4 consigli approvati dal veterinario in caso di unghia rotta nel cane

La rottura dell’unghia del cane è un evento comune che di solito non comporta gravi problemi. Tuttavia, in alcuni casi è necessario prestare molta attenzione e recarsi immediatamente dal veterinario.
4 consigli approvati dal veterinario in caso di unghia rotta nel cane

Ultimo aggiornamento: 15 settembre, 2022

Nonostante le unghie siano costituite da molecole dure e resistenti come la cheratina, è possibile si rompano a causa delle attività del cane. Nella maggior parte dei casi, questo non rappresenta un pericolo per la salute dell’animale. Tuttavia, è necessario prestare attenzione per rilevare eventuali problemi anomali in questo tipo di struttura.

Le unghie rotte sono un problema abbastanza comune nelle cliniche veterinarie. Questo perché molti padroni trascurano questa parte del corpo e le lasciano crescere troppo, creando disagio e facendo in modo che si rompano facilmente. Continuate a leggere questo articolo e scoprite alcuni dei suggerimenti approvati dal veterinario per agire in caso di unghia rotta nel cane.

Perché le unghie dei cani si rompono?

Le unghie dei cani svolgono diverse funzioni nella loro vita di tutti i giorni. Le usano in primo luogo per scavare, strappare o arrampicarsi. A seconda dell’utilizzo che ne fanno, queste strutture dure si consumano e iniziano a ridursi, quindi il corpo compensa facendole crescere costantemente.

Il problema più grande della crescita delle unghie nei cani è il modo in cui si verifica. Contrariamente a quanto accade nell’uomo, l’unghia dei cani si sviluppa in una forma arcuata, che causa problemi se raggiunge una certa lunghezza.

Pertanto, deve esserci un equilibrio tra le attività che consumano le unghie e la loro crescita. In caso contrario, la loro lunghezza potrebbe provocare problemi durante la deambulazione e portare a rotture, distacchi o frammentazione. Inoltre, le attività su terreni irregolari, aree rocciose ed esercizio fisico intenso potrebbero anche far sì che le unghie del cane si rompano più facilmente.

Un cane alza la zampa felicemente.

Cosa fare in caso di rottura dell’unghia del cane?

Il primo passo da compiere in caso di rottura dell’unghia del vostro cane è verificare la gravità del danno della struttura. Viene suddivisa come segue:

  • Rotture lievi: si verificano sulla punta delle unghie, sono piccole e non provocano molto disagio.
  • Rotture moderate: coinvolgono gran parte dell’unghia, provocano danni alla polpa con conseguente sanguinamento. Causano un dolore intenso che li porta ad avere problemi a camminare.
  • Rotture gravi: lesioni che si verificano alla base dell’unghia, causando il distacco di gran parte o di tutta la struttura. Come le precedenti, provocano molto dolore, sanguinamento e disagio al cane.

Come si può intuire, le uniche rotture dell’unghia che si possono curare a casa senza bisogno di cure veterinarie sono quelle lievi. Nel caso di quelle moderate, solo alcuni sintomi possono essere trattati per ridurne la gravità mentre ci si reca dal veterinario. Tuttavia, le rotture gravi richiedono un’attenzione specialistica immediata a causa del dolore e del disagio che provocano.

Alcuni dei suggerimenti approvati dal veterinario per trattare l’unghia rotta nel cane includono quanto segue:

1. Tagliate bene l’unghia

Quando l’unghia rotta nel cane non presenta sanguinamento né provoca grosso disagio, la cosa che più si raccomanda è di finire di tagliare l’unghia per eliminare le irregolarità. Per fare questo, usate uno speciale tagliaunghie per animali domestici che vi consente di rilevare la polpa dell’unghia, poiché è questa l’area in cui si trovano i vasi sanguigni e il nervo. Se pensate di non essere in grado di svolgere l’attività in sicurezza, andate da un veterinario.

Pulite e tagliate le unghie del vostro cane.

2. Rimuovere bene la parte di unghia rotta

In alcuni casi, l’unghia potrebbe essere parzialmente rotta e un pezzo della struttura potrebbe rimanere sospeso nell’area. Questo frammento può causare seri disagi al cane, quindi è bene rimuoverlo con cura. Naturalmente, questo processo dovrebbe essere eseguito solo se l’animale non mostra dolore evidente al tatto o sanguinamento. In caso contrario, evitate di toccare l’area e andate immediatamente dal veterinario.

3. Fermare l’emorragia

Le rotture dell’unghia moderate e gravi provocano un’emorragia che dovrebbe essere fermata il prima possibile. Per fare ciò, è necessario fare pressione a lungo sull’area con una garza sterile, cosa che ridurrà gradualmente la quantità di sangue.

È importante sottolineare che non sempre è possibile fermare l’emorragia, poiché vi è la possibilità di danneggiare le arterie, le quali provocano un aumento notevole nel flusso di sangue. Per questo motivo, quando si osserva un’emorragia, dare sempre la priorità al recarsi dal veterinario piuttosto che cercare di informarvi su come fermare l’emorragia.

Inoltre, è bene essere consapevoli del fatto che il dolore nell’area potrebbe far lamentare il cane o impedirvi di fare pressione sulla ferita. In questo tipo di situazione, non costringetelo a tenere bende o garze e recatevi da uno specialista del pronto soccorso veterinario. Altrimenti, potreste indurre a comportamenti aggressivi come morsi o graffi.

4. Lavare la ferita con acqua tiepida o soluzione fisiologica

Solo nel caso in cui l’unghia sia moderatamente rotta e l’emorragia lieve, si può scegliere di lavare la ferita con acqua tiepida o con una soluzione fisiologica. Ciò preverrà l’infezione e renderà più facile il recupero. Tuttavia, sarà comunque necessario andare da un veterinario perché controlli la ferita e verifichi la gravità della tua situazione.

Se l’emorragia è abbondante o il cane soffre molto, consultate immediatamente uno specialista. Anche se la ferita è sporca, l’emorragia rappresenta un pericolo più immediato rispetto a possibili future infezioni. Infatti, non appena l’emorragia sarà stata fermata, il veterinario provvederà a lavare e disinfettare l’area con vari prodotti specializzati.

Gli animali digitigradi sono quelli che hanno come punto d'appoggio le dita.

Per quanto i suggerimenti di cui sopra diano un’idea generale di come affrontare un caso di unghia rotta nel cane, è fondamentale ricordarsi di farlo in sicurezza. La mancata osservanza di questa precauzione mette l’animale domestico a rischio nel caso in cui tentiate di seguire queste raccomandazioni. Se non vi sentite all’altezza di affrontare un infortunio di questa portata, ignorate quanto sopra e portate immediatamente il vostro compagno dal veterinario.

Potrebbe interessarti ...
Come curare le ferite ai polpastrelli dei cani
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come curare le ferite ai polpastrelli dei cani

Le ferite ai polpastrelli dei cani possono essere dovute a traumatismi, bruciature o erosione. Oggi vi spieghiamo come curare le ferite ai polpastr...