Cos'è il varano?

27 gennaio, 2019
Volete saperne di più sui rettili che più somigliano ai draghi? Vi raccontiamo tutto sul varano.
 

Tra tutti i rettili, il varano e la lucertola del genere Varanus sono un gruppo di animali poco conosciuti tra cui si trovano esemplari di grandi dimensioni e intelligenza.

Oggi parleremo del varano.

Cos’è il varano?

Il varano è un rettile originario dell’Oceania, dell’Asia e dell’Africa, sebbene sia diventata una specie esotica invasiva in alcuni paesi americani.

È presente sul nostro pianeta fin dalla Preistoria, e attualmente in quasi 80 varianti.

Il varano è un rettile corpulento, con un collo molto forte, che gli consente di strappare la carne delle prede.

Anche gli artigli e la coda sono estremamente forti, soprattutto nel caso del drago Komodo, un varano di tre metri che è considerato il più grande, rispetto ad alcuni di soli 20 centimetri, come nel caso del varano nano australiano.

Tuttavia, sono esistiti varani più grandi del drago di Komodo: Megalania, noto come il grande errante, era un varano gigante vissuto in Australia 30.000 anni fa, per cui si pensa che abbia potuto convivere con le popolazioni aborigene.

Varano rettile gigante

Dieta

La maggior parte dei varani sono terrestri e carnivori, tuttavia ci sono alcuni esemplari che vivono sugli alberi o in acqua, e altri includono anche frutta e verdura nella loro dieta.

 

I varani mangiano insetti, crostacei, molluschi, pesci, anfibi e persino uccelli, altri rettili e mammiferi.

In alcuni casi, come il drago di Komodo, questi animali sono in grado di abbattere anche cervi di grandi dimensioni.

Come nel caso dei serpenti, il varano ha un organo vomeronasale altamente sviluppato e localizza le sue prede dall’odore.

Ha la lingua biforcuta, a differenza di altri rettili a quattro zampe, quali coccodrilli o iguane.

Come i serpenti, il varano può ingerire prede molto più grandi di lui grazie ad un organo adattatore nella mandibola superiore che è indipendente dal resto del cranio.

Comportamento

I varani sono animali tradizionalmente solitari, ma spesso gruppi con un massimo di 25 esemplari si riuniscono nelle aree con risorse limitate.

Questo perché sono animali che praticano la caccia attiva in vasti territori.

Questi grandi rettili sono molto particolari: sebbene siano anatomicamente simili, esistono grandi differenze di dimensioni tra i membri del gruppo.

Sono molto più attivi rispetto ad altri rettili e hanno una maggiore capacità metabolica.

A differenza della maggior parte dei rettili, il cuore del varano è molto simile a quello dei mammiferi.

Ha un setto ventricolare, che separa le due camere durante i battiti del cuore e che consente all’ossigeno di circolare in modo molto più efficiente.

Varano del deserto
 

Uno degli argomenti più controversi quando si parla del varano è stabilire se sia velenoso.

Certamente, il suo morso provoca più di una semplice perdita di sangue, ma non si sa se questo sia dovuto alla presenza di veleno o a delle infezioni causate da batteri.

Pericoli a cui è soggetto il varano

Oggi, il varano è ritenuto una specie in pericolo. In Spagna, considerata la porta d’accesso del traffico illegale di animali in Europa, sono stati rilevati numerosi casi di rettili introdotti illegalmente, nello specifico, anche varani.

L’uso di rettili come animali domestici è uno dei punti chiave nella lotta contro il traffico illegale di animali. Lasceremo scomparire gli ultimi draghi rimasti a calpestare la terra?

 

McNab, B. K., & Auffenberg, W. (1976). The effect of large body size on the temperature regulation of the Komodo dragon, Varanus komodoensis. Comparative Biochemistry and Physiology Part A: Physiology55(4), 345-350.