Consigli prima di adottare un animale senza casa

13 Novembre 2019
Di fronte alle incredibili cifre che riguardano l'abbandono degli animali in Italia, esistono varie opzioni se decidete di adottare un animale senza casa. Alcune di queste sono vere e proprie novità.

La società sta iniziando a rendersi conto dell’enorme problema che c’è dietro al crescente abbandono di animali in Italia. L’acquisto compulsivo, specialmente a ridosso delle festività natalizie, rende necessario fornire qualche consiglio prima di adottare un animale senza casa.

In questo articolo parleremo di come funziona l’adozione e di quali sono le cose che dovete sapere prima di far entrare un animale abbandonato nella vostra vita. Ecco cosa c’è da sapere prima di adottare un animale!

L’abbandono in Italia, in risalita

Al termine di questo 2019 sono ormai note le cifre esorbitanti legate al maltrattamento e all’abbandono di animali nel nostro paese. I dati non sono per nulla positivi se consideriamo che ogni anno le associazioni per la protezione animale raccolgono circa 80.000 cani e 50.000 gatti dalle nostre strade.

Se compariamo questi dati con quelli degli anni precedenti, le cifre non sono più in riduzione ma sono piuttosto in risalita di qualche centinaio.

Si tratta di un dato allarmante considerando che meno della metà degli animali raccolti riescono a trovare una nuova casa. Inoltre, soltanto il 38% degli animali viene restituito al legittimo proprietario. Ricordiamo però che anche nei casi in cui l’animale venga semplicemente smarrito, prima di tornare dal suo padrone spesso deve passare per un canile e, alle volte, viene abbattuto.

La maggior parte degli animali recuperati sono meticci e adulti, ma i numeri sono talmente alti che se decidete di adottarne uno potrete addirittura scegliervelo. Prima di adottare un animale senza casa, bisogna conoscere le opzioni valide nel nostro paese.

Gattino abbandonato bianco e nero

Consigli prima di adottare un animale

Bisogna mettere in chiaro che un animale non è un giocattolo o un prodotto di consumo, già che è questa la linea di pensiero che poi porta all’aumento dei casi di abbandono. L’adozione non è una vincita gratuita, prima di decidersi bisogna conoscere le responsabilità che questo comporterà.

Avere un animale in casa comporta dei costi e un impegno: il tempo e le spese da dedicargli saranno molte, ma si tratta anche di un impegno di vita. Un proprietario responsabile non si aspetta che l’animale si adatti al suo ritmo di vita, ma imparerà piuttosto ad abituarsi al ritmo del suo animale.

Ciò non significa dover rinunciare al proprio lavoro o alle proprie relazioni, basta essere consapevoli di come non esista l’animale a cui bastano dieci minuti del nostro tempo e un piatto di cibo al giorno. Si tratta di un animale che è a carico vostro e il cui benessere fisico ed emotivo dipenderà da voi.

Alcune opzioni per adottare animali

Adesso che vi abbiamo spiegato il grande impegno che presuppone avere un animale, è ora di fare il grande passo. Il modo più tradizionale per adottare un animale senza casa è rivolgersi ad un centro di protezione animali, dove troverete tante creaturine in attesa di trovare un nuovo padrone.

Sappiate che potrebbero farvi delle domande per vedere se rispettate determinate condizioni e che a seconda del vostro stile di vita potrebbero darvi soltanto determinati animali. Bisogna rispettare le decisioni del centro, visto che si sono occupati di curare il vostro futuro animale e sanno cosa può andare bene per ciascuno. Appartamento o casa in campagna, famiglia o persona singola…

Bambina in casa con un cane

Nell’era di internet, le piattaforme per l’adozione online si stanno facendo largo offrendoci altre opzioni per adottare animali sulla rete. Un buon esempio in Italia è il Cerapadrone, che riunisce attraverso il web tantissimi animali in cerca di casa provenienti da tutt’Italia.

Un esempio esemplare in un altro paese Europeo è il sito spagnolo Miwuki, interamente adottato all’adozione di animali. Il sito, denominato il Tinder degli animali, è riuscito a mettere in atto 10.000 adozioni in appena due anni.

Queste piattaforme sono uno strumento valido sia per gattili e canili sia per i privati che hanno necessità di mettere in adozione il loro animale.

Sulla rete si possono adottare sia animali esotici che animali domestici, e vi tornerà utile anche se trovate un animale abbandonato e non potete aiutarlo né farvene carico. Come vi sembra questa nuova iniziativa?

Purtroppo le cifre relative all’abbandono di animali in Italia continuano ad essere allarmanti, quindi siamo fortunati ad avere tutte queste opzioni per adottare animali il cui destino rischia di essere quello dell’isolamento o addirittura dell’abbattimento.