Cosa fare se il vostro cane si perde?

· 27 febbraio 2018

Perdere il proprio cane è una delle paure più grandi dei padroni. Potrebbe succedere per una distrazione, per un incidente o per una marachella dell’animale. Oggi vi diremo come agire nel caso in cui il vostro amico a 4 zampe si perda. 

L’identificazione è obbligatoria

Come sempre, è meglio prevenire piuttosto che curare. Oltre ad essere obbligatorio per legge, la maggior garanzia affinché il vostro cane torni a casa se si perde, è che venga identificato tramite il microchip.

Il microchip è un apparecchio molto piccolo che viene inserito sotto la pelle dell’animale. Al suo interno sono registrati tutti i dati del proprietario, in modo tale che se qualcuno lo trova possa contattarvi.

cane che si è perso per strada

Nonostante sia poco costoso da mettere, obbligatorio e assolutamente necessario nel caso in cui il vostro cane si perda, lo porta solo una piccola percentuale di animali. Non ha controindicazioni, e offre solo vantaggi.

Prima che si perda

Dei padroni responsabili devono essere in grado di gestire i problemi quando si presentano.

E’ importante tenere aggiornati i dati del microchip. E’ molto comune, per esempio, cambiare numero di telefono o domicilio e dimenticarsi di aggiornare i dati.

cane randagio per strada

Quando si va in un altro paese, sarà necessario far convalidare i dati del microchip per fare in modo che siano accessibili a tutti.

Inoltre, è fondamentale che il guinzaglio e il collare siano in buono stato. Il cane potrebbe spaventarsi per ogni cosa quando va a spasso. Se tenta di scappare tirando il guinzaglio, questo non deve permetterglielo.

Dovranno essere evitate anche delle situazioni pericolose. Moltissimi animali si perdono per paura dei temporali o per il rumore dei petardi che li fa fuggire. La sicurezza del vostro cane deve trovarsi al primo posto. 

Cosa fare se il vostro cane si perde?

Tuttavia, supponiamo che il vostro amico peloso si sia perso. Come agire? In che modo ritrovarlo?

Prima di tutto, avvisate la polizia locale che state cercando il vostro cane, e fornitegli una descrizione dell’animale. Anche se non ha il microchip e avete paura che vi facciano la multa: se qualcuno lo trova, avviserà il commissariato.

cani in gabbia al canile

Il passo successivo è parlare con i canili. La polizia locale o le associazioni che si occupano di animali potranno dirvi quali sono i numeri da chiamare se non li conoscete.

Fornitegli una descrizione del cane anche se l’animale possiede il microchip.

Successivamente, mettetevi in contatto con tutti i rifugi per animali della vostra zona. Dategli una foto del vostro cane.  Se qualcuno lo vede è molto probabile che si rivolga a loro. 

cane in gabbia

Insistete anche se passano i giorni. Continuate a chiamare i canili e i rifugi per animali.

Cercatelo in zone conosciute

E’ necessario che lo cerchiate personalmente. Quando un cane si perde è disorientato e può camminare per molti chilometri al giorno, però questi consigli vi saranno utili:

Cercatelo nei luoghi che l’animale conosce, dove lo portate a spasso, per esempio, ma anche in zone frequentate da altri cani, come i parchi.

Chiedete alle persone che incontrate per strada. Qualcuno potrebbe averlo visto e, nella peggiore delle ipotesi, se nessuno l’ha notato significa che non si trova in quella zona.

volantino per ritrovare cane smarrito

Attaccate dei volantini con la foto del cane e del vostro numero di telefono nelle zone in cui credete che si sia perso. Anche se state diffondendo la foto sulle reti sociali, in questo modo avviserete anche i vicini.

Tutti i consigli che vi abbiamo dato vi saranno utili, quando un cane si perde, per ritrovarlo.