Come rafforzare il sistema immunitario dei gatti?

Non esiste una formula miracolosa per rafforzare il sistema immunitario di un gatto, ma possiamo fare molte cose per migliorarlo.
 

I felini sono animali che si stressano facilmente e che a causa di ciò spesso sviluppano dei disturbi. Ad esempio, a causa dello stress, possono manifestarsi delle malattie di cui sono già portatori e che colpiscono direttamente il sistema immunitario. In questo articolo, vedremo come rafforzare il sistema immunitario dei gatti.

Il sistema immunitario è costituito da una serie di organi, come i linfonodi, il midollo osseo, la milza o il fegato, che generano o immagazzinano cellule immunitarie come globuli bianchi, anticorpi e altre sostanze che rallentano la proliferazione dei batteri e virus. Inoltre trattengono ed eliminano le sostanze tossiche.

Pertanto, mantenere il sistema immunitario in salute è essenziale per la vita del gatto. Quando il sistema immunitario non riesce a svolgere le sue funzioni, come nel caso di alcune malattie virali, il gatto si ammala e può anche morire. Ecco perché è importante rafforzare il sistema immunitario dei gatti.

Malattie che colpiscono il sistema immunitario dei gatti

Alcune patologie causano danni direttamente al sistema immunitario, mentre altre si aggravano quando, per altri motivi, questo sistema non funziona come dovrebbe.

 

Virus dell’immunodeficienza felina

Il virus dell’immunodeficienza felina o FIV è una malattia causata da un virus della famiglia dei retrovirus. Non si conosce il modo in cui il virus influenza il sistema immunitario di un gatto, solo che varia il rapporto tra due tipi di linfociti, CD4 + linfociti. e il CD8 +.

Dopo l’infezione c’è una fase in cui il gatto mostra sintomi comuni a qualsiasi infezione virale, come febbre, vomito o diarrea. Dopo questo periodo, il gatto può rimanere portatore senza mostrare segni di sintomi fino a quattro anni.

Dopo questo periodo, cominciano a manifestarsi sintomi molto simili a quelli dell’AIDS nell’uomo e, se l’animale sopravvive, soffrirà di infezioni secondarie agli organi interni, fino alla morte.

Gatto dal veterinario

Virus della leucemia felina

Il virus della leucemia felina o FeLV provoca la comparsa di neoplasie o tumori e sopprime l’attività del midollo osseo e del sistema immunitario in generale. Questo riduce notevolmente la capacità difensiva del gatto. La sintomatologia di questa malattia è estremamente varia, ma solitamente tutti i malati sviluppano tumori di diversi tipi.

Peritonite infettiva felina

La peritonite infettiva felina è causata da un coronavirus felino (CoVF). Questo virus colpisce principalmente l’intestino, causando diarrea e altri sintomi derivati.

 

Tuttavia, per qualche motivo ancora sconosciuto, il virus sembra mutare ed entrare in alcune cellule del sistema immunitario, come macrofagi e monociti, che diffondono il virus in tutto il corpo e creano una malattia sistemica che pone fine alla vita del gatto in meno di un mese o in 24 ore.

Consigli per rafforzare il sistema immunitario dei gatti

Nonostante ci siano le patologie che colpiscono direttamente il sistema immunitario di un gatto, è possibile controllare alcuni fattori per prevenirne il malfunzionamento.

Cibo di buona qualità

Nutrire il gatto con carne cruda o cibo cucinato a casa sarebbe l’ideale. Tuttavia, a volte il prezzo di questa dieta e il tempo richiesto non rendono il compito dei più facili. Pertanto, potete anche nutrire il vostro gatto con cibo in scatola di buona qualità.

Per fare questo, è importante leggere bene gli ingredienti e fare attenzione che non contengano additivi o conservanti.

Ricordate che l’aspetto del cibo non ha importanza, poiché si possono creare cibi che hanno l’aspetto di un pezzo di carne ma che non lo sono. D’altra parte, è meglio osservare le componenti analitiche e scegliere i cibi che hanno una buona percentuale di antiossidanti, aminoacidi e omega -3.

 

Gatto che mangia carne

Gli integratori alimentari

Se il gatto soffre già di una malattia o è più anziano, può essere utile fargli assumere degli integratori alimentari. Ce ne sono di vari tipi, in base alle esigenze del gatto. Inoltre, durante alcuni periodi dell’anno, come l’inverno, il loro utilizzo può risultare molto positivo per la salute in generale.

Se possibile, non vaccinare il gatto

Se il vostro gatto non esce e non sta a contatto con altri animali, la vaccinazione potrebbe non essere necessaria. Tuttavia, questa è una decisione che dovrebbe essere lasciata ad un veterinario.

In molte occasioni, i gatti sviluppano tumori nell’area in cui è stato iniettato il vaccino. Tuttavia, anche se non lo vaccinate, è importante farlo visitare periodicamente dal veterinario, almeno una volta all’anno.

Evitare che il gatto soffra di obesità

Come per gli esseri umani, l’obesità può creare problemi di salute e nel sistema immunitario dei gatti. Per cui vale la pena farlo vivere in un ambiente ricco e stimolante, dove possa giocare e rimanere attivo.

Se ne avete la possibilità, potreste anche considerare l’idea di avere più di un gatto, per farli giocare fra loro. Ad ogni modo, è importante controllare le dosi di cibo e mantenere un controllo rigoroso del peso corporeo.

 

Ridurre lo stress permette di rafforzare il sistema immunitario dei gatti

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, lo stress è il peggior nemico del gatto. I felini sono animali estremamente sensibili che trascorrono gran parte della giornata in allerta.

I cambiamenti in casa, essere toccati troppo, i rumori forti, l’assenza del padrone, così come altri fattori, possono causare stress nel gatto. Questa condizione peggiorerà la salute dell’animale e farà manifestare persino malattie che erano rimaste latenti.

  • August, J. (2008). Medicina Interna Felina. Etiopatogenia de la cistitis idiopática felina.
  • Ayala, I., Talone, T., Castillo, C., Gerardi, G., & Hernández, J. (1998). El síndrome de inmunodeficiencia adquirida del gato causado por el FIV (Feline Immunodeficiency Virus). Archivos de medicina veterinaria, 30(1), 5-12.
  • Carmona, A. B. (2004). Infección por FeLV en el gato. Pequeños Animales, 9(48), 18-31.
  • Prieto, M., & Acuña, A. (2012). Actualización de la Peritonitis Infecciosa Felina. Hospitales Veterinarios, 4(3), 75-82.