Celiachia nel cane e cibo per cani senza glutine

1 Marzo 2017

La celiachia nel cane è la dimostrazione che questo bellissimo animale soffre, purtroppo, patologie simili a quelle umane. Anche il vostro miglior amico, quindi, può risultare allergico al glutine. Ciò nonostante, sono ormai in commercio da tempo mangimi e pappe pensate per i cani che soffrono di tale problema.

Un’anomalia che comunque non è affatto una novità per i canidi. Una volta verificata la presenza della patologia, i primi tempi potrà risultare complicato trovare gli alimenti giusti per garantire una corretta alimentazione. Questa difficoltà dipende dal fatto che la maggior parte di biscotti o dolcetti viene elaborata a partire da mais e grano.

Vediamo allora cosa significa avere un cane che soffre di celiachia e cosa conviene fare per garantirgli una vita normale e appagante.

Celiachia nel cane: gli effetti del glutine

Celiachia nel cane, esiste cibo per cani senza glutine

Iniziamo con il dire che non è mai facile rendersi conto che il proprio animale è celiaco. Anche se si tratta di una malattia conosciuta, in molti paesi ancora non viene affrontata con le dovute accortezze. L’unico modo per poter rendersi conto e intervenire sulla celiachia nel cane, è verificare la presenza di sintomi precisi. Un padrone attento saprà distinguerli e potrà intervenire rapidamente.

Tutto ha origine, come detto, da un’intolleranza alimentare al glutine. Un elemento presente in gran quantità in vari tipi di grano, orzo, segale, mais e avena (in minor quantità). E’ evidente che parliamo degli ingredienti base per tantissimi prodotti, usati quotidianamente in ogni casa. Così come tantissime persone reagiscono in modo allergico all’assunzione di tali elementi, anche i cani possono avere problemi di intolleranza grave.

La presenza di mangimi senza glutine consente però di nutrire i vostri cani in modo adeguato e, sopratutto, sicuro. Ciò che ancora mancano, sono semmai dolcetti e croccantini da usare per giocare o premiare il vostro amico a quattro zampe.

Sintomi dell’intolleranza al glutine

Sono quattro i sintomi principali di celiachia nel cane che devono far scattare l’allarme. Ovviamente, poi, occorrerà rivolgersi immediatamente al veterinario:

  • Vomito e diarrea. L’irritazione provocata dal glutine colpisce inizialmente l’intestino. La reazione sarà il verificaesi di vomito e diarrea nel cane. Questi sintomi non bastano da soli a indicare la presenza della celiachia. Per poter essere collegati al problema, essi dovranno ripetersi molto frequentemente.
  • Prurito. Se notate che il vostro animale di gratta in modo continuato la pelle o l’ano, è possibile che stia soffrendo di allergia al glutine che interviene, infatti, in queste zone.
  • Difficoltà respiratorie. Tra le conseguenze dirette della celiachia, occorre fare attenzione anche alle irritazioni delle fosse nasali e della gola. Un cane che assume alimenti con glutine soffre di irritazione dei tratti respiratori, che si infiammeranno, provocando starnuti e prurito interno.
  • Convulsioni. E’ probabilmente il segnale di allarme più evidente e anche più grave. Appena dovessero verificarsi, occorrerà trasportare urgentemente il vostro animale dal veterinario.

Cosa far mangiare a un cane con celiachia?

Celiachia nel cane, esiste cibo per cani senza glutine
Foto: Bullcitydogs

Come vi abbiamo già detto, sul mercato sono già disponibili alimenti senza glutine per cani. Non vi è tantissima scelta, per ora, soprattutto a livello di croccantini e dolcetti. Per fortuna sono sorte delle nuove marche che stanno sviluppando un’offerta dedicata proprio agli animali celiaci.

Se non riuscite a trovare nulla nella vostra zona, Internet vi consentirà di ordinare online prodotti sicuramente adeguati al vostro cane. Quando ciò non è possibile, non vi rimane altro rimedio che indossare grembiule e guanti da cucina.

Vediamo assieme una semplice ricetta per cucinare degli ottimi biscotti per cani senza glutine:

  • Mezza tazza di riso
  • 1 patata grattugiata
  • Carote tagliuzzate
  • 1 gambo di sedano, tritato
  • 750 grammi di carne macinata
  • 4 uova
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 3/4 di tazza di quinoa

Cuocete il riso con le patate grattugiate. Aggiungete gli altri ingredienti in sequenza e mescolate il tutto. Versate l’olio d’oliva e mettete tutto in forno per 45 minuti a circa 175 gradi. Una volta freddato, potrete creare delle palline della dimensione preferita, in base magari alla grandezza del vostro cane. Congelate la porzione che avanza e via, ecco dei croccantini senza glutine fatti in casa.

Come visto, la celiachia nel cane non è un problema insormontabile, basta essere un po’ più attenti ed eviterete spiacevoli sorprese.