Consigli pratici per attirare l’attenzione del cane

· 2 agosto 2018

Si dice che i cani sono animali facili da addestrare. Dirlo però è molto più facile che farlo. Se già ne avete uno, sicuramente sapete che non è mai semplice attirare l’attenzione del cane. Certo, ci sono delle razze più propense all’apprendimento, ma ogni esemplare è un caso a parte.

In questo articolo abbiamo riunito una serie di consigli pratici che vi permetteranno di attirare l’attenzione del cane in modo molto efficace. Ciò aiuterà l’animale a concentrarsi meglio e ad accorciare i tempi necessari per l’addestramento.

Come attirare l’attenzione del cane?

Insegnare dei comandi a un animale domestico è una questione di perseveranza, pazienza, affetto e, perché non dirlo, di premi e ricompense (il famoso “rinforzo positivo“). Questo è un elemento importante se volete attirare l’attenzione del cane, anche se ovviamente non è l’unico. Seguite questi passaggi e vedrete che, in poco tempo, il vostro amico a quattro zampe si concentrerà al massimo su di voi:

1. Scegliete un premio

La prima cosa che dovete fare è pensare a quale premio piacerebbe di più al vostro animale. Alcuni preferiscono giocattoli e peluche. Altri vanno pazzi per dei pezzi di salsiccia o anche dei tocchetti di prosciutto crudo.

Ma va anche bene del cibo in scatola o i classici croccantini. Nessuno meglio di voi conosce le preferenze alimentari del vostro cane. Tuttavia, tenete presente che maggiore sarà il gradimento del premio, più alta sarà la concentrazione che otterrete dall’animale.

Prendete il premio e nascondetelo nella mano chiusa. Senza che, per ora, lo veda. L’animale sentirà l’odore di qualcosa di buono e si avvicinerà alla vostra mano. Perfetto! Avete già attirato la sua attenzione.

2. Mostrategli la ricompensa

Una volta che vi segue dappertutto, perché sa che state nascondendo qualcosa di buono nella vostra mano, sedetevi e aspettate che il cane si posizioni di fronte. Aprite la mano e lasciate che annusi il premio, ma senza lasciarglielo mangiare.

Padrone mostra croccantino al cane

Ogni volta che cerca di afferrarlo con la bocca, dovrete chiudere la mano. Avete catturato completamente la sua curiosità e il suo desiderio di ottenere il premio sarà la leva fondamentale per qualsiasi tipo di apprendimento.

3. Insegnategli un comando

Con il premio nella mano, potrete iniziare a insegnargli il primo ordine. La verità è che a questo punto chi ha l’attenzione del cane è il premio e non voi. Ma questo può cambiare se spostate la mano all’altezza del viso, mentre pronunciate il comando: “guardami!”.

Quando siete riusciti a spostare la sua attenzione dal premio ai vostri occhi, dovrete ricompensarlo. Ciò aiuterà l’animale a mettere in relazione l’ordine con la vostra voce e con un regalo.

Questo non è un passaggio facile. E’ molto probabile che non ci riuscirete al primo tentativo. Dovrete ripeterlo più volte fino a quando non lo avrà capito. Più volte eseguirete l’esercizio, più è facile che il cane vi presti la dovuta attenzione.

E adesso?

Con i passi precedenti avrete già guadagnato l’attenzione e il rispetto del vostro cane, e avrà già capito che se vi obbedisce riceverà una ricompensa. Altrimenti, rimarrà letteralmente a bocca asciutta. Perché negarlo, i cani ci amano senza riserve, ma il loro amore per il cibo è più grande. Un interesse concreto che appare visibilmente in molte occasioni, come nel caso dell’addestramento.

Cane pronto per uscire con guinzaglio in bocca

Tuttavia, grazie all’esercizio precedente da ora in poi l’animale vi guarderà ogni volta che lo chiamerete e vi starà a sentire. Ora potrete usare lo stesso metodo per insegnare all’animale altri comandi, come sedersi, sdraiarsi, fermarsi, cercare qualcosa, portarlo o lasciarlo cadere.

Avrete anche maggiori probabilità che risponda al vostro richiamo se vi trovate in strada o al parco. O per farlo smettere di abbaiare o ringhiare contro qualcuno che si avvicina, sia esso uno sconosciuto o uno dei vostri amici.

Per iniziare ad addestrare un cane, dovrete cominciare seguendo i passi che vi abbiamo mostrato, per ottenere l’attenzione del vostro animale alla vostra chiamata. La vostra voce deve sempre essere ferma ma morbida. Non otterrete mai nulla con le urla, dal momento che solo l’affetto e il rinforzo positivo possono motivare i cani a eseguire qualsiasi tipo di comando.