I cani possono contrarre il cimurro anche se sono stati vaccinati?

· 24 Marzo 2019
Questa malattia virale può manifestarsi nei cani di qualsiasi età, anche se i cuccioli e gli esemplari più anziani sono più inclini a causa della debolezza del loro sistema immunitario.

Il cimurro è una delle malattie più comuni e temute per i nostri animali domestici. Per questo motivo è fondamentale farli vaccinare.

Ma i cani possono contrarre il cimurro anche se sono stati vaccinati? Quali sono i pericoli di questa infezione?

Cos’è il cimurro?

Il cimurro è una malattia virale che può colpire i cani di qualsiasi età. Eppure, i cuccioli sono i più esposti a soffrirne a causa della debolezza del loro sistema immunitario. Lo stesso accade con i cani anziani, che nel corso degli anni hanno deteriorato i loro sistemi di difesa.

Il pericolo di questa malattia è la facilità del contagio, quindi non importa quanto sia protetto il vostro cane: se ci sono animali in giro che ce l’hanno, potrebbe venire contagiato.

Il cimurro non colpisce solo i cani, ma anche altre specie come il furetto o il procione.

Per quanto riguarda i sintomi del cimurro, ci sono i problemi respiratori come il naso che cola, muco verde, febbre, perdita di appetito, debolezza, disidratazione, diarrea, vomito o tosse. Nel suo stato più avanzato potrebbero apparire convulsioni o tic nervosi.

Il cimurro nei cani

Se volete sapere se il vostro cane ha il cimurro, un segnale quasi infallibile sono i cuscinetti delle zampe.

Questi diventano più duri quando il cane è affetto da questa malattia, perché la loro pelle diventa più spessa, forse nel tentativo di autoproteggersi.

I cani possono contrarre il cimurro se sono stati vaccinati?

Il cimurro potrebbe essere paragonato in un certo qual senso al morbillo che tutti prendiamo da bambini, quindi c’è anche un vaccino per prevenirlo.

Ora, una persona può avere il morbillo anche quando ha fatto il vaccino? Sì, in effetti, potremmo dire che è una malattia che deve essere presa, che tutti noi ci siamo passati e che la maggior parte di noi era stata vaccinata in precedenza.

Quindi sì, i cani possono contrarre il cimurro anche se sono vaccinati contro di esso. Certo, il vaccino è un modo eccellente per prevenire questa malattia, ma non evita al 100% il rischio di infezione dell’animale.

Perché il contagio avviene nonostante il vaccino?

Perché i cani vaccinati possono contrarre il cimurro? La causa principale è saltare il vaccino. Ci sono molti padroni che non si informano e credono che il vaccino contro il cimurro venga fatto una o due volte durante tutta la vita del cane.

Si pensa che un vaccino contro il cimurro immunizzi il vostro cane per tre anni, ma la verità è che bisogna farne uno ogni anno.

D’altra parte, c’è che crede che un vaccino solo durante tutta la vita sia più che sufficiente per proteggere l’animale, ma ciò è assolutamente falso.

Cane che dorme

Un’altra ragione per cui un cane vaccinato potrebbe contrarre il cimurro è perché il suo sistema immunitario è indebolito a causa di una condizione o malattia, o addirittura perché è depresso o stressato.

Quando non si sente bene, le sue difese si abbassano e diventa un focolaio per le infezioni, il cimurro e altre malattie.

Questo è particolarmente pericoloso se ci sono altri animali domestici in casa o in giro con cui il cane può entrare in contatto.

Un altro problema è che a volte crediamo che un vaccino immunizzi contro tutto, anche quando il nostro cane passa del tempo con un altro animale malato.

Ricordate che il vaccino lo protegge, ma non lo rende invincibile.

Siate padroni responsabili

Bisogna evitare qualsiasi situazione che potrebbe mettere in pericolo il vostro animale domestico e mantenere aggiornato il programma di vaccinazione.

Osservate i suoi movimenti e i cambiamenti nel suo corpo o il suo stato d’animo, e portatelo dal veterinario al primo segno della presenza di cimurro.

Ricordate che questa malattia è di solito fatale, per cui un intervento tempestivo che dia il sostegno e le cure necessarie per il vostro cane sarà di vitale importanza per lui, perché può salvargli la vita.

  • Lorusso, A., & Savini, G. (2014). Vecchie malattie per nuovi incubi: il cimurro colpisce ancora Veterinaria Italiana. http://doi.org/10.12834/VetIt.66.191.2