Consigli per pulire gli occhi del cane

· 22 settembre 2018

Avete mai provato a pulire gli occhi del vostro beniamino? Il cane è esposto a un’infinità di stimoli e attività che possono compromettere l’igiene dei suoi occhi. Corpi estranei e germi possono portare il vostro animale a sviluppare infezioni o malattie più gravi. Non perdetevi, allora, i nostri suggerimenti per pulire gli occhi del cane. Sono semplici ma davvero molto efficaci: vediamoli assieme!

Pulire gli occhi del cane: cispe e secrezioni lacrimali

I liquidi che fuoriescono dagli occhi dei cani servono per mantenere la loro naturale idratazione, sia di giorno che di notte. La presenza di lacrime e cispe, in un primo momento, non deve preoccupare. Fanno parte del normale funzionamento degli occhi.

Ciò che dovete prendere in considerazione sono i cambiamenti improvvisi nella consistenza e nel colore delle secrezioni oculari del vostro cane. Le cispe possono presentare una varietà di colori che vanno dal bianco al verde, fino anche al giallo.

Un colore tendente al giallo o al verde, ad esempio, può essere indicatore del fatto che il vostro cane soffre di un’infezione. Solitamente le cispe hanno un colore biancastro e vengono espulse senza problemi dal condotto lacrimale. Se sono verdastre, tuttavia, possono attaccarsi ai condotti, ostacolarli e provocare infezioni.

Padrona pulisce gli occhi del suo cane

Oltre a queste considerazioni sulle secrezioni naturali del vostro animale domestico, occorre tenere presente che il tipo di esemplare influisce anche sulle abitudini di pulizia oculare che dovrete mettere in pratica.

Se avete un cane molossoide come il Carlino, è probabile che le secrezioni finiscano per accumularsi tra le pieghe della pelle del suo muso. Se la zona non viene pulita con regolarità, si potrebbe dare origine a un eczema (una dermatite non infettiva che però provoca prurito).

Un cane a pelo lungo, come uno Yorkshire, specialmente nella zona che circonda gli occhi e la fronte, avrà bisogno di cure particolari per impedire l’ingresso di corpi estranei e germi negli occhi. In caso contrario, potrebbe presentare problemi quali la congiuntivite.

Ragazza taglia i peli davanti agli occhi del cane

Suggerimenti per pulire gli occhi del cane a casa

Ci sono un certo numero di metodi facili e sicuri da svolgere nel comfort della vostra casa che possono aiutarvi a mantenere l’igiene e la salute degli occhi del vostro animale domestico. Vediamo cosa è bene fare (e non fare) per prendersi cura di questa parte, così delicata, del cane:

  • Panno umido o una spugna. Inumidite il panno con acqua tiepida e, prima di utilizzarlo, strizzatelo bene, per evitare un’eccessiva fuoriuscita di acqua. Adagiate il cane sul vostro grembo e, con dolcezza, iniziate a passare il panno o la spugna sugli occhi.
  • Evitate salviette o tovaglioli di carta perché, una volta inumiditi, possono spezzettarsi e lasciare eventuali residui all’interno degli occhi e dei lacrimali del vostro animale domestico.
  • Salviettine umide speciali per cani, pensate appositamente per l’igiene degli occhi degli animali.
  • Cispe e secrezioni lacrimali, sia nei cani che nei gatti, di solito acquisiscono un tono biancastro a contatto con l’aria e i batteri. Provate a pulirli prima che si asciugano per evitare il pericolo di un’eventuale infezione. Nel caso in cui arrivino a macchiare il pelo del cane, ci sono diversi prodotti sul mercato che possono aiutarvi a sbiancare facilmente la zona.

Come avete visto, pulire gli occhi del cane non è una missione impossibile. L’importante è usare i prodotti giusti e fare attenzione a eventuali cambiamenti nel colore di cispe e secrezioni lacrimali. Gli occhi sono una parte molto delicata del vostro animale domestico. In caso di arrossamenti, irritazioni o se notate qualcosa che non va, non esitate a rivolgervi subito al vostro veterinario di fiducia.