Cosa sono i feromoni e come agiscono sugli animali?

· 14 Aprile 2019
In questo articolo, spiegheremo cosa sono i feromoni e in che modo influiscono sul comportamento degli animali.

La presenza di feromoni negli organismi degli animali influenza il loro comportamento e il loro stile di vita più di quanto si pensi.

Sapere cosa sono i feromoni e come agiscono è il modo migliore per conoscere il mondo animale.

Una sostanza diversa dagli ormoni

I feromoni sono sostanze presenti negli organismi animali che hanno la capacità di alterare la fisiologia degli altri membri della loro specie e di intervenire nel comportamento sessuale e territoriale. Si tratta di microrganismi chimici organici che si trovano nei recettori nasali degli animali.

Per capire davvero a cosa servono, bisogna tenere a mente che svolgono un ruolo importante nella comunicazione tra i membri della stessa specie. A differenza degli ormoni, che agiscono internamente, vengono rilasciati nell’ambiente attraverso fluidi corporei come la saliva, il sudore o l’urina e producono un determinato effetto su chi li riceve.

Mamma e cucciolo di elefante

I risultati derivati dal rilascio di feromoni (e la presenza di altri fattori, come il clima o la luce) in altri membri della specie fanno parte di un fenomeno noto come biostimolazione.

Nelle madri che allattano, ad esempio, la vicinanza della loro prole e, quindi, l’esposizione ai feromoni che emettono, porterebbe a una maggiore produzione di latte.

A cosa servono i feromoni?

I segnali emessi dai feromoni sono rilevati attraverso l’organo vomeronasale, situato all’interno della cavità del naso. Attraverso di esso, lo stimolo fornito da questi viene trasmesso al cervello, dove viene prodotta la risposta corrispondente.Gatti rilasciano feromoni

Questo organo è collegato con le terminazioni nervose dell’ipotalamo, che controlla le emozioni come la paura o l’attrazione sessuale. I feromoni non fanno altro che trasmettere una certa informazione al soggetto, la cui risposta è tradotta in modo somatico.

  • I feromoni svolgono un ruolo particolarmente importante nei comportamenti riproduttivi. Ad esempio, i feromoni maschili inducono l’attività ovarica ciclica delle femmine di specie come la capra o la pecora. I giovani elefanti maschi, invece, emanano un odore simile a quello del miele per evitare problemi con i maschi adulti. Inoltre, alcuni feromoni presenti nelle lacrime dei topi neonati inibiscono la libido della madre in modo tale da farla dedicare interamente allo svezzamento.
  • Per quanto riguarda le abitudini territoriali, i feromoni fungono da coordinate che consentono al resto dei membri della specie di sapere chi vive in una determinata area. Nel caso dei gatti, l’ingresso di un altro felino sconosciuto nel loro territorio innesca automaticamente un istinto aggressivo nel leader dell’area.

Davvero sorprendente, non credete? La natura non smette mai di stupirci!