Come far dimagrire il vostro gatto?

· 29 marzo 2018

La malattia più diffusa tra i gatti domestici è, di gran lunga, l’obesità. Ma, purtroppo, sono molte le malattie che possono essere innescate proprio dal sovrappeso. Quindi, se volete avere un gatto sano e aumentare la sua aspettativa di vita, dovrete iniziare a controllare la sua dieta. La vita sedentaria dei felini domestici è il primo passo per un pericoloso aumento di peso. Se volete sapere come far dimagrire il vostro gatto, non perdetevi questo articolo.

Aiutate il vostro gatto a perdere peso

E’ probabile che non sappiate quanto pesa il vostro gatto. E né quanto dovrebbe pesare. Per stabilire se un animale è obeso oppure no, occorrerà ricorrere al veterinario. Grazie ad una visita medica, lo specialista potrà indicarvi il peso ottimale, tenendo in conto elementi come l’età, la razza e le dimensioni. Vi sconsigliamo vivamente di far iniziare una dieta al vostro micio senza prima aver chiesto il parere del suo medico di fiducia. Le conseguenze potrebbero essere molto gravi per la sua salute.

Se il veterinario vi conferma che, in effetti, il vostro amico a quattro zampe è in sovrappeso, esistono molte soluzioni per risolvere il problema in modo efficace. Probabilmente dovrete cambiare la sua dieta, ma sarà fondamentale anche aiutarlo e spronarlo a muoversi di più. Così come succede per le persone, il raggiungimento del peso ideale è il traguardo posto alla fine di tanti percorsi paralleli.

un gatto bianco e nero grasso sdraiato

Chiedete il parere del veterinario

Prima di iniziare a pianificare la dieta del vostro gatto, dovrete portare l’animale dal veterinario. Il dottore dovrà anzitutto stabilire le cause del sovrappeso. Potrebbe trattarsi di un semplice squilibrio alimentare, della troppo sedentarietà o nascondere problemi più gravi, anche di tipo ereditario.

Se il vostro gatto soffre di ipotiroidismo, ad esempio, non servirà a nulla dare all’animale dei mangimi light. Anzi, la situazione potrebbe persino peggiorare, in termini di sovrappeso.

Cambiate e migliorate l’alimentazione del gatto

Uno stile di vita sedentario e una dieta troppo ricca di grassi possono causare obesità nel gatto. Il primo passo, dunque, è adottare una dieta più sana. Per aiutarlo a dimagrire, ci sono mangimi leggeri e speciali per i gatti in sovrappeso. Esistono, comunque, diverse alternative.

Cercate di informarvi rispetto agli ingredienti del mangime che il gatto assume normalmente. Se è un mangime di bassa qualità, conterrà cereali, oli e grassi che lo danneggeranno. Prima di cambiare il cibo normale con quello light, provate con delle pappe di migliore qualità, senza oli, grassi e con maggior contenuto di proteine animale (carne o pesce).

In effetti, il cibo naturale – o la dieta BARF a basso contenuto di grassi – vi sarà sicuramente di aiuto. Se preparerete dei piatti fatti in casa per il vostro micio, avrete la certezza di offrirgli solo cibo di qualità e con meno grassi.

Dovrete prestare attenzione anche alla quantità. Moderate le porzioni, dal momento che non vedrete miglioramenti se continuate ad eccedere senza controllo. Per poter coprire il fabbisogno del vostro amico, senza superare le dosi consigliate, controllate i valori nutrizionali dei prodotti. Un altro consiglio, semplice ma efficace, è quello di suddividere la razione giornaliera in più pasti. Così facendo, aiuterete il metabolismo dell’animale a funzionare in modo più rapido ed efficiente.

Arricchimento alimentare

Un altro sistema interessante è quello di rendere più dinamico il momento del pasto. Per esempio, potreste appoggiare la ciotola con il cibo su un tavolo o una zona elevata. In tal modo spronerete il vostro animale domestico a muoversi e spostarsi per potersi alimentare. Altrimenti, potete usare dei giocattoli con all’interno lo spazio per il mangime, trasformando l’ora della pappa in una specie di “caccia” virtuale.

Esercizio fisico per dimagrire

Come negli esseri umani, l’obesità non si combatte solo con la dieta. L’attività motoria è essenziale per qualsiasi animale, ma soprattutto per coloro che hanno bisogno di perdere peso.

Quindi, aiutate il vostro gatto ad allenarsi giocando con lui. Per iniziare basterà organizzare due intervalli giornalieri anche solo di cinque minuti. Fategli inseguire una piuma, un topo di pezza o un insetto di gomma. I gatti amano cacciare e, per raggiungere la preda, muoveranno tutte le parti del corpo.

Inoltre, è possibile preparare la casa in modo che il gatto possa fare sport anche quando non ci siete, durante tutta la giornata. Sapete bene che al vostro micio piace arrampicarsi in alto. Potreste mettere un tiragraffi su un armadio o in una zona elevata. O ancora creare un percorso, lasciando cassetti e armadi aperti, in modo che il felino domestico possa intrattenersi curiosando e saltando da un lato all’altro, nelle diverse stanze.

un micio domestico gioca con un topolino di plastica legato
Fonte: yoppy

Fate attenzione alla quantità di esercizio a cui sottoponete il vostro amico a quattro zampe. Se il micio è obeso, riprendendo di colpo l’attività potrebbe avere problemi alle articolazioni. Cercate di innescare questa nuova routine in modo graduale e lento: il primo obiettivo è sempre e comunque il benessere e la salute dell’animale.

Ecco perché è importante, prima di tutto, andare da un veterinario. Sarà lui a guidarvi e darvi idee per evitare esercizi o attività adeguati alla forma fisica del micio.

Miti sulla sterilizzazione

Ci sono molte leggende urbane relative alla sterilizzazione nei gatti. Alcuni credono che faccia ingrassare, ma ciò è vero solo in parte. Le statistiche rivelano che solo il 41% dei gatti in sovrappeso è sterilizzato. Cioè, meno della metà dei felini domestici hanno problemi “di linea” derivanti da questo indolore ma vantaggioso intervento.

La sterilizzazione può abbassare il tasso metabolico di un gatto e predisporlo ad essere più pigro o meno attivo. Tuttavia, questo aspetto dipenderà da ciascun gatto, perché molti mantengono il loro peso anche dopo essere stati sterilizzati.

In ogni caso, se il vostro gatto castrato tende ad aumentare di peso, non dovete preoccuparvi. È molto più probabile che il suo eccesso di peso sia dovuto a uno stile di vita sedentario piuttosto che alla sterilizzazione.

Infine, intervenire sulla dieta e l’attività fisica di un gatto non è motivato da ragioni estetiche. Un gatto sano è un gatto che si alimenta bene e si muove con regolarità. Purtroppo, l’obesità è il primo passo verso altre complicazioni e patologie che possono interessare molti organi, come diabete, malattie cardiovascolari e respiratorie, cancro e osteoartrite, tra le altre.