, J. M. (2016). Generalist birds promote tropical forest regeneration and increase plant diversity via rare‐biased seed dispersal. Ecology97(7), 1819-1831.
  • Löf, M., Madsen, P., Metslaid, M., Witzell, J., & Jacobs, D. F. (2019). Restoring forests: regeneration and ecosystem function for the future. New Forests50(2), 139-151.