Babbuino: caratteristiche, comportamento e habitat

Ci sono molti primati, anche se alcuni si conoscono di più perché condividono con l’uomo un maggior bagaglio genetico. Uno dei più grandi e più eccezionali per il suo comportamento è il babbuino, noto anche come papio. Un animale molto particolare di cui vogliamo parlarvi in questo articolo. Volete saperne di più su di lui?

Nonostante sia una scimmia, ha caratteristiche davvero sorprendenti. In questo articolo, vedremo quali sono.

Babbuino, tutto ciò che dovete sapere

Habitat

I babbuini vivono principalmente in Africa e in alcune regioni dell’Asia. Abitano abitualmente in aree pianeggianti di savana, deserti e pianure rocciose. Ciò può essere dovuto al fatto che, a differenza di altri primati, non hanno bisogno di arrampicarsi costantemente sugli alberi.

Furono addomesticati in Egitto per raccogliere i frutti dgli alberi. Secondo la leggenda, il loro nome deriva dal dio egizio Babi.

Caratteristiche

La scienza ha dimostrato che questo animale condivide con noi il 91% del DNA, un dato davvero incredibile e che prova, ancora una volta, come esseri umani e scimmie siano molto vicine.

Il babbuino è uno dei primati più grandi perché può raggiungere fino ai 40 chili di peso. Tuttavia, la sua mascella è sottile e lunga, come il suo viso che dà un tocco di finezza ed eleganza. I suoi denti sono molto lunghi, specialmente nei maschi.

Le sue mani sono costituite da due pollici opponibili che lo aiutano ad avere un’ampia scelta di manovra. Nel caso del babbuino, è possibile distinguere molto chiaramente chi è il maschio e chi la femmina, perché le loro dimensioni differiscono estremamente, così come la loro pelliccia. Ad esempio, il maschio ha dei peli lunghi sul viso, così come sulle spalle, qualcosa che manca alle loro compagne.

Anche il naso è particolare per il mondo dei primati, perché mentre nella maggior parte delle scimmie è appiattito, nel babbuino è lungo e occupa gran parte del volto. Questo segna anche una differenza tra maschi e femmine, dal momento che nel caso del maschio, questo può misurare fino a 7 volte di più rispetto a quello delle femmine.

La coda ha una forma ad arco e punta sempre verso l’alto. Come differenza con le altre scimmie, va detto che viene usata pochissimo, poiché questo animale ha la capacità di camminare su quattro zampe. Altri primati usano la loro lunga coda per afferrare le cose o spostarsi da un albero all’altro. Non è il caso del babbuino.

Esistono diversi tipi di questa scimmia, questi sono i 5 più famosi: amadriade, babbuino verde, babbuino giallo, babbuino nero e babbuino della Guinea

Babbuino adulto con zampa sollevata
Autore della foto: Idobi

Comportamento

I branchi di babbuini sono totalmente diversi da altre specie conosciute, che siano primati o meno. Ad esempio, nel loro gruppo sociale troverete sempre un importante numero di femmine, alcune insieme ai loro cuccioli, protette e seguite da un solo maschio dominante e un altro esemplare giovane che però non è autorizzato ad accoppiarsi.

Tuttavia, questo cambia se il gruppo vive nella savana, dal momento che il maschio dominante condivide la sua autorità con altri maschi appartenenti alla sua famiglia. Ci saranno anche altre femmine, ma tutti vivranno sempre sotto il dominio del capobranco. Almeno finché vive o viene sconfitto da un altro esemplare più forte.

I predatori del babbuino sono leopardi, aquile e leoni, che normalmente lo attaccano quando si fa trovare imprudentemente da solo. Potrebbero anche essere vittima dei coccodrilli se si trovano vicino ai fiumi. I babbuini possiedono un temperamento calmo, ma al momento di essere attaccati, risponderanno in gruppo con tutta la loro forza fisica. Tenete presente che i gruppi sociali di queste scimmie possono arrivare a contare fino a 250 esemplari.

Per coordinarsi, comunicano sia con la voce che con movimenti gestuali.

Alimentazione

Sono, in prevalenza, animali onnivori e amano nutrirsi di vari tipi di vegetali. Come frutta, foglie, erba, semi e radici. Per quanto riguarda le proteine, per poterne assorbire, si cibano anche di insetti e piccoli vertebrati. In caso di molta fame, sono stati visti gruppi di babbuini persino attaccare cuccioli di gazzella.

Insomma, si tratta di un essere vivente tra i più straordinari presenti in natura. Guidati dal loro maschio alfa, i babbuini sono davvero affascinanti e fondamentali per l’ecosistema di habitat come la savana, la steppa, altre zone semidesertiche o rocciose e le foreste rade.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche