Si possono usare i prodotti da bagno delle persone sugli animali?

Quando ci ritroviamo ad affrontare il problema dell’igiene dei nostri animali domestici dobbiamo prestare la stessa attenzione di quella che prestiamo ai farmaci. Dunque, sia le medicine che i prodotti da bagno delle persone non possono essere utilizzati per gli animali domestici. Di seguito vi spieghiamo il perché.

I prodotti da bagno per umani non sono adatti agli animali

La risposta è semplice. Per quanto vogliamo bene ai nostri amici animali e per quanto li consideriamo parte della nostra famiglia, non dobbiamo dimenticare mai che si tratta di animali e non di persone. 

Di conseguenza, dobbiamo evitare l’umanizzazione o l’egocentrismo di pensare che ciò che fa bene a noi fa bene anche a loro. Trattandosi di specie diverse, i prodotti da bagno -e i farmaci- devono essere ideati rispettando le caratteristiche di ognuna di esse.

Nel caso dei prodotti di igiene, bisogna avere molto chiaro, ad esempio, che il pH (l’unità di misura che serve per stabilire il livello di acidità o alcalinità di una sostanza) della pelle degli uomini non è lo stesso di quello dei cani, dei gatti o di altri animali.

famiglia fa il bagno al cane

I prodotti da bagno per animali devono essere specificamente ideati per ogni specie. Dunque, dimenticatevi di utilizzare shampoo o dentifricio per pulire il vostro amico a quattro zampe.

Tenete presente il pH della pelle dei vostri animali al momento di scegliere gli elementi per igienizzarla

Per osservare graficamente la questione, tenete presente i seguenti numeri: 

  • Il pH della pelle degli uomini oscilla tra 4.5 e 5.9.
  • Quello dei cani tra 6.3 e 7.5.
  • I gatti hanno un pH tra 7 e 7.5.

Per questa ragione bisogna utilizzare articoli elaborati specificamente per ogni specie, adeguata al loro grado di alcalinità o acidità. 

Non bisogna cadere nel comune errore di fare il bagno al cane con uno shampoo per bambini, ritenendolo più delicato in quanto pensato per neonati. Dato che generalmente la confezione indica che tale prodotto ha un pH neutro (per noi, non per gli animali), in molti pensano che possa anche essere usato negli animali domestici.

Qual è lo shampoo adatto al vostro animale?

Dunque adesso lo sapete: per quanto possa dare buoni risultati l’uso dello shampoo, non lo utilizzate sul vostro cane. La cosa più probabile è infatti che gli provochi delle irritazioni o delle complicazioni maggiori a livello dermatologico.

Dovete utilizzare un prodotto da bagno adeguato ai cani, gatti o agli animali che avete. Non esitate a consultare un veterinario che vi orienti sulle opzioni più adeguate. 

Inoltre, dato che ogni animale ha caratteristiche particolari che fanno parte della sua razza, dovrete anche utilizzare uno shampoo che si adatti ad esempio alla lunghezza e al tipo di pelo o alla sua pelle più o meno sensibile.

Come selezionare il dentifricio corretto per il vostro animale

Dovete inoltre stare attenti all’igiene orale del vostro animale. Il dentifricio elaborato per gli umani non dev’essere utilizzato su di lui in quanto contiene elementi che possono essergli nocivi.

Tenete in considerazione un piccolo dettaglio. Noi ci sciacquiamo la bocca e non ingoiamo i componenti di tali prodotti. Invece i cani non possono o non sanno eliminare il dentifricio con cui spazzoliamo i loro denti

In questo caso i prodotti per l’igiene orale devono essere specifici per ogni specie, persino lo spazzolino. 

Altri fattori da considerare sull’igiene degli animali da compagnia

gatto bagnato avvolto in asciugamano

Tenete presente anche le seguenti questioni al momento di affrontare il problema della pulizia del vostro animale:

  • Assicuratevi di utilizzare prodotti di buona qualità. Ricordate che “chi più spende meno spende”.
  • Se portate il vostro animale in un negozio specifico che si incarica di lavarlo, fate attenzione che utilizzino articoli adeguati al vostro animale.
  • Cercate di non umanizzare il vostro animale. Mantenerlo pulito è corretto e necessario. Profumi, cosmetici e accessori di bellezza interessano solo a voi e non al vostro amico a quattro zampe. Tali prodotti possono provocargli diversi tipi di reazioni allergiche.
Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche