Cosa bisogna sapere sulla gravidanza delle gatte?

23 aprile 2018

Se pensate che la vostra gattina sia incinta o se lo sapete con certezza e desiderate darle il massimo aiuto in questo delicato momento, non perdetevi il seguente articolo. Vi forniremo tutte le informazioni necessarie per affrontare e gestire, al meglio, la gravidanza delle gatte.

Come capire se la vostra gatta è incinta

Quando si pensa alla gravidanza, è normale che vi venga in mente l’immagine di una gatta con la pancia gonfia. Tuttavia, nel caso dei felini domestici, questo stato appare visibile solo dopo la quarta settimana. E’ possibile, però, che vogliate essere sicuri di questa situazione prima di questo periodo. Vediamo allora i sintomi più frequenti che vi aiuteranno a capire se la vostra micetta si trova in dolce attesa:

una gatta in dolce attesa sdraiata su un tavolo

1. Capezzoli rosa

I capezzoli della gatta si gonfieranno fin dai primi giorni della gravidanza. A volte, questo accade anche durante il calore, quindi non è sempre un’indicazione affidabile.

Qualcosa di molto tipico, che offre informazioni sulla condizione della micia, è quando i suoi capezzoli assumono un colore rosa più intenso. Si tratta di una “trasformazione” facile da notare a occhio nudo, anche se non siete degli esperti e a prescindere dal tipo di pelo che ha il vostro animale.

2. Perdita di appetito

Se, ad esempio, la vostra gattina ama mangiare – per non dire che è golosa – e, da un giorno all’altro, non ha voglia di terminare il cibo nella sua ciotola, o non miagola per avere la pappa, è possibile che sia incinta.

Una volta raccolto questo “avviso”, vi consigliamo di portarla dal veterinario per escludere qualsiasi malattia. Inoltre, sarà un modo rapido e sicuro per avere conferma della notizia della dolce attesa, che vi aiuterà a iniziare ad organizzare il tutto.

3. La gatta dorme di più

È vero che i felini dormono molto durante il giorno e che preferiscono cacciare di notte. Ma possono anche essere attivi quando c’è la luce del sole. Se la vostra micia è incinta, probabilmente trascorrerà molte ore dormendo o sdraiata sul divano o sul letto.

Inoltre, un altro degli aspetti da tenere in considerazione e che può far presagire una gravidanza, è il calo dell’attività fisica. Le gatte incinta giocano, saltano e corrono di meno. Oggetti e passatempi non attirano più la loro attenzione come prima.

4. Comportamenti strani

Iniziate a preoccuparvi se la vostra gatta cambia modo di fare all’improvviso. Per esempio diventando antipatica e sfuggente, se prima era socievole e docile, o viceversa. Quando hanno molta fiducia nei loro proprietari, le gattine gravide si avvicinano a loro e cercano carezze e attenzioni, in ogni momento.

Tuttavia, dovete sapere che forse i cambiamenti fisici in atto, rendono più timorosa, diffidente o nervosa la vostra micetta. Tale aspetto appare più spesso in gatti randagi o adottati da poco. Dovrete tenere lontani gli animali domestici che vivono in casa, anche con quelli con cui vanno d’accordo.

La gestazione nei gatti, settimana dopo settimana

La riproduzione dei felini è simile a quella di tutti i mammiferi. Lo sperma del maschio raggiunge l’ovulo della femmina durante la copulazione. Dopo cinque giorni, all’interno dell’utero si completa la fecondazione.

una micia randagia gravida sdraiata sull'asfalto

La gravidanza di una gatta dura dai 64 a 67 giorni, ovvero poco più di due mesi. Il numero di cuccioli per figliata dipenderà da diversi fattori, sebbene in media il gatto abbia da uno a cinque cuccioli.

  • Tra la prima e la terza settimana, la gestazione è quasi invisibile, come abbiamo già detto all’inizio. Il battito cardiaco dei cuccioli potrà essere distinto dall’ecografia a partire dal giorno 20.

Gli embrioni hanno una lunghezza di cinque centimetri e un peso di sette grammi quando si arriva al 33° giorno di gravidanza. Hanno bisogno solo di altri dieci giorni per raddoppiare le loro dimensioni. A questo punto, la pancia della micia assume dimensioni più visibili.

  • Tra la quarta e la quinta settimana, la madre mostrerà i segnali della nausea. Non preoccupatevi, è normale, ed è dovuto ai cambiamenti ormonali nel suo corpo. Lo stesso succede nelle donne incinte.

Si avvicina il parto…

Dato che i gattini ingrassano, anche il gatto aumenta di peso e potrebbe voler mangiare più del solito. È molto importante consultare il veterinario in merito alla quantità e alla qualità del cibo che offrite alla gattina, in questo periodo. Non solo si nutrirà per lei, ma anche per i suoi piccoli.

Dopo circa 45 giorni di gestazione, i gattini sviluppano il muso e il manto che li coprirà per tutta la vita. Alcuni giorni dopo, è possibile rilevare il loro movimento nell’utero.

  • Il parto avverrà intorno al giorno 65, quando i piccoli pesano tra gli 85 e i 100 grammi e sono lunghi almeno 10 centimetri. Capirete che stanno per nascere una settimana prima, perché la vostra gatta cercherà un luogo nascosto, tranquillo e pacifico, dove poter partorire in tutta sicurezza.

Una buona idea è quella di preparare una scatola di cartone con asciugamani e coperte, in modo che si senta a suo agio e possa dare alla luce senza problemi. Il giorno della nascita, i suoi miagolii intensi e il suo nervosismo vi avviseranno di ciò che sta per avvenire. Lasciate che partorisca i suoi figli da sola, ma controllatela, nel caso in cui possa presentarsi un qualsiasi problema.

Guarda anche