Cos’è il must degli elefanti?

7 Aprile 2019
Nonostante si tratti di animali dalla natura pacifica, durante il periodo del must gli elefanti diventano aggressivi.

Sebbene gli elefanti siano di solito creature dalla natura pacifica e tranquilla, c’è un periodo in cui i maschi di questa specie non sono di buon umore. Quello noto come must degli elefanti è un periodo in cui gli esemplari maschi degli elefanti soffrono e che può essere molto pericoloso per chiunque attraversi il loro cammino.

In questo articolo, vi sveleremo cos’è il must degli elefanti e cosa succede durante questo periodo così speciale.

Cos’è il must degli elefanti?

Durante il must degli elefanti, questi animali raggiungono livelli di testosterone parecchie volte superiori al normale. Durante questi alti picchi di testosterone, gli elefanti diventano aggressivi e attaccano gli altri animali, o si scontrano contro gli alberi, ma possono addirittura attaccare le persone.

Sebbene possa sembrare che questo periodo sia legato all’andare in calore, la verità è che sembra improbabile, dal momento che non ha nessuna relazione con il periodo di calore nelle femmine. Durante il must degli elefanti, questi animali di solito producono una secrezione nelle loro ghiandole temporali, che sono situate a pochi centimetri dietro gli occhi.

Testosterone elefante

Si ritiene che questa secrezione potrebbe essere uno dei fattori scatenanti del temuto must degli elefanti. Inoltre, le ghiandole temporali aumentano di dimensioni durante questo periodo, il che causa un forte dolore agli occhi dell’animale, che lo rende estremamente nervoso.

Durante il must degli elefanti, questi animali producono un verso particolare che sembra ricevere la risposta delle femmine in calore, mentre viene evitato dai maschi più giovani. In realtà, un’ipotesi è che questo periodo di furia consenta agli elefanti di incoraggiare i cambiamenti nelle relazioni di dominio e nella struttura sociale.

Cosa succede?

Stranamente, sembra che il must più intenso degli elefanti sia quello dei giovani maschi, in particolare negli esemplari che non hanno avuto riferimenti parentali. Questo è un altro segno che la personalità e la vita degli elefanti si basa molto sulle precedenti generazioni: ad esempio gli elefanti orfani sono costretti a cambiare casa.

È stato anche rilevato che alcuni di questi giovani maschi attaccano altre specie come rinoceronti o anche le aree abitate dagli umani. Tuttavia, l’introduzione di maschi anziani sembra evitare questo problema.

Elefanti aggressivi

Il must degli elefanti si verifica anche negli animali in cattività, e ciò costituisce un grande problema negli zoo. In India, dove i mahout usano ancora gli elefanti per i lavori forzati, è comune incatenare o rinchiudere questi animali in modo che non rappresentino un pericolo.

Durante il must, gli elefanti vengano isolati, in modo tale da non rappresentare un pericolo per gli altri elefanti e per le persone. In alcuni casi, il must può durare per ben due mesi, anche se il periodo più pericoloso è costituito dal primo mese. Nel caso degli esemplari più anziani, questo processo non si verifica.

La verità è che non sappiamo ancora bene quale sia la ragione di questo comportamento. Nonostante questo, gli elefanti sono creature molto sensibili che di solito non ricorrono all’aggressività. Per questo motivo, questo comportamento curioso è molto pericoloso ma affascinante allo stesso tempo.