Cosa sono le cimici dei letti e come eliminarle?

Le cimici dei letti sono esseri viventi affascinanti da un punto di vista biologico, ma rappresentano un problema serio se si stabiliscono in casa. In questo articolo vi diciamo tutto su di loro.
Cosa sono le cimici dei letti e come eliminarle?

Ultimo aggiornamento: 11 novembre, 2021

Tutti gli esseri viventi sono affascinanti a modo loro e meritano il rispetto degli umani, ma a volte la convivenza con essi è impossibile. È il caso delle cimici dei letti, piccoli insetti parassiti che si nutrono del sangue delle persone. Sono in grado di provocare orticaria papulosa, prurito, ansia e difficoltà ad addormentarsi.

La maggior parte delle pagine informative si concentra su come eliminare questi animali. Tuttavia, troviamo che sia interessante descriverli a livello biologico prima di offrire soluzioni. Pertanto, in questo articolo vi diciamo tutto ciò che dovete sapere sulle cimici dei letti prima che decidiate di debellarle. Per quanto fastidiose, scoprirete che hanno un ciclo biologico molto affascinante.

Cosa sono le cimici dei letti?

Innanzitutto è necessario chiarire che il termine cimice dei letti si riferisce ad una serie di specie del genere Cimex. A sua volta questo taxon è compreso nella famiglia dei Cimicidae, composta da insetti emitteri parassiti che si nutrono esclusivamente del sangue di altri animali. Il gruppo dei cimicidi registra circa 100 specie diverse.

Tutte le cimici dei letti di questo tipo sono di forma ovale e appiattita; diventano più voluminose quando si gonfiano dal sangue del loro ospite. Non hanno ali e quindi non volano, ma hanno un paio di basi alari senza una funzione specifica (forse una caratteristica vestigiale). La caratteristica più sorprendente della sua morfologia è il suo apparato orale a forma di ago o stiletto, ideale per perforare la pelle.

Le specie che colpiscono l’uomo nell’ambiente domestico sono la Cimex lectularius e la Cimex hemipterus. Entrambe sono brunastre, appiattite e sono lunghe al massimo 4-5 millimetri nella loro fase adulta, anche se possono essere viste ad occhio nudo. Si nutrono solo del sangue del loro ospite e sono in grado di restare senza cibo fino a 70 giorni.

È interessante notare che i cimicidi durante il giorno non rimangono sul mammifero o l’uccello che parassitano. La maggior parte succhia il sangue ogni 3-7 giorni, ma poi torna in un ambiente sicuro per digerire e svilupparsi. Per questo motivo necessitano di ospiti con abitudini di routine (che tornino nel loro nido o sempre nella stessa tana).

Le cimici dei letti sono parassiti specializzati nel succhiare il sangue degli esseri umani in maniera intermittente.

Una cimice dei letti del genere Cimex.

Ciclo vitale

Le cimici dei letti sono comunque insetti emitteri, quindi hanno bisogno di attraversare una serie di mute successive per svilupparsi allo stadio adulto. Di seguito vi mostriamo le caratteristiche fisiologiche di questa specie:

  1. Tutti gli stadi giovanili della Cimex lectularius ed hemipterus richiedono l’ingestione di sangue per crescere. Sebbene l’ospite principale sia l’uomo, possono anche “saltare” su altri mammiferi e uccelli in assenza della nostra specie.
  2. La maniera di riproduzione tra adulti è molto strana, poiché consiste in un’inseminazione traumatica. Il maschio introduce il suo pene o edeago nel seno paragenitale della femmina, situato nel suo quinto segmento corporeo. Lo sperma passa attraverso le pareti degli ovidotti, fecondando così le uova.
  3. Una femmina adulta inseminata può deporre da 1 a 10 uova al giorno, ovvero circa 200-500 durante il suo ciclo di vita.
  4. Ogni cimice ha 5 stadi ninfali e 1 stadio adulto. Deve consumare sangue almeno una volta per ciascuno di questi stadi per essere in grado cambiare l’esoscheletro e crescere.

Le uova si schiudono 4-12 giorni dopo l’ovideposizione. Con le giuste temperature, le ninfe raggiungono lo stadio adulto in poco più di 30 giorni. Gli esemplari maturi possono resistere fino a 70 giorni senza cibo e la loro normale aspettativa di vita è di 1 anno.

Il ciclo vitale della Cimex hemipterus è leggermente più lento di quello della C. lectularius.

Come eliminare le cimici dei letti da casa?

Tutte queste informazioni possono essere molto interessanti, ma le cimici dei letti perdono tutto il fascino quando iniziano a pungere e a provocare lesioni nell’uomo. Sebbene i sintomi che provocano siano estremamente fastidiosi, va notato che non è stata registrata una loro eventuale capacità di vettori. Questi insetti sono in grado di trasportare 28 agenti patogeni che colpiscono l’uomo, ma non sembrano trasmetterli.

Seguite i seguenti passaggi per eliminare in modo sicuro questi visitatori indesiderati:

  1. Identificate le aree infestate: è necessario trovare gli esemplari adulti prima che inizino a riprodursi (circa 1 mese). Cercate sul pavimento vicino al letto, sui mobili della camera da letto, sotto quadri e poster, sulle lenzuola o sui cuscini che usate per dormire.
  2. Contenere l’infestazione: una volta individuata la fonte del problema, usate l’aspirapolvere per uccidere tutte le cimici dei letti che vedete. Isolate il contenuto aspirato, congelatelo e gettatelo via.
  3. Lasciate la zona completamente scoperta: prima di iniziare il trattamento in quanto tale, rimuovete tutti i mobili, quadri, libri e decorazioni che potete dalla stanza. In questo modo gli insetti non saranno in grado di nascondersi.
  4. Uccidete le cimici dei letti: questi insetti muoiono se esposti a una temperatura superiore a 46 °C o inferiore a 0 °C. Lavate tutti gli elementi del letto a temperature molto elevate; in alternativa, il congelamento sarà l’unica opzione che garantirà l’eliminazione di questi parassiti.

Come evitare che tornino?

Se avete paura che i parassiti riappaiano dopo il trattamento, mettete delle coperture specifiche che impediscano loro di entrare nelle lenzuola e trattate i pavimenti e gli angoli della stanza con insetticidi. Piretrine e piretroidi sono i composti più usati per uccidere le cimici dei letti, ma alcune popolazioni hanno sviluppato una resistenza ad essi.

Se niente di tutto questo funziona, chiamate una ditta di disinfestazioni. Non lasciate che la situazione peggiori.

Una cimice del letto ingrandita.

Le cimici dei letti sono invertebrati affascinanti da un punto di vista biologico, ma possono causare seri problemi se iniziano a riprodursi. Se rilevate lesioni e punture sulla pelle dopo aver dormito, non esitate a chiedere un aiuto professionale. Il modo migliore per porre fine all’infestazione è rilevarla prima della sua fase di crescita esponenziale.

Potrebbe interessarti ...
Animali ematofagi: il segreto è nel sangue
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Animali ematofagi: il segreto è nel sangue

Questa strategia evolutiva suscita grande interesse negli esseri umani. A seguire vi accompagniamo nel mondo degli animali ematofagi.