Cavallo Appaloosa: origine e caratteristiche

Il cavallo appaloosa è facilmente riconoscibile dal suo mantello maculato. Se volete saperne di più su questo equide, ecco le sue caratteristiche più rappresentative.
Cavallo Appaloosa: origine e caratteristiche

Ultimo aggiornamento: 18 agosto, 2021

Il cavallo Appaloosa è una delle razze più popolari, e non solo per il suo aspetto, anche se il suo manto maculato è ben noto ai curiosi del mondo equino. Aldilà della sua tonalità atipica, la grande resistenza di questo equide e il suo carattere affabile sono grandi qualità da tenere in considerazione.

Se siete interessati a sapere quali altre caratteristiche ha questo meraviglioso cavallo maculato, continuate a leggere. In questo articolo troverete anche consigli di base per la sua cura e il mantenimento della sua buona salute.

Origine del cavallo Appaloosa

Le pitture rupestri di oltre 20.000 anni fa mostrano già figure di cavalli screziate simili all’Appaloosa. Sebbene ciò non significhi che sia una razza così antica, fornisce alcuni indizi sul fatto che questa screziatura si trova nella base genetica dei cavalli.

Si pensa che l’origine più recente di questa razza sia nel cavallo spagnolo, arrivato in America con l’invasione del XVI secolo. Questi cavalli non hanno preso il loro nome fino a quando la tribù dei nativi americani Nez Perce non li ha nominati in onore del fiume Palousse.

Successivamente, questa stessa tribù ha effettuato la selezione genetica per trasformare gli equini dell’ambiente nella propria razza. I cavalli furono usati per la caccia e la guerra per più di 200 anni, con un tale successo che nel 1876 il governo americano diede l’ordine di annientare tutti i cavalli del genere Appaloosa.

Tuttavia, una piccola parte della popolazione è sopravvissuta ed è riuscita a riprendersi. Attualmente, la razza è preservata attraverso i programmi di allevamento dell’Appaloosa Horse Club.

Un cavallo appaloosa che mangia da terra.

Caratteristiche fisiche

Perché un cavallo sia ufficialmente considerato una razza Appaloosa, deve possedere una serie di caratteristiche. Tra queste, segnaliamo quanto segue:

  • Pelle screziata: la loro pelliccia ha l’aspetto di una pelle lentigginosa e non ci sono altre razze ufficiali che possiedono questo mantello. Le macchie si trovano nella bocca, intorno agli occhi e nella zona genitale.
  • Sclera: la sclera del Appaloosa è bianca e di solito molto più visibile rispetto ad altre razze, come si può vedere, senza la necessità per il cavallo di aprire gli occhi o guardare alla periferia della sua visione.
  • Elmetti a strisce: molti Appaloosa hanno strisce verticali chiare e scure ben definite sull’elmo.

Questi equidi sono cavalli di taglia media, alti da 140 a 165 centimetri. Hanno un corpo muscoloso e una groppa arrotondata. Le zampe, nonostante appaiano magre, sono forti e resistenti, come si vede dalla loro grande agilità.

Carattere

Gli Appaloosa sono cavalli attivi a cui piace muoversi e consumare energia. Il loro carattere è gentile – all’interno della naturale sfiducia nei confronti degli animali da preda – e sono facili da affrontare. Come ogni altro cavallo, questa razza è molto sensibile agli umori degli altri e si stressa facilmente con stimoli negativi.

Questi equini stabiliscono legami forti e stabili con altri cavalli e persino con gli umani.

Cura del cavallo Appaloosa

Gli Appaloosa non hanno condizioni legate alla loro razza, quindi richiedono le stesse cure di base di qualsiasi altro cavallo:

  • Buon cibo e acqua fresca: è fondamentale che l’animale abbia costantemente a disposizione fieno di buona qualità e sia in grado di pascolare nei terreni in cui vive. D’altra parte, dovrebbe sempre avere a disposizione acqua pulita e fresca.
  • Cura delle zampe: sebbene robuste, le lesioni alle zampe e agli zoccoli sono tra le più invalidanti che i cavalli possano soffrire. Per evitare l’usura a lungo termine, sono necessari controlli giornalieri degli zoccoli, e che l’equide abbia abbastanza terreno per muoversi liberamente.
  • La cura dei denti: i denti, così come il resto dell’apparato digerente, sono l’altra parte delicata dei cavalli. Anche tutte le strutture coinvolte nella masticazione e nella digestione dovrebbero essere sottoposte a controlli regolari per evitare la crescita eccessiva e altri problemi.
  • Spazzolatura e bagni regolari per mantenere il pelo sano e lucente.

Salute del cavallo Appaloosa

Come accennato in precedenza, gli Appaloosa sono cavalli con una genetica favorevole alla loro robustezza e salute. Raramente si ammalano, tranne quando vivono in condizioni precarie per lunghi periodi di tempo.

Ecco perché non dovreste abbassare la guardia in termini di cure e controlli veterinari, poiché questi equidi non sono immuni alle malattie virali e batteriche. Ad ogni esame dovrebbero essere prelevati anche campioni di feci, urine e sangue del campione analizzato, per escludere parassiti e altri disturbi che non possono essere visti in un esame fisico.

Per evitare infezioni, l’igiene della stalla del cavallo e del suo terreno deve essere rigorosa e frequente. Substrato e lettiera inadeguati possono causare problemi al battistrada, infestazioni e sepsi.

Un paio di appaloosa.

I cavalli sono esseri meravigliosi, empatici e belli. Se siete abbastanza fortunati da condividere la vostra vita con uno di loro, che sia appaloosa o meno, scoprirete che anche le loro debolezze tirano fuori il meglio di voi. Non perdetevi quest’esperienza.

Potrebbe interessarti ...
Come si alleva un cavallo purosangue?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Come si alleva un cavallo purosangue?

Come si alleva un cavallo purosangue? Com'è una sua tipica giornata? In questo articolo trovate tutte le risposte a queste domande.