Come agire in caso di malasanità veterinaria?

· 14 giugno 2017

L’inesperienza e l’imprudenza di un medico possono essere fatali per i suoi pazienti. Questo è valido anche per  gli animali. Esiste un modo per identificare la malasanità veterinaria? Come dobbiamo agire in questi casi? Ve ne parleremo di seguito.

Come individuare la malasanità veterinaria

Prima di scegliere un buon veterinario, dovete tenere in considerazione molti fattori importanti. Questa persona è responsabile della salute del vostro animale e, a causa di un suo sbaglio, il vostro cane potrebbe andare incontro a vari problemi, inclusa la morte.

La malasanità veterinaria include molti aspetti. Per esempio, non vengono presi in considerazione i casi in cui, per cercare di salvare la vita di un animale, ne è stata causata la morte. Molti padroni danno la colpa al veterinario se il loro amico a 4 zampe muore, ma non è sempre così.

Nessun veterinario dovrebbe assistere un paziente con l’intenzione di causargli qualche danno. Si suppone che sappiano ciò che fanno grazie ai loro studi e alla loro vocazione. Le decisioni che prendono devono mirare a far stare bene l’animale.

Alcuni casi di malasanità veterinaria

Ecco una lista di trattamenti scorretti:

  • Offrire dei servizi medici, chirurgici e clinici senza essere abilitati a farlo.
  • Non realizzare esami medici completi (analisi, radiografie, etc) prima di un un’operazione.
  • Non spiegare in modo corretto i problemi di salute dell’animale al padrone e le cure che devono essere somministrate, così come le aspettative di recupero o i rischi di alcuni procedimenti.
  • Astenersi dal chiedere consiglio ad altri esperti nel caso in cui un trattamento non dia gli effetti sperati o peggiori la situazione.
  • Somministrare dei trattamenti non necessari.

Come agire in caso di malasanità veterinaria?

Se pensate che il vostro veterinario di fiducia non abbia agito in maniera corretta nei confronti del vostro animale, allora potete sporgere denuncia. Questa verrà accettata solo se si tratta di un fatto grave, per esempio in caso di morte, o se gli viene amputata una parte del corpo senza motivo.

Dovete essere assolutamente certi che siano stati commessi degli errori. E’ fondamentale presentare una copia della cartella clinica del paziente con tutta la documentazione necessaria.

Rispondete ad una serie di domande:

Il problema riguarda la salute o l’aspetto estetico dell’animale? Le toelettature o i centri di bellezza per animali non sono inclusi nelle leggi.

La situazione richiede una denuncia legale? Ovvero, se deve essere presentata in tribunale oppure nella clinica veterinaria stessa. Per esempio, se il medico non vi ha trattati bene, la questione può essere risolta in maniera informale.

Come si può dimostrare un caso di malasanità? Il padrone deve avere almeno una prova che dimostri che si è agito contrariamente all’etica professionale.